Così il "cerchio magico" del Papa ha frenato i vescovi italiani

Il Papa ha ridimensionato le richieste della Cei sulle Messe. Dietro questa mossa di Bergoglio c'è la preoccupazione ideologica del "cerchio magico"

Da una parte la necessità di garantire l'esigenze spirituali dei fedeli, dall'altra le logiche di parte: ieri mattina Papa Francesco ha ridimensionato le richieste sulla Messe della Conferenza episcopale italiana.

Dietro questa mossa, con buone probabilità, si nasconde soprattutto una ratio politica. Partiamo dal principio. Mentre scriviamo, le Messe con il popolo risultano ancora vietate. Il governo di Giuseppe Conte è stato inamovibile. In queste ore, vengono ventilate delle ipotesi, ma la realtà per ora è questa. Dopo il discorso di Conte sulla cosiddetta "fase 2", la Cei ha diramato una nota stampa molto dura. I presuli italiani, in sintesi, hanno scritto che il governo non può "arrogarsi" il diritto di decidere sulle funzioni religiose. Uno scontro evidente, che si stava consumando per la prima volta dall'insediamento del governo giallorosso.

Poi però Papa Francesco ha corretto il tiro dell'episcopato italiano: i cattolici devono obbedire alle disposizioni - ha detto il pontefice argentino - . Dunque niente Messa con il popolo, con buona pace dei vescovi che avevano appena iniziato a battagliare. La domanda sorge spontanea: cosa si nasconde in questa differenza di vedute? Lo stesso Jorge Mario Bergoglio, in una delle sue recenti omelie, era sembrato preoccupato per le esigenze spirituali dei fedeli: Francesco aveva ricordato che questa del quadro pandemico, quella senza sacramenti e senza Messa con il popolo, non è la "Chiesa vera". Una linea che sembrava fare premessa alle rimostranze dei vescovi. Non era così. Forse, per comprendere il perché della posizione papale, bisogna cercare all'interno degli equilibri tra il Vaticano e la politica italiana. L'edizione odierna de La Verità racconta di come il cosidetto "cerchio magico" di Papa Francesco non voglia vedere incrinati i rapporti con il governo giallorosso.

Ambientalismo, gestione dei fenomeni migratori, assistenzialismo: i punti di contratto tra la sinistra ecclesiastica ed il governo presieduto da Giuseppe Conte non sono pochi. E poi c'è un'altra considerazione da fare: sono i cosiddetti "sovranisti" che spingono affinché il popolo possa tornare a presenziare durante le Messe. Assecondare quelle istanze, insomma, significa omologarsi al messaggio politico di leader che, fino a questo momento, sono stati considerati soprattutto alla stregua di avversari.

Il retroscena è credibile. Se non altro perché consacrati come padre Antonio Spadaro o padre Bartolomeo Sorge non hanno mai nascosto le loro preoccupazioni per l'avvento del disegno sovranista. Le "sardine" - come sapete - sono state pubblicamente elogiate da buona parte dell'episcopato italiano, proprio per via della loro spiccata natura anti-sovranista. E questo fattore - quello ideologico - rischia di divenire centrale anche in questa storia riguardante le Messe. Rinunciare alle funzioni religiose, insomma, pur di non concedere la ragione alla parte avversa. Sarà davvero così? Di sicuro c'è che il Papa ha frenato la Cei, che invece pareva pronta allo scontro frontale con il governo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

lisanna

Mer, 29/04/2020 - 10:47

Bergoglio sta distruggendo quel poco che resta della Chiesa, quella vera.

kayak65

Mer, 29/04/2020 - 10:48

semre piu' mi convinco che quest'uomo venuto dalla fine del mondo non e' un degno papa per la chiesa cattolica. prono al potere e agli interessi globali. immagino la "sfuriata" di Wojtila se ci fosse stato (e quanto ne sentiamo la mancanza) in questo momento

baio57

Mer, 29/04/2020 - 10:50

Fra qualche anno ,almeno in Italia, seguiranno la messa solo il sacrestano ed i chierichetti.

rudyger

Mer, 29/04/2020 - 11:05

Caro Papa, per farti capire meglio ci devi spiegare PER I TEMPI ATTUALI cosa significa DARE A CESARE QUELLO CHE E' DI CESARE E A DIO QUELLO CHE E' DI DIO.

DRAGONI

Mer, 29/04/2020 - 11:18

HA FATTO DI NECESSITA' VIRTU'.

Totonno58

Mer, 29/04/2020 - 11:26

Da qualunque parte sia venuta la spinta, da Bergoglio in persona o da questo fantomatico "cerchio magico", che sia benedetta...la sortita della Cei è stata penosa e menzognera!!!

Ritratto di anno56

anno56

Mer, 29/04/2020 - 11:27

Vari sacerdoti, stanno facendo i conti con i conti in profondo rosso, niente messe, oratori e scuole chiuse, sale parrocchiali vuote quindi niente offerta/affitto da parte di eventuali utilizzatori, i costi fissi e le bollette da pagare li hanno anche loro, tranne che probabilmente (sicuramente)qualche esponente della Curia Romana.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 29/04/2020 - 11:32

A Bergoglio interessa portare avanti il programma stabilito con i suoi soci del NWO. Quindi avanti con il meticciato e tutto il resto. La CEI non ha alcuna giurisdizione né autorità per dire ai vescovi cosa fare. Spetta al vescovo di ogni diocesi decidere cosa fare, senza chiedere alla CEI o allo Stato, la cui autorità si ferma sul sagrato delle chiese. Questo è stabilito dalla legge e precisato nel Concordato. La subalternità della CEI e di quasi tutti i vescovi allo Stato, in merito alle decisioni prese da Giuseppi con i suoi Dpcm illegali non è in alcun modo giustificabile, se non alla luce del co-interesse nella spartizione del business che implica l'immigrazione clandestina.

MOSTARDELLIS

Mer, 29/04/2020 - 11:33

In questa faccenda non si sa chi è peggio fra i tre attori, Conte, Bergoglio e la CEI. Ognuno cerca di prevaricare sull'altro, facendosi scudo ognuno di ragioni assurde e seno senso. Conte con gli arresti domiciliari per gli italiani, la CEI confondendo la religione (le messe) con la necessità spiritualità, per non parlare di Bergoglio, che ancora una volta non ne azzecca una giusta, smentendo prima se stesso (appena qualche giorno fa, visto che Salvini taceva sulle messe, è intervenuto lui per chiedere la riapertura delle chiese) e sbugiardando la CEI perché si è sentito superato dall'iniziativa dei Vescovi. Poveraccio....

Giorgio Colomba

Mer, 29/04/2020 - 11:43

Per una volta che la Cei ne azzecca una Bergoglio e pregiudizio la sconfessa negando le messe quando più servirebbero.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mer, 29/04/2020 - 11:46

Comincio a pensare che quest'uomo sia veramente un servo del Nemico. E chi ha orecchie per intendere intenda.

APPARENZINGANNA

Mer, 29/04/2020 - 11:59

Le idee politiche del Papa ormai le abbiamo capite: catto-sinistrino. Tuttavia il suo richiamo alla prudenza per evitare il ritorno della pandemia, peraltro lungi dall'essere finita, è fondato. I vescovi, così come spesso si sono adeguati obbedienti alla linea del Papa in materia politica, si adeguino anche questa volta!

Ritratto di Trinky

Trinky

Mer, 29/04/2020 - 12:02

Se danno il permesso di assistere alle messe allora hanno ragione quelli che pretendono di poter assistere alle partite di calcio a porte aperte. Nello stesso tempo io ho il diritto di poter giocare a carte o a biliardo nel bar sotto a casa mia

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 29/04/2020 - 12:15

Bisogna comprenderlo: alla sua età può esserci un momento di incertezza.....

il nazionalista

Mer, 29/04/2020 - 12:16

E non solo l' alleanza con le sinistre politiche italiane, ma con i ' poteri forti ' mondiali, la finanza usuraia internazionale, le lobbies e le LOGGE interne ed esterne!! Soprattutto con quelle forze che promuovono e sostengono l' invasione afro-maomettana dell' Europa e, in particolare, dell' Italia, fattore quest' ultimo insostituibile per loro, in quanto mezzo basilare per cancellare le radici dei Popoli e mutarne radicalmente le società!! E' la nuova chiesa catto-castrista del papampero che, se riesce a dominare il Cattolicesimo per altri 10 anni, porterà alla liquidazione della Chiesa Cattolica!!

rossini

Mer, 29/04/2020 - 12:25

Caro Bergoglio, le cattive abitudini fanno presto a prendere piede. Le chiese già erano mezze vuote prima del coronavirus. Ora che i fedeli, che le frequentavano, sono stati allontanati a forza, molti di essi non ci torneranno più. E le chiese continueranno ad essere sempre più vuote. Questo è lo straordinario risultato che stai raggiungendo dopo aver trasformato la Chiesa cattolica da istituzione spirituale in un'organizzazione benefica come la Croce Rossa.

silvano45

Mer, 29/04/2020 - 12:35

Tutti hanno ormai capito che questo Papa e la Cei hanno interessi contrastanti con i cittadini italiani invece di interessarsi delle anime fanno politica,il risultato chiese vuote offerte zero complimenti.

Luigi Farinelli

Mer, 29/04/2020 - 12:38

Bergoglio e la CEI ce l'hanno coi "sovranisti" e appoggiano il "progressismo" PD. Ma i primi difendono le tradizioni, anche religiose mentre il PD vuole: 1) l'aborto libero; 2) le unioni antinatura; 3) il gender nelle scuole; 4) l'ambientalismo panteista di Greta & C. (l'uomo è un "parassita" che impedisce alla Terra-Gaia, di crescere e quindi: de-natalizzazione, aborto, decrescita "felice" inoltre l'uomo perde ogni preminenza nel Creato, messo al livello morale delle bestie); 5) Immigrazionismo illimitato, pure se distruggerà ogni tradizione storica e religiosa e per scopi puramente mercantilisti (ritorno alla semi-schiavitù); 6) attacco alle famiglie con figli perchè prolifiche e appoggio a quelle LGBT (sterili). Mettiamoci il Forteto e Bibbiano come esempi dell'orizzonte morale di questa Sinistra. Bravo Bergoglio, brava CEI: state semplicemente picconando due millenni di civiltà occidentale! Un cattolico PD è un ossimoro!

Ritratto di bruno gregolin

bruno gregolin

Mer, 29/04/2020 - 12:44

Ieri sera ho potuto guardare per la prima volta il film su Giovanni Paolo II. La visione di questo film mi ha riportato alla memoria i ricordi del modo di essere di questo grande Papa e non ho potuto fare a meno di confrontare questa eroica figura con quella di Francesco. Ne sono uscito sconfortato. Non sono giovane, ma mi auguro soltanto di poter rivedere al soglio pontificio una nuova figura di Papa che possa rappresentare i cattolici così come nella migliore tradizione.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 29/04/2020 - 12:45

Ha capito che il partito per quale tifa era in panne? Ma non doveva pensare solo alle anime?

Edmond65

Mer, 29/04/2020 - 12:46

Scusate ...forse non capisco.....ma quando vado a fare la spesa siamo almeno in venti / trenta persone in fila distanziati.....perché non posso andare a messa e sedermi nel lato estremo della panca con altra persona dall’altro lato............e magari lasciare una paca vuota tra le due occupate no??? I sistemi ci sono......certo che sentire uomo in bianco non provare a chiedere di aprire “cum grano salis “le chiese lascia un pochino esterrefatti.......ma questo è quello che ci meritiamo..........eppure di prelati che sanno ancora cosa vuol dire diritto canonico e Patti lateranensi ce ne sono........

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Mer, 29/04/2020 - 12:51

Da bravo volpone gesuita, ha fiutato odore di bruciato e ha capito che non era il caso di tirare troppo la corda.

Abit

Mer, 29/04/2020 - 12:57

Certo, si devono rispettare ed ubbidire alle leggi, pardon ai DPCM. Ciononostante, una certa liberà di professare la propria fede deve essere garantita, visto che è garantita dalla Costituzione.

bernardo47

Mer, 29/04/2020 - 13:00

Ha ragione Papa Francesco stavolta.E sono credente e praticante! Certe pretese sono sbagliate cara CEI! I credenti non vogliono e non devono fare da cavie! OH? Fatele all'aperto le S.Messe con tutte le precauzioni del caso e gia' il discorso potrebbe cambiare. Le Chiese come ristoranti, bar, cinema, ecc.ecc. sono luoghi inadatti in questa fase pandemica. Lo capiscono anche i bambini!

Atlantico

Mer, 29/04/2020 - 13:01

Sinistra ecclesiastica ? Sovranisti ? Ma dai. Guardate che le chiese sono aperte per chi entra e vuole raccogliersi in preghiera ma, non essendo consentiti gli assembramenti, le messe non si possono celebrare, come non si può dare l'eucaristia con il sacerdote che prima se la mette in bocca e poi la mette in bocca ai fedeli. Mi sembra logico con i tempi che corrono.

ex d.c.

Mer, 29/04/2020 - 13:08

Se il Governo fosse stato di CD, quindi cattolico con elettori praticanti, la Chiesa avrebbe fatto una protesta plateale ma dato il Governo è di SN tutto bene. E' difficile sentirsi rappresentati come Cristiani

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 29/04/2020 - 13:14

Luigi Farinelli - 12:38 Sono cose risapute, ma se uno come Francesco, affiliato al rotary di Baires prima di essere eletto Papa, non ha avuto il coraggio di condannare con severità Maduro, se in Argentina non si fa vedere da quando è diventato Papa con la dispensa di Woytila che lo ha fatto diventare prima cardinale (quelli della Compagnia di Gesù sono sempre stati all'indice, al max vesccovi), non ci si può meravigliare che, alla sua età, faccia capriole ben più "complesse" di gente .. come Dibiasi, Cagnotto padre e figlia etc.

APPARENZINGANNA

Mer, 29/04/2020 - 13:34

Cari Vescovi, non è che vi manca la questua durante le Messe? I malati (e con la pandemia almeno gli anziani sono equiparabili ai malati) sono legittimati a seguire la Messa in tv o alla radio (ci sono Messe ogni giorno) e a fare la Comunione Spirituale. Ancora un poco di pazienza non farebbe male, se non aveste altri motivi oltre alla libertà di culto...

franky55

Mer, 29/04/2020 - 13:40

Ma non è lui che ha detto che i fedeli possono avere un rapporto diretto con Dio anche per i sacramenti se uno vuole può pentirsi da solo e chiedere l'assoluzione direttamente a Dio mi spiegate allora a cosa servono i preti? distanti dalla gente nell'ora del bisogno,neppure in guerra si vede una cosa del genere,presenti persino in prima linea,e durante le epidemie del passato per primi vicini ai propri fedeli!!!! E' LA DISTRUZIONE DELLA CHIESA

billyserrano

Mer, 29/04/2020 - 13:43

Non dimentichiamo che, oltre alla questione politica ideologica, esiste anche un fattore economico, IMU e tasse varie, di cui il vaticano ne ha sempre beneficiato.Quindi logico che il papa cerchi di smorzare gli animi. Forse in cambio di qualcosa?

Mordechai

Mer, 29/04/2020 - 13:54

Ma quale cerchio magico, è solo questione di buon senso

savonarola.it

Mer, 29/04/2020 - 14:08

Meglio lo sciamano.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 29/04/2020 - 14:14

Dal tono delle omelie durante liturgie celebrate in latino, si ditebbe che il Bergoglio si sia convertito al Cristianesimo.

tormalinaner

Mer, 29/04/2020 - 14:28

Come Cristiano sono scandalizzato da questo papa che non cura le sue pecore e soprattutto fa politica perchè non vuole andare contro al governo. Non è il mio Papa.

Libero 38

Mer, 29/04/2020 - 14:38

"Il lupo perde il pelo non il vizio".Il kompagno Ciccio dopo aver ficcato il naso nella politica italiana ora vuole ficcare il naso anche in quella europea.Ma non si rende conto che da quando lui e papa le chiese sono sempre piu' vuote.

simonemoro

Mer, 29/04/2020 - 14:43

E' lui il segretario politico del partito di maggioranza relativa nel governo e che politico!!, ha insutato persino il presidente degli Stati Uniti d'America dandogli del "Non Cristiano" Il presidente degli USA non è cattolico, per cui come si permette di dare questi giudizi impulsivi ed ignobili sul presidente USA? Trump ha i missili "Cruise" nel Mediterraneo.......prudenza ed equilibrio si raccomanda.

rino biricchino

Mer, 29/04/2020 - 14:58

Ottimo Papa, con grande senso pratico della vita. Stà dimostrando per la prima volta nella storia della Chiesa che le leggi "terreno" di uno Stato possono avere la precedenza rispetto a quelle "temporali". La Chiesa deve scendere dal suo dorato piedistallo se vuole recuperare fedeli nel mondo occidentale

giangar

Mer, 29/04/2020 - 15:10

@edmond65 12:46 - A dirsi è facile, ma pensi ai problemi pratici. Sedendosi come dice lei, che poi è l'unico modo compatibile con la sicurezza, i partecipanti alla Messa sarebbero la quarta o quinta parte dei frequentatori abituali. Chi decide chi è ammesso e chi escluso? E la ressa davanti alla porta per assicurarsi un posto? E gli esclusi accetterebbero di tornarsene a casa o farebbero di tutto per entrare? E chi li ferma se entrano? e se poi uno viene a sedersi vicini a me, io che faccio? Qualche parroco si è inventato la prenotazione online; e la vecchietta che non ha il computer? Mi creda, i problemi sarebbero tanti, le chiese sono sempre state ad accesso libero, senza biglietti, come per i musei dove invece regolamentare gli accessi è più agevole.

gedeone@libero.it

Mer, 29/04/2020 - 15:23

Abbiamo il papà che fa smaccatamente politica alla luce del sole a favore della estrema sinistra. Questa ci mancava, evviva!

detto-fra-noi

Mer, 29/04/2020 - 15:54

mi domando ma quando arriverà il momento che la gente si accorgerà di quanto gli accade intorno?

inventocolori

Mer, 29/04/2020 - 16:00

"""" I presuli italiani, in sintesi, hanno scritto che il governo non può "arrogarsi" il diritto di decidere sulle funzioni religiose"""..BRUTTI PRETACCI PENSATE ALLE ANIME DI CHI CI CREDE, E NON ROMPETE LE SCATOLE ALLA FISCALITÀ' GENERALE (CIOÈ' NOI)...QUANDO POI DOBBIAMO CURARNE A MIGLIAIA CON LE NOSTRE ENERGIE. VI MANCANO FORSE LE OFFERTE???

Ritratto di anno56

anno56

Mer, 29/04/2020 - 16:06

Consiglio a chi vuole di leggersi a proposito delle celebrazioni delle Sante Messe con la partecipazione dei fedeli gli articoli su "la nuova bussola quotidiana"; gli articoli sono scritti da un medico epidemiologo, docente di storia della medicina. Le enormi difficoltà riscontrate dal Comitato Tecnico scientifico sono facilmente superabili, viene eliminato lo scambio della pace, come si era fatto nell'ultims domenica di apertura delle chiese, e come non fa il Papa, in ogni sua Santa Messa, perché ripete sempre "scambiatevi un segno di pace"; gli unici intoppi sono per il celebrante che dovrebbe rispettare qualche norma in più.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 29/04/2020 - 16:46

Ottimo,il premier Conte ha sospeso la democrazia coi suoi dpcm(incostituzionale),il Papa ha sospeso la teocrazia(non spirituale) verso i fedeli accostandosi ai suoi ideali spostati a sinistra.

dagoleo

Mer, 29/04/2020 - 16:57

L'unica cosa sicura per la Chiesa Cattolica Bercogliana è che il mio 8 x 1000 non lo vedrete più neppure col lanternino. piuttosto lo dò agli ebrei.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 29/04/2020 - 17:00

@baio57 10.50: condivido la sua osservazione ... i giovani in massima parte, presumo per l'istruzione piuttosto materialistica, glissano la frequentazione della liturgia, non che le generazioni passate siano state delle autentiche "stinchi di santo" anche se erano più regimate e lo si è visto cosa hanno combinato quelle a cavallo del XXIX°/XX° Secolo, ma il fattore dello stacco dal divino al profano sta che nonostante le belle parole i fatti non collimano ... i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più miserabili ... troppo tempo si spreca nelle buone intenzioni e troppi soffrono per l'inconcludenza di chi si erge a "salvatore dell'Umanità". Ossequi.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 29/04/2020 - 17:05

Oggi è il 6° giorno del Ramadan dell'anno 1441 dell'Egira. Fra 5 minuti il muezzin chiamerà i fedeli alla preghiera dell'Asr. Perdonate fratelli devo sospendere questi turpiloqui per cinque minuti.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 29/04/2020 - 17:12

La CEI è l’organo di autogestione dei vescovi italiani secondo le norme stabilite dal codice di diritto canonica. È riconosciuta dallo stato italiano come ente giuridico ecclesiastico. Tra le tante sue mansioni, cura i rapporti con la santa sede, quelli con le conferenze episcopali degli altri stati e quelli con lo stati italiani. Con questo può stipulare accordi su materie di competenza per entrambi, anche in base al concordato.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 29/04/2020 - 17:13

SEGUE: Nei rapporti con la sante sede, è chiaro che non può che ottemperare alle decisioni del magistero straordinario del papa, le definizioni dogmatiche. Deve anche tenere conto del magistero ordinario del sommo pontefice. Può, però in questo, segnalare eventuali difficoltà, fare proposte, chiedere deroghe ecc.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 29/04/2020 - 17:14

SEGUE: Nei rapporti con lo stato, come tutte le altre realtà che in Italia godono di personalità giuridica – enti locali, confindustria, confcommercio, confagricoltura, patiti, sindacati ecc – può esprimere desiderata, approvazione, critiche, proteste come quella sulla chiusura delle chiese ecc. Questa, lo dico ai commentatori che non hanno gradito le critiche della CEI al Premier Conte, è la democrazia.

ALEMAX52

Mer, 29/04/2020 - 18:27

apparenzainganna: fantastico

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 29/04/2020 - 18:34

@kayak65 (Mer, 29/04/2020 - 10:48) – Anche Benedetto XVI, magari senza sfuriate ma con molta franchezza e competenza, la sua voce l’avrebbe fatta sentire, soprattutto consapevole come era, e siamo, delle migliaia di cristiani che ogni anno vengono massacrati perché vivono a testa alta la loro fede. Pensi alle famiglie, in alcune zone della Nigeria, che hanno continuato ad andare in chiesa nei giorni festivi pur sapendo che qualche terrorista dell’isis avrebbe potuto entrare imbottito di esplosivo e farsi saltare facendo una strage. Famiglie intere sono morte così.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 29/04/2020 - 18:37

SEGUE: Il caso di Papa Franceco risente della situazione dell’America latina. Li sono due estremi negativi che si toccano: il potere oppressivo e violento dei grandi proprietari terrieri e quello, altrettanto oppressivo e violento, di chi li combatte in prevalenza marxisti leninisti. Anche in Italia, con meno violenza la cosa c’è stata e in parte c’è. Un esempio: quando Papa Wojtila fu eletto, un giornale satirico, “Il Male” – non ricordo bene, ma mi pare che il direttore fosse un figlio di Donat cattin – pubblicò una vignetta con la scritta: “un papa polacco: come pisciare controvento!” Anche i cristiani e gli uomini di chiesa in America latina sono attirati da una o dall’altra parte, magari senza cedere a comportamenti violenti e oppressivi. Non può essere diversamente. Pensi, e g, ai catocomunisti nostrani.