Il dramma dei cristiani d'Africa: "Jihadisti ci uccidono e le ong tacciono"

Joseph Fidelis ha criticato l'atteggiamento dell'occidente il quale sembra essersi girato dall'altra parte sulla persecuzione dei cristiani in Nigeria: "Qui ci attaccano, solo Dio può aiutarci"

Un’Europa politicamente corretta che non si occupa dei cristiani perseguitati e che, per timore di essere etichettata islamofoba, si gira dall’altra parte.

Una descrizione del genere del vecchio continente non arriva questa volta da una critica interna alla stessa Europa, bensì da un sacerdote nigeriano impegnato con i suoi fedeli ogni giorno a vivere la faticosa quotidianità del più popoloso paese africano.

Padre Joseph Fidelis è in prima linea con i cristiani in una delle regioni nord della Nigeria, le più minacciate dai fondamentalisti islamici di Boko Haram, il gruppo nato negli anni 2000 e che dal 2015 risulta affiliato all’Isis.

Intervistato da Lorenza Formicola su La Verità, è stato proprio padre Joseph a parlare della situazione che vivono i suoi fedeli e di come, in primo luogo, i cristiani in Nigeria si sentano abbandonati soprattutto da quell’Europa che predica tolleranza e rispetto a fasi alterne.

“A livello globale c’è il timore di essere etichettati come islamofobi – ha risposto il sacerdote nigeriano alla domanda sul perché in occidente non si interviene – Così, piuttosto che combattere le forme di intolleranza e discriminazione religiosa, l'Europa e l'America sono cadute preda del cliché di essere viste come islamofobe”.

“Il problema è il politicamente corretto – ha poi continuato padre Joseph – I leader politici e le grandi organizzazioni globali evitano di denunciare il crimine e condannare il terrorismo, e così facendo stanno diventando indifferenti, mentre fingono di promuovere la globalizzazione”. In poche parole, si ha paura di dire la verità in quanto si è più attenti a non passare per islamofobi: “Senza dubbio ogni religione può scadere nell' estremismo – si legge ancora nell’intervista al parroco nigeriano – ma l' oppressione delle minoranze e l' esclusione dell' altro è l'attività preferita dei gruppi islamici. Basta guardare all'Isis, Al Qaeda, Boko Haram, Al Shabab. Le principali organizzazioni terroristiche hanno nell'Islam la loro origine. Detto ciò, ci saranno anche musulmani moderati, ma credo che se della persecuzione ai cristiani si evita di parlare, è perché si teme di essere mal visti”.

La situazione nella sua diocesi viene descritta come molto grave. In questa parte settentrionale della Nigeria non ci sono soltanto i problemi di natura economica e sociale che si riscontrano in tutto il paese africano. Qui, dove Boko Haram ad un certo punto ha controllato un territorio grande quanto il Belgio, padre Joseph racconta come il pericolo non è soltanto dato dall’estremismo islamico ma anche da una certa discriminazione della minoranza cristiana.

“I cristiani, specialmente nella parte settentrionale del Paese, sono emarginati, perseguitati, aggrediti fisicamente – ha raccontato il sacerdote – Trattati con disprezzo, privati di alcuni diritti a scuola, nella società, nella quotidianità. Per noi è una sfida costante per la sopravvivenza e le cose stanno peggiorando”.

Dall’Europa e dall’occidente in generale però, nessun segnale e nessuna concreta promessa di aiuto per la protezione dei cristiani presenti in questa parte del continente africano. E così, alla domanda su chi potrà proteggere i fedeli di religione cristiana, padre Joseph ha risposto in maniera tanto lapidaria quanto chiara: “Solo Dio può proteggere i cristiani nigeriani. Troppo pochi sono disposti a fare qualcosa per noi”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

graffio2018

Lun, 23/12/2019 - 11:31

tra qualche anno ci renderemo conto di tutto e ci pentiremo amaramente di quello che stiamo permettendo.. ma purtroppo già adesso è troppo tardi

killkoms

Lun, 23/12/2019 - 11:51

solo le ong tacciono?

ziobeppe1951

Lun, 23/12/2019 - 11:53

Don Ciccio fa orecchie da mercante..a lui interessa il business

Calmapiatta

Lun, 23/12/2019 - 12:03

La Chiesa tace sulle stragi di cristiani perpetrate in tutto il mondo. La Chiesa, che continua a starnazzare sull'accolgienza, non dice peràò una parola sulle condizioni in cui versa il continente africano. Malattie, fame, guerre, instabilità...Queste sono le armi delle multinazionali, delle banche e degli stati neo colonialisti, per tener esottomesso il continente. Parlaimo di accoglienza (che ormai è un business), ma non si rivendica il diritto di quei popoli a vivere umananmente.

marc59

Lun, 23/12/2019 - 12:09

Girate l'articolo al vaticano.

Ritratto di Trinky

Trinky

Lun, 23/12/2019 - 12:11

Ditelo anche a Gino Strada oltre che al papocchio........

Ritratto di adl

adl

Lun, 23/12/2019 - 12:46

C'è più di qualcuno che renderà conto di tutti i silenzi e di tutte le vili sottomissioni innanzi al Giudice Supremo.

giangar

Lun, 23/12/2019 - 12:50

L'aiuto più concreto che si possa dare è aiutare, chi può, a fuggire da queste orrende situazioni. Chi non può allontanarsi va protetto dall'ONU, anche con le armi. Parole di condanna, anche le più dure, servirebbero solo a mettere a posto la coscienza, ma peggiorerebbero solo la situazione di chi rimane.

aswini

Lun, 23/12/2019 - 12:57

l'imam bianco sproloquia sono sugli accoglimenti,ai sentito condanare le stragi dei cristinai in africa, o le ragazza rapite in pakistan dagli islanici,dose se parla sOROS NON LI APPIANA I DEBIITI, O FORSE SECODNO PROIFEZIE LUI è L'ANTICRISTO

stefi84

Lun, 23/12/2019 - 13:24

Lo scopo di questi attacchi è istaurare lì la sharia, terrorizzando e soprattutto facendo fuggire i cristiani, cosicchè loro stessi da minoranza diventerebbero maggioranza.

jenab

Lun, 23/12/2019 - 13:51

le ogn troppo occupate a farsi pubblicità nel mediterraneo... e poi è colpa dei cristiani che si ostinano a rimanere tali in territorio mussulmano

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Lun, 23/12/2019 - 14:32

Papa Bergoglio è troppo occupato a fare politica contro l'Italia per preoccuparsi di queste cose.

maxxena

Lun, 23/12/2019 - 15:13

..anche i "pretonzoli" nostrani, tutti chiesa e politica, tacciono. Tace anche il loro "premier".

Malacappa

Lun, 23/12/2019 - 16:26

Loro ci fanno fuori noi non possiamo senno'siamo razzisti fascisti nazisti e cosi via

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 23/12/2019 - 17:04

Biancalani, nulla da dire?

giangar

Lun, 23/12/2019 - 17:42

Dunque dalla Nigeria possono arrivare anche cristiani perseguitati e non solo stupratori e islamici. E noi come ci regoliamo?

Savoiardo

Lun, 23/12/2019 - 18:11

Ringraziate don Bergoglio, che piu'che altro dalle foto sembra amico del dio Bacco.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 23/12/2019 - 18:18

Drammatico l'appello di questo prete nigeriano, che ha ragione da vendere a lamentare l'indifferenza dell'occidente e il silenzio delle ONG. Dimentica però di lamentare il tradimento di Bergoglio, che al di là di rari accenni generici di circostanza non prende nemmeno in considerazione il dramma dei cristiani perseguitati in Africa e molte altre parti del mondo. Se questo stravagante pontefice, che parla e agisce come se non fosse nemmeno cattolico (altro che successore di Pietro!), mostrasse per i cristiani perseguitati la decima parte dell'interesse che quotidianamente rivolge ai "migranti" (cioè clandestini e maomettani) la situazione non sarebbe così tragica. E' uno scandalo!

d'annunzianof

Lun, 23/12/2019 - 18:32

Al papa pazzo gli si e` seccata la lingua a leccare i piedi dei musslmani?

Ezeckiel

Lun, 23/12/2019 - 19:35

Abbia fede padre,il papa ha detto che tutte le religioni sono uguali Si converta padre

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Lun, 23/12/2019 - 19:50

Noi invece li accogliamo.

perilanhalimi

Lun, 23/12/2019 - 20:35

Assolutamente dobbiamo tacere , chi osa parlare e` solo un razzista ,un fascista islamofobo. Guai parlare male dell` islam ...noi nigeriani dobbiamo andare tutti a prenderli , mantenerli e tacere !!!! Grazie intellettuali e preti della vostra grande superiorita`morale che il popolino non puo` capire!!!!

starigospod

Lun, 23/12/2019 - 21:22

ma il buon Francesco, cosafà! Si porta in Italia solamente mussulmani!

Giorgio5819

Lun, 23/12/2019 - 21:52

I cristiani ammazzati non fanno cassa... né per il vaticano né per i comunisti.

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Lun, 23/12/2019 - 22:46

Venite in Italia se volete l’interesse dalle mafie scafiste e di quelle assistenzialiste. Se state lí chi volete si interessi a voi? Però fate alla svelta perché anche qua fra poco i cristiani saranno emarginati, perseguitati, aggrediti, ecc.

ilrompiballe

Lun, 23/12/2019 - 23:15

Quando una civiltà rinnega le proprie origini è una civiltà destinata a morire. E' successo all'impero romano, succede al mondo occidentale. La Chiesa è troppo impegnata nell'opera di autodistruzione sotto la guida di falsi profeti. Caro Padre Joseph, solo Dio Vi può salvare e prego perché lo faccia L'Europa ha rinnegato le proprie origini cristiane e il Papa è troppo impegnato a smontare la Chiesa : ha ragione Padre Joseph, solo Dio può proteggere i cristiani nigeriani. L'impero d'occidente è troppo impegnato nella propria decadenza

Ritratto di cicopico

cicopico

Lun, 23/12/2019 - 23:54

non rende niente difendere i cristiani,possiamo solo morire tranquilli,ringraziamo sinistra e il papa che difende islam.

Tranvato

Mar, 24/12/2019 - 00:14

Matteo 5,11 Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.

GPTalamo

Mar, 24/12/2019 - 00:31

La morte dei cristiani non interessa nessuno e deve passare inosservata. Pero' se un ebreo sopravvissuto all'olocausto muore 70 anni dopo (come qualche giorno fa), la notizia fa prima pagina. Molti ebrei benestanti -avendo vinto la guerra tramite gli USA- hanno in mano l'informazione mediatica USA, e per questo ci sono queste discrepanze nell'informazione. Ma la morte e' un dolore per tutti, e non ci dobrebbero essere morti di serie A e morti di serie B, a prescindere dalle elites che controllano l'informazione.

albero_a_cammes

Mar, 24/12/2019 - 08:54

L'inquilino di p.za del Vaticano 1 è troppo impegnato con gli scafisti e con gli antisovranisti...

maxmado

Mar, 24/12/2019 - 09:34

Ed il Bergoglio che dice nel frattempo? Tutto a posto, va bene che i "fratelli" mussulmani massacrino i cristiani, nulla da ridire?

Duka

Mar, 24/12/2019 - 10:12

Alle ONG non interessa un fico dove non rende- La parola d'ordine delle ONG è FARE SOLDI A PALATE sulla pelle dei più disgraziati.

Giorgio Colomba

Mar, 24/12/2019 - 10:30

Là ammazzano i cristiani, qua vellichiamo gli islamici. Submission a tutta birra.