A Decanter (Rai Radio 2) la seconda edizione di "Chef ma non troppo"

Con Fede e Tinto e con la collaborazione di Alma sarà impossibile non imparare a cucinare

Il decanter è uno speciale contenitore simile ad un'ampolla in vetro o cristallo trasparente, dedito alla decantazione del vino o di altre bevande alcoliche. “Decanter” (www.decanter.rai.it) è invece il programma DOP di Radio2, prima e unica “enogastronomia dell’etere”, punto di riferimento da ben 14 anni per tutti gli appassionati del buon vivere. Condotto da Federico Quaranta (Fede) e da Nicola Prudente (Tinto), voci e volti dell’enogastronomia che diverte, racconta in modo semplice e idoneo a tutti il cibo e il vino per quello che sono o dovrebbero essere: allegria, convivialità e sostanza.

Dal lunedì al venerdì all’ora di cena, un moderno convivio riunisce, alla stessa tavola, curiosi e addetti al settore, cuochi alle prime armi e chef stellati, casalinghe in cerca d’ispirazione e giovani affamati di novità (sul sito si possono riascoltare le puntate e si possono trovare utili sezioni come la cantina, la dispensa, ma anche gli approfondimenti e tante ricette!). Dopo il grande successo delle varie edizioni di “Sommelier ma non troppo”, il primo corso alla radio per imparare il vino senza troppi giri di bicchiere, (ma anche un utilissimo libro scritto dai due conduttori con un linguaggio giovane e non codificato e dall’approccio easy, valido anche per chi di vino proprio non se ne intende), “Decanter” con Fede, Tinto ed Andrea Amadei, lancia la seconda edizione di “Chef Ma Non Troppo” (dal 17 febbraio, ogni venerdì, alle 20 su Rai Radio2).

Se il primo ciclo di lezioni riguardava principalmente l’abc della cucina (dove ad esempio si imparava a preparare un soffritto), il secondo capitolo del corso che ha come sottotitolo “L’Italia in Cucina” non sarà esclusivamente un racconto radiofonico, ma diventerà un importante lavoro di classificazione e di approfondimento delle più famose ricette italiane. Fede e Tinto narreranno in modo semplice, divertente e autoironico la storia, gli ingredienti e le tecniche per realizzare i piatti regionali i più famosi su cui si basa la cucina tradizionale del nostro Paese. Tra le novità importanti di questa edizione la collaborazione dei docenti di Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana (www.alma.scuoladicucina.it) che dal 2004 contribuisce a far conoscere e apprezzare la nostra tradizione gastronomica, tanto da essere considerata il più autorevole centro di formazione al mondo dedicato alla cucina italiana. “Se seguirete Chef ma non troppo non potrete più sottrarvi dai fornelli, cucinare diventerà un modo per divertirvi, per prendere per la gola e per conquistare...”, parola di Fede e Tinto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.