Coronavirus, nuovi positivi al minimo. 88 vittime in un giorno

Il bollettino sull'emergenza coronavirus: i nuovi contagi sono 177, mai così pochi. Nessun morto in sei Regioni. I guariti sono in totale 161.895

Dall'inizio della diffusione del coronavirus in Italia, il numero complessivo dei contagiati (comprese le vittime e i guariti) è salito a quota 234.013. Sono solo 177 (ieri 321) i nuovi contagi individuati nelle ultime 24 ore, mai così pochi. Inoltre, non si registrano nuovi casi in Sicilia, Umbria, Calabria, Trentino Alto Adige, Sardegna, Valle d'Aosta, Molise e Basilicata. Oggi sono stati fatti 49.953 tamponi (ieri erano 37.299).

Continua a calare il numero delle persone attualmente positive: ad oggi sono infatti 38.429 i malati in Italia con un calo di 868 unità (ieri erano stati 596 in meno rispetto al giorno prima). Torna a crescere il dato dei guariti: nelle ultime 24 ore si contano altre 957 unità per un totale di 161.895 (ieri +846). Prosegue il calo della pressione sugli ospedali: in terapia intensiva ci sono ad oggi 338 pazienti, 15 meno di ieri, mentre i ricoverati con sintomi sono 5.503 (-239). 32.588 persone, pari all'85% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

In leggero aumento il numero delle vittime quotidiane: nelle ultime 24 ore infatti si contano 88 decessi per un totale di 33.689 morti (ieri +71). Nessuna vittima in sei Regioni: Basilicata, Calabria, Valle d'Aosta, Sardegna, Umbria e Friuli Venezia Giulia.

In particolare, i casi attualmente positivi sono 20.224 in Lombardia, 4.556 in Piemonte, 2.688 in Emilia-Romagna, 1.319 in Veneto, 883 in Toscana, 394 in Liguria, 2.754 nel Lazio, 1.303 nelle Marche, 830 in Campania, 967 in Puglia, 207 nella Provincia autonoma di Trento, 879 in Sicilia, 213 in Friuli Venezia Giulia, 704 in Abruzzo, 112 nella Provincia autonoma di Bolzano, 31 in Umbria, 108 in Sardegna, 10 in Valle d’Aosta, 102 in Calabria, 125 in Molise e 20 in Basilicata.

Lombardia

Dall'inizio della diffusione del coronavirus in Lombardia sono stati registrati 89.526 casi, 84 in più rispetto a ieri quando l'aumento sul giorno precedente era stato di 237. I tamponi effettuati sono stati solo 3.410 contro gli 11.355 di ieri; il rapporto fra tamponi effettuati e numero di positivi trovati è a 2,5% (ieri 2,1%). Restano 20.224 gli attualmente positivi in regione (non c'è nessuna variazione rispetto a ieri). Continua invece il calo dei ricoverati che ora sono 2.954, 41 in meno rispetto a ieri, mentre in terapia intensiva ci sono 125 pazienti (-6). 53.101 i guariti (+55). Stabile il numero dei decessi: nelle ultime 24 ore in regione si sono registrati 29 morti (ieri +29) per un totale di 16.201 vittime.

Nella provincia di Bergamo i casi di coronavirus sono arrivati a quota 13.466. Rispetto a ieri, la crescita è di una unità. A Brescia invece si sono accertati 20 nuovi casi e il totale è arrivato a 14.881. Per quanto riguarda Milano, in provincia i positivi sono 23.207, 31 più di ieri quando si erano registrati 37 casi sul giorno precedente. In città invece i casi sono saliti a quota 9.838 (+16, mentre ieri l'incremento era stato di 14).

Lazio

"Oggi registriamo un dato di 11 casi positivi", ha affermato l'assessore alla Sanità e Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "I decessi sono stati tre - ha continuato -, mentre il numero complessivo dei guariti è di 4.260 (+72)".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Gio, 04/06/2020 - 18:36

Chi [purtroppo] muore non è che si sia ammalato ieri, il numero si mantiene sotto le tre cifre, speriamo che scenda anche sotto le unità. I tamponi sono diminuiti, ma non è che mancano i reagenti? ok, non è colpa dei responsabili, tanto meno del Commissario Straordinario, però bello vedere delle persone convinte.

Pigi

Gio, 04/06/2020 - 18:58

In effetti mancano 8.000 tamponi fatti in Lombardia, il che porta il totale in linea con quello di ieri.

morello

Gio, 04/06/2020 - 19:25

Ma in che regione viviamo noi lombardi? Anche oggi solo 3400 tamponi ! Se ne possono fare almeno 4 volte tanto (sempre comunque pochi rispetto al necessario)come dimostrato nel corso delle settimane passate.E Gallera aveva anche annunciato un piano per aumentarli.Altro che riduzione di positivi, oggi in L. mancano all'appello almeno i 200 nuovi contagi . Il governo deve prendere atto che la Lombardia costituisce un caso nazionale che non puo'essere lasciato nelle mani di chi la sta governando. Cio' che sta succedendo qui ha conseguenze economiche in tutta Italia . Anche ,come abbiamo visto, a seguito dei rapporti con gli altri stati europei e non solo. Il caso Lombardia DEVE essere risolto al piu' presto. Occorre l'intervento e il contributo di tutte le regioni . La protezione Civile deve farsene carico e assumere ed esercitare i poteri necessari.LIBERATECI DA QUESTO CONTAGIO !

bernardo47

Gio, 04/06/2020 - 19:34

Pigi ancora 88 morti...altro che storielle zangrille.....

oracolodidelfo

Gio, 04/06/2020 - 19:45

29 morti in Lombardia, 3 nel Lazio e fanno 32. Gli altri 56 decessi dove sono avvenuti?

oracolodidelfo

Gio, 04/06/2020 - 19:49

Morello 19,25 - chi viene liberarci dal contagio? Un'altra partita di calcio tipo Atalanta/Valencia? Gori, Sala, Zingaretti con i loro aperitiviantipanicoCoronavirus e successiva cena in Pizzeria a Bollate? Oppure #milanononsiferma, #bergamoisrunning? Dica, dica.......

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 05/06/2020 - 10:15

morello, sono contento di leggere un commento condivisibile da qualunque italiano dalle alpi a lampedusa! ma credo che i suoi "paesani" non sono in accordo con lei, sul fatto che sia il governo centrale e tutte le altre regioni debbano dare una mano, fino ad oggi i lombardi hanno detto che hanno la migliore sanità del mondo come tutti gli italiani abbiamo la migliore e bella costituzione del mondo... comunista!