La cura all'ozono per i malati. Solo 1 su 36 finisce intubato

La terapia è stata effettuata all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. Ora si attende il via libera dell'Aifa e dello Spallanzani per iniziare lo studio clinico

Solo un paziente su 36 trattati con l’ozono è stato trasferito in terapia intensiva. Gli altri 35 casi sono in via di guarigione nonostante la polmonite e le difficoltà respiratorie provocate dal coronavirus. Nel giro di breve tempo potranno tornare a casa. La sperimentazione è stata effettuata all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. Basti pensare che la percentuale delle persone intubate è calata dal 15 al 3%.

I risultati sono arrivati dopo un costante lavoro curato dal gruppo di anestesia e rianimazione insieme al team delle Malattie infettive dell’azienda sanitaria universitaria Friuli centrale, guidati dall’anestesista Amato De Monte e dall’infettivologo Carlo Tascini. Ora l’équipe di medici attende il via libera per iniziare lo studio clinico dall’Agenzia italiana del farmaco e dal comitato etico dell’istituto Spallanzani di Roma. Studio clinico che verrà effettuato insieme ad altri centri italiani.

La sperimentazione

Come riporta Il Messaggero Veneto, De Monte e Tascini hanno spiegato il procedimento. Si prelevano 200 millilitri di sangue che vengono fatti interagire per circa 10 minuti con l’ozono e in un secondo sono immessi nuovamente nel paziente. Questa procedura viene ripetuta per tre, quattro volte.

I due medici hanno precisato che la cura ha dei costi bassi e soprattutto si impedisce il passaggio in terapia intensiva. dove si verificano la maggior parte dei decessi. “Lo studio clinico - ha sottolineato Tascini - ci consente di verificare se la terapia basata sull’infusione di ozono può ristabilire il sistema immunitario”. Come evidenziato da De Monte, inizialmente è stato fatto un esame nei pazienti già in terapia intensiva “ma ci siamo resi conto subito che in quella fase è troppo tardi perché la lesione al polmone si è già formata. Se invece si agisce prima, il polmone non arriva ad avere quei danni”.

La nuova cura ha permesso dunque a 35 pazienti di non entrare in terapia intensiva. Altrimenti sarebbero stati intubati e avrebbero potuto rimanere in quella condizione per circa venti giorni. Invece sono in via di guarigione e presto saranno dimessi.

Si tratta di un risultato importante che è stato evidenziato anche al comitato etico e all’Aifa, che dovranno decidere se autorizzare o meno lo studio. La richiesta è stata inviata dal direttore generale dell’azienda sanitaria universitaria Friuli centrale. Se arriverà il via libera da Roma, lo studio clinico vedrà coinvolti 200 pazienti, di cui 100 saranno trattati con gli antivirali e l'altra metà con ozono e antivirali.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

DRAGONI

Lun, 06/04/2020 - 12:26

BENE , BENISSIMO. HANNO IMPIEGATO L'OZONO DI CUI LA PROPRIETA' DI UCCIDERE I BATTERI ERA STRANOTA DA DECENNI.SE E' RISULTATO EFFICACE PER COMBATTERE IL VIRUS CINESE LO SI POTRA' IMPIEGARE IMMEDIATAMENTDE SU LARGHISSIMA SCALA E A BASSISSIMO COSTO.CHAPEAU AI MEDICI DELL'OSPEDALE SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA DI UDINE.

SPADINO

Lun, 06/04/2020 - 12:28

CI DEVE ESSERE UNA TERAPIA UGUALE PER TUTTI E BASTA. E POI IL VACCINO. QUINDI SE MI AMMALO A UDINE HO PIU' PROBABILITA' DI CAVARMELA RISPETTO A MILANO O BERGAMO?

SPADINO

Lun, 06/04/2020 - 12:38

L'OZONO TERAPIA LA USO PER CURARE L'ERNIA DEL DISCO. SE FUNZIONA ANCHE PER IL COVID 19 INTENSIFICHERO' LE SEDUTE CON IL MIO FISIATRA.

lizard_22

Lun, 06/04/2020 - 12:39

Scusate se mi lascio andare a un filo di pessimismo, ma: - In un ospedale ti curano con la clorochina, e sembra che funzioni; - In un altro col tocilizumab e sembra che funzioni; - In un altro con avigan, e sembra che funzioni; - In un altro con il plasma, e sembra che funzioni; - In un altro con l'ozono, e sembra che funzioni; - Ogni due per tre salta fuori un ricercatore che scopre che la molecola X uccide il virus, è sicura e costa poco. Ma bisogna fare i test. - Ci sono una quarantina di progetti di vaccino, ma nessuno ha iniziato la sperimentazione. E intanto la gente muore. A centinaia al giorno.

Teobaldo

Lun, 06/04/2020 - 12:43

DRAGONI lei non capisce nulla. Un conto è l'ozono "atmosferico" oppure forzatamente immesso nelle acque da depurare e che uccide i batteri, un conto è questa terapia che mira a ossigenare in modo "bazooka" il sangue (tanto è vero che se ne prelevano piccole quantità)per sopperire alla minore efficienza dei polmoni. Se fosse come dice lei perché non immettere direttamente ozono nelle maschere di respirazione invece dell'ossigeno?

dagoleo

Lun, 06/04/2020 - 13:29

l'importante e fondamentale è prenderli presto in maniera che i polmoni non siano troppo danneggiati, altrimenti non funziona.

antonmessina

Lun, 06/04/2020 - 13:51

ho scritto fin da subito di provare grande emo

Gabriele184

Lun, 06/04/2020 - 13:52

Teobaldo.. mi ha anticipato.. per le persone che ragionano (purtroppo il 10% circa..) sono settimane davvero complicate..

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Lun, 06/04/2020 - 14:02

se lasciavamo il FVG in mano al PD e alla Serracchiani eravamo senza ospedali ...

Lugar

Lun, 06/04/2020 - 14:25

Ottimo, l'ozono è una molecola costituita da tre atomi di ossigeno, è un ottimo disinfettante. Facile da ottenere, anche in casa. I vecchi televisori ne saturavano l'ambiente.

SPADINO

Lun, 06/04/2020 - 14:49

SBRIGHIAMOCI A FAR CHIUDERE IL BUCO NELL'OZONO ...ALLORA QUINDI VEDETE CHE UN PO' C'ENTRA ANCHE L'INQUINAMENTO?

giovanni235

Lun, 06/04/2020 - 14:51

Ozono=molecola composta da tre atomi di ossigeno.Zingaretti dice di non aver avuto bisogno dell'ossigeno "artificiale".Questo la dice lunga sulla sua cultura.Dopo averlo sentito però mi sono messo alla ricerca su internet di qualcuno che potesse vendermi,a prezzo equo,un paio di chili di "oro artificiale".Sto attendendo risposte.

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Lun, 06/04/2020 - 15:07

@lizard_22 12:39. Infatti! Lei mi ha tolto le parole di bocca. Mi chiedo inoltre perché sottoporre queste sperimentazioni a tutta la filiera sanitaria, quando ogni giorno muore una quantità di gente equivalente ad un grande terremoto. Secondo me le cose dovrebbero essere fatte più alla svelta, sotto la supervisione diretta della direzione sanitaria dell'ospedale, e in caso di concreti risultati positivi, estenderla immediatamente all'intero SSN. La burocrazia in tempo di guerra non può essere la stessa che c'è in tempo di pace.

roberto67

Lun, 06/04/2020 - 15:36

"lo studio clinico vedrà coinvolti 200 pazienti, di cui 100 saranno trattati con gli antivirali e l'altra metà con ozono e antivirali": è il vecchio metodo del doppio cieco, che l'industria ha soppiantato da almeno 30 anni e in medicina si usa ancora. Oggi esistono i computer, i database, i dati sono disponibili: che senso ha sottoporre 100 pazienti al trattamento con soli antivirali quando il risultato è già noto? Significa condannarli a morte, senza una ragione.

giancristi

Lun, 06/04/2020 - 15:37

Evviva! Se questa terapia può essere utile, sia applicata su larga scala! A forza di esperimenti, si scoprirà che molti farmaci utili già li abbiamo. Poi aspettiamo il vaccino che sarà risolutivo.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 06/04/2020 - 15:42

La grande cretinata, che costerà una sfilza di miliardi è stata quella di decreatre la 'pandemia' e chiudure tutti in casa quando invece questa influenza avrebbe dovuto venir trattata come tutte le inflienze ogni anno. Se si considera che a livello mondiale questo Coronavirus ha causato solo 64.000 vittime, mentre le normali influenze causano annualmente milioni di vittime, allora c'è qualcosa che non ha funzionato nei cervelli dei governanti a livello mondiale. La Spagnola causò 20 milioni di vittime. Stiamo cadendo nel ridicolo.

ITALOB

Lun, 06/04/2020 - 16:23

Hanno scoperto l'ozono!!!!! Da quando é cominciata questa epidemia, tutti i medici che lo usano, stanno gridando in coro :OZONO. Quante persone sono morte che potevano essere salvate? Allucinante, sconvolgente. C'é solo da prendersi la testa fra le mani e piangere di fronte a tanta ottusa ignoranza. Che Dio li perdoni.

Assix

Lun, 06/04/2020 - 16:54

L'ozono costa poco e allora dove va a finire il business? Se guariscono tutti prima a chi lo daranno il costoso vaccino su cui stanno investendo miliardi? E' come il business delle mascherine: se il virus fuori dall'organismo sopravvive poche ore che bisogno c'è di cambiarle ogni volta soprattutto se si esce a fare la spesa 1 o 2 volte alla settimana?

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Lun, 06/04/2020 - 17:20

Non sono un "tecnico" di questa materia, tuttavia dico che se questo metodo funzionerà con buone percentuali, tanto di guadagnato per strappare alla morte ammalati di covid 19. Per il vaccino ci vorrà sicuramente molto tempo, ergo ogni tentativo, oltre questo, che darà risultati positivi non può che essere ben accolto.

pilandi

Lun, 06/04/2020 - 19:07

@jasper prova ad andarlo a racontare ai bergamaschi...