L'ipotesi della "partita zero". Così sono esplosi i contagi

Il detonatore del contagio potrebbe essere lo stadio Meazza di Milano. Qui si è giocato Atalanta-Valencia il 19 febbraio. È l’origine del focolaio bergamasco

Tutto si è consumato in novanta minuti. Qual è stata la leva che ha fatto esplodere il caso Bergamo e l’aumento esponenziale dei contagi in Lombardia? Tutto potrebbe essere cominciato da una partita di calcio. Lo dice la protezione civile. Atalanta-Valencia, 19 febbraio 2020, ottavi di Champions League, stadio San Siro. Milano. Massimo Galli, primario del reparto malattie infettive all’ospedale Sacco di Milano fa sapere: "Certamente quella partita può essere stata un importante veicolo di contagio. Penso che l’epidemia sia partita prima, nelle campagne, durante le fiere agricole e nei bar di paese. Ma il fatto di concentrare decine di migliaia di persone della stessa zona nello stesso luogo può essere stato un importante fattore di diffusione". Maledetto pallone.

Lo stadio milanese, se l’ipotesi è corretta, diventa l’appuntamento che trasforma una festa dello sport nell’inizio di una tragedia. E circola un’ipotesi: il virus potrebbe essere venuto da fuori. Fuori casa. È un fatto che pochi giorni prima accada qualcosa. In un cimitero spagnolo e in una trattoria di Zogno, sulla sponda del Brembo. Il 13 febbraio, nella regione valenciana muore un uomo che soltanto il 3 marzo, quando ne verrà riesumato il cadavere, risulterà positivo al coronavirus. È il primo decesso accertato per Covid-19 in Spagna. Il 13 febbraio, sei giorni prima della partita di San Siro, l’epidemia aveva dunque già colpito nel sud della Spagna. Quell’uomo era un caso isolato? O tra i 2.500 fan che arriveranno a Milano la settimana successiva c’è qualcuno già infetto? È un giallo in cui il morto è dietro l’angolo.

Il 14 febbraio, in una trattoria di Zogno, si festeggia San Valentino. Ma non è una serata da sogno. Il 23 febbraio i clienti di quella sera vengono contattati dall’Asl perché uno dei clienti è risultato positivo al coronavirus. Risultato: il virus gira nella regione valenciana e a Zogno, venti chilometri da Alzano e Nembro, due degli epicentri del contagio. Mancano pochi giorni a San Siro. È un fatto che il giorno dell’andata degli ottavi l’esodo dei bergamaschi che raggiungono il Meazza coinvolge più di 45mila tifosi.

Arrivano da ogni dove: da Bergamo, dalla pianura, dalle valli. Vogliono esserci nel giorno in cui il calcio scrive la storia. I pullman, censiti dal tifo organizzato, sono 28. Poco più di 1.500 persone. Gli altri, la maggior parte, arrivano in macchina. Ci sono tra loro anche quelli che abitano nei 38 comuni della val Seriana, uno dei focolai del contagio. Sono 540 persone secondo quanto Repubblica ha ricostruito in base ai dati forniti dal tifo organizzato. Una festa dello sport. Piazza Duomo, da lì si prende la metro con un cambio per arrivare a San Siro. È un dettaglio che però dice molto.

Perché sulla metropolitana sale anche il giornalista spagnolo Kike Mateu risultato positivo al Covid-19 pochi giorni dopo. È sicuro di aver contratto il virus lì. Questo è l’evento che può aver creato l’innesco. È un fatto che il 4 marzo, 14 giorni esatti dopo la partita di San Siro, la curva dei contagi bergamasca subisce un’impennata. Ecco spiegato l’inizio del focolaio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cir

Sab, 21/03/2020 - 12:23

l' ho sempre detto che il calcio va abolito e messo fuori legge .

lolafalana

Sab, 21/03/2020 - 12:26

I giudici dormono fra due guanciali e non indagano i capibastone del calcio che non hanno voluto bloccare campionato e coppe: il reato di diffusione di epidemia, ancorchè colposo è molto grave e comporta conseguenze molto pesanti.

Ritratto di HARIES

HARIES

Sab, 21/03/2020 - 12:31

Certamente se andiamo a vedere tutte le futilità di questo mondo, ci renderemmo conto di quanti soldi si spendono per codeste cose, piuttosto che spendere gli stessi soldi per debellare le malattie e la fame su tutta la Terra. Dunque, anche il Calcio così come è oggi concepito, è una di quelle futilità atta solo a drogare il popolo e arricchire i potenti. A questo punto suggerisco di usare lo stadio San Siro per fare un ospedale da campo. E i finanziamenti li mettano le squadre.

jaguar

Sab, 21/03/2020 - 12:33

Qualche giorno fa dissero che forse la causa era da attribuire alle due fiere agricole tenutesi nel bergamasco e a cui parteciparono aziende di Codogno. Insomma molte ipotesi e nessuna certezza.

Ritratto di Mario96

Mario96

Sab, 21/03/2020 - 12:36

Non ricordo se il 19 febbraio ci raccontavano ancora che il problema era il razzismo..... Tutto andava bene madama la Marchesa.

Ritratto di PATARLACCA

PATARLACCA

Sab, 21/03/2020 - 12:38

Le "ipotesi, quelle belle...

Ritratto di Mario96

Mario96

Sab, 21/03/2020 - 12:39

Interessante... ci sono riscontri specifici sul versante spagnolo?

vtrgsgcdg

Sab, 21/03/2020 - 12:40

Manca un particolare, in trattoria si sono bevuti tutti una birra... la corona(virus)...

magnum357

Sab, 21/03/2020 - 12:46

Giuseppi era impegnato in altro.........

Albius50

Sab, 21/03/2020 - 12:51

Attenzione "cir" vale anche per i concerti di Vasco e C.

Reip

Sab, 21/03/2020 - 13:23

Beh all’epoca i giornali la televisione e il nostro Governo di cosa si occupavano? Della triste diatriba tra Renzi e Conte! Il tutto accadeva mentre in Cina già da un mese la gente moriva moriva e il Governo Comunista Cinese, utilizzando qualunque mezzo, aveva già messo in quarantena e in isolamento forzoso una metropoli di quasi dieci milioni di persone! Il Governo Italiano dormiva, e ha continuato a dormire per settimane anche quando oramai il virus aveva iniziato a uccidere anche in Lombardia! E tra disinformazione, menefreghismo e incompetenza delle istituzioni, sciacallaggi politici e ignoranza gli italioti cosa facevano? Continuavano ad andare allo stadio!!! Beh ...Chi è causa del suo mal pianga se stesso! E avete voglia di piangere adesso!

cir

Sab, 21/03/2020 - 13:28

Albius50 Sab, 21/03/2020 - 12:51 :CODIVIDO e ti dico che non puoi trovarne uno piu' d' accordo che me. Dopo Charles Aznavour per me c'e' il vuoto assoluto .A proposito , chi e' vasco ? mai sentito nominare..

vtrgsgcdg

Sab, 21/03/2020 - 13:28

Comunque non torna una cosa (delle tante) di questa epidemia, ma se tutti questi pazienti zero sono così pericolosi per quale motivo continuano a volare migliaia di aerei in tutta europa (eccetto l'Italia dove tutto è fermo) scorrazzando in giro questi pazienti zero come si evince dal sito che monitora il traffico aereo www.flightradar24.com ?

uberalles

Sab, 21/03/2020 - 13:32

Purtroppo viviamo in una realtà dove TUTTI vogliono presenziare a TUTTO: concerti, eventi sportivi, cortei, vacanze. L'uomo è divenuto un essere saltellante che, grazie alle reti wifi ed ai voli low cost si ritrova con milioni di altri esseri dappertutto. La Terra, come l'organismo umano elimina con vomito e diarrea l'eccesso di cibo, elimina l'eccesso di popolazione...Siamo troppi e troppo mobili, alla faccia di coloro che temevano che l'Italia sia sottoabitata, dopo che i loro esponenti hanno chiuso ospedali e luoghi di cura per "dare casa" ai clandestini e rom: ecco il risultato. Deferenti ossequi.

Ritratto di eqcman

eqcman

Sab, 21/03/2020 - 13:34

Ma i centri massaggi erano già stati inibiti?

Viewty

Sab, 21/03/2020 - 13:36

@Mario96: Io invece ricordo perfettamente queste affermazioni fatte il 28 Febbraio dal governatore della Regione Veneto '[...] perché noi abbiamo solo 28 in ospedale? Perché l’igiene che ha il nostro popolo, i veneti, gli italiani, e la nostra formazione culturale prevede di farci la doccia, di lavarsi, di lavarsi spesso le mani, di un regime di pulizia personale che è particolare [...] Io penso che la Cina abbia pagato un grande conto di questa epidemia che ha avuto perché comunque li abbiamo visti tutti mangiare topi vivi e altre robe del genere. È anche un fatto di corredo, perché il virus non deve trovare un ambiente che diventa un substrato'. Per tutto quello che è avvenuto dopo io quindi mi asterrei dal tirare ancora fuori l'argomento 'razzismo', eviterei fare del sarcasmo e strumentalizzare il significato delle singole parole, visto che ne sono state pronunciate troppe imprudentemente dall'una e dall'altra parte politica.

EchiroloR.

Sab, 21/03/2020 - 13:48

chiedi a John Bolton..

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 21/03/2020 - 13:49

Ipotesi tutt'altro che stupida. Da prendere in considerazione anche eventuali concerti tenutisi in quel periodo. Chi vi ha partecipato non dormirà sonni tranquilli.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Sab, 21/03/2020 - 13:57

La Gazzetta Ufficiale del 1 Febbraio porta la "Dichiarazione di emergenza sanitaria per 6 mesi " . Difficile capire e giustificare perché i primi provvedimenti sono siano stati presi a Marzo.

manson

Sab, 21/03/2020 - 13:58

I contagi sono esplosi perché a dicembre la Cina ha nascosto le informazioni e perché quando finalmente hanno cominciato a dover ammettere l’evidenza invece di isolare la Cina e chiunque vi provenisse abbiamo lasciato tutto aperto. I colpevoli sono Cina e i governi occidentali succubi

Happy1937

Sab, 21/03/2020 - 14:01

Questo penso sia certamente vero. Magari fra gli spettatori saranno stati presenti un certo numero di elementi rientrati dalla Cina con scali intermedi, stoltamente graziati da un governo che ha messo in quarantena solo quelli che aveva mandato a prendere con l'aereo militare.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 21/03/2020 - 15:42

i dirigenti dell'Atalanta si sono infettati? Mi sembra di no.

tiromancino

Sab, 21/03/2020 - 16:36

Ricercare chi ha assistito alla partita e individuare la zona di provenienza,i biglietti erano nominativi?

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Sab, 21/03/2020 - 17:22

Leggo gente che insulta il governo per non aver fermato il campionato di calcio a meta' febbraio, ma forse voi leghisti vi siete dimenticati che il vostro idolo Fontana ancora il 25 febbraio diceva: "il coronavirus e' poco piu' di una normale influenza"?

Albius50

Sab, 21/03/2020 - 17:34

Sempre SALA che si è offerto di dare agli ATALANTINI LO STADIO

ROUTE66

Sab, 21/03/2020 - 17:42

PERò,SONO SETTIMANE CHE SCRIVO DELLA PAZZIA FATTA PERMETTENDO LO SPOSTAMENTO DI MIGLIAIA DI PERSONE DALLA BERGAMASCA A MILANO. NON SOLO POCHI GIORNI DOPO SCHERMI IN PIAZZA PER IL RITORNO. EPPURE QUASI UN SILENZIO DI (TOMBA) FINO A POCHI GIORNI FA

ROUTE66

Sab, 21/03/2020 - 17:47

ORA NON RESTA CHE UNA DOMANDA: PERCHè UN SIMILE SILENZIO PER UNO SBAGLIO COSì GRANDE E VALANGHE DI PAROLE SUL CITOFONARE E IL PAPETE DI SALVINI. IN UNA SCALA DA 1 A 10 CHI HA SBAGLIATO DI PIù?

ROUTE66

Sab, 21/03/2020 - 17:55

ConteRaffaelloM: MAGARI SI RICORDI ANCHE CHE NEGLI STESSI GIORNI QUALCUNO DEI SUOI IDOLI PRANZAVA ALLEGRAMENTE A MILANO(poi si scopriva contagiato) E PERCHè NO IL SINDACO DI MILANO PROCLAMAVA MILANO NON SI FERMA E AGGIUNGIAMO PURE I NAVIGLI IN PIANA FESTA(si potrebbe continuare) ma per carità ci fermiamo qui