"Il Cts ormai non serve più". Ora lo ammette anche Miozzo

L’ex coordinatore del Comitato tecnico scientifico ha spiegato i motivi del suo abbandono, ritenendo ormai superata la struttura che è stata al fianco del Governo nella lotta contro la pandemia da Covid-19

L'ex coordinatore del Cts Agostino Miozzo

“Credo che in due mesi al massimo il Comitato tecnico scientifico possa sciogliersi, meritando l’applauso della nazione, poiché ha salvato il Paese. Oggi, però, ha esaurito il suo motivo di esistere”. L’ex coordinatore del Cts Agostino Miozzo, in una intervista a la Repubblica, ha spiegato i motivi del suo abbandono, ritenendo ormai superata la struttura che è stata al fianco del Governo nella lotta contro la pandemia da Covid-19. “Non serve più – ha evidenziato – poiché in tredici mesi le cose sono radicalmente cambiate. Il Cts ha dovuto supplire ad alcune carenze, e lo ha fatto nel migliore dei modi, ma adesso non c’è più bisogno”. Miozzo ritiene che attualmente c’è un coordinamento generale più solido, in particolare con la nomina a commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus del generale Francesco Paolo Figliuolo.

“Ha un mandato pieno dal Governo – ha dichiarato l’ex coordinatore del Cts – è tornata con forza in campo, come chiedevo da settimane la Protezione civile, le cabine di regia funzionano, le Regioni non sono più meteoriti che sfiorano la terra e a volte ci si abbattono”. Miozzo non dimentica i passi avanti fatti in questi mesi dalle strutture scientifiche, in particolare dall’Istituto superiore di sanità, dal Consiglio superiore di sanità, dall’ospedale Spallanzani e dal Bambino Gesù. “I Brusaferro e i Locatelli – ha specificato – servono ancora, eccome”. Con loro continuerà ad esserci la massima collaborazione. “Ho già fatto sapere a tutti – ha continuato Miozzo – che non si libereranno di me. In queste settimane sono entrato in rapporto con il ministro Patrizio Bianchi e il ministero dell'Istruzione. Credo che lavorerò con loro, una nuova consulenza”.

L’obiettivo è creare un ufficio emergenze oggi inesistente ma, soprattutto, mettere ordine nei dati. “Il ministro – ha rivelato l’ex coordinatore del Cts – non ha numeri e cifre e questa è una lacuna da colmare. Non sa quanti docenti sta vaccinando, non conosce i contagi interni agli istituti scolastici. All'ultimo questionario inviato, ha risposto il dieci per cento dei dirigenti scolastici. Domande impossibili, da trattato epidemiologico”. Quindi c’è molto da fare e tutto ciò non prescinderà dai rapporti con le altre istituzioni e con le strutture impegnate nella battaglia contro la pandemia. Quello di Miozzo, quindi, non è un addio, ma un cambio di ruolo che, assolutamente, non prevede un suo disimpegno.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

signorrossi1

Mar, 16/03/2021 - 13:20

non è mai servito

Ritratto di .£'AMMUCCHIATA.

.£'AMMUCCHIATA.

Mar, 16/03/2021 - 13:35

bene, ora dia il buon esempio, TUTTI a ZAPPARE

EnricoV8

Mar, 16/03/2021 - 13:36

Ma questo presuntuoso cialtrone dopo aver collaborato a distruggere il paese ha anche la pretesa di un applauso? Forse perchè ha dimostrato la pochezza del popolo italiano!

cgf

Mar, 16/03/2021 - 14:25

Dopo di me il diluvio?

Calmapiatta

Mar, 16/03/2021 - 14:33

La vera domanda è: ma è veramente mai servito a qualcosa? Siamo oggi, nelle medesime condizioni di ieri. Ergo, tanta utilità questo consesso non l'ha avuta.

magnum357

Mar, 16/03/2021 - 15:12

Esempio lampante di spreco di denaro pagato dai contribuenti con le tasse !!!!!!!!

Ritratto di Smax

Smax

Mar, 16/03/2021 - 15:17

Veramente non è mai servito. Ha fatto solo danni. Speriamo lo sciolgano una volta per tutte.

silvano45

Mar, 16/03/2021 - 15:40

Non è mai servito è uno spreco come EMA AIFA OMS carrozzoni che servono da poltronifici per la politica e i politici la dimostrazione evidente è quello che hanno combinato durante questa pandemia.Nello specifico diversi componenti del cts sono risultati molto spesso assenti e alcuni hanno creduto di essere dei geni!

MARCOULPIO

Mar, 16/03/2021 - 15:44

“Credo che in due mesi al massimo il Comitato tecnico scientifico possa sciogliersi, meritando l’applauso della nazione, poiché ha salvato il Paese.": ma siamo su scherzi a parte? Il CTS è stato un cancro per l'Italia in quest'ultimo anno. E non c'è nemmeno bisogno di spiegarlo, lo anno tutti. Speriamo che Draghi lo sciolga subito, prima che faccia altri guai. In quanto a Miozzo alla Pubblica Istruzione... lì già stanno male da soli, dopo l'Azzolina, non c'è bisogno che Miozzo vada a fare altri danni...

m50dorato

Mar, 16/03/2021 - 16:17

il CTS rimarrà nella storia dell'Italia per aver compromesso, forse in modo irreparabile, la vita di tantissime persone. Alcune per le contraddittorie indicazioni date all'inizio (es. mascherina si mascherina no) e per aver rovinato e ridotto alla fame tanti lavoratori autonomi e non. Quando si capirà qual è il numero di gente senza lavoro, consiglio a Miozzo di andare a spiegare a coloro che hanno salvato l'Italia. Per paura che qualcuno gliene chiedesse conto un giorno, mentre la gente moriva, hanno chiesto uno scudo penale. Se gli è stato concesso questo non si sa.... Altro che plauso.....