Cronache

Devasta la stazione di Bastia Umbra: denunciato 30enne congolese

Un congolese ha danneggiato con delle pietre alcune attrezzature nella stazione di Bastia Umbra. L’uomo, rintracciato dalla Polfer, è stato denunciato

Devasta la stazione di Bastia Umbra: denunciato 30enne congolese

Entra in stazione armato di pietre e, senza nessun motivo, danneggia dei macchinari presenti nello scalo ferroviario. Poi, pago del suo gesto, si allontana ma viene arrestato poco dopo il suo raid dagli agenti della Polfer di Foligno.

Protagonista dello sconcertante episodio di ordinaria violenza, accaduto nella stazione di Bastia Umbra, è un immigrato congolese di 30 anni. Lo straniero è entrato nello scalo come un viaggiatore normale ma, improvvisamente, è andato in escandescenza per motivi ancora da chiarire.

L’extracomunitario ha preso delle pietre che aveva con sé e le ha scagliate contro i monitor degli arrivi e partenze, distruggendole. Successivamente, in preda alla furia, si è accanito anche contro la macchina emettitrice di biglietti.

Fortunatamente, la follia del congolese non ha coinvolto gli altri passeggeri presenti in stazione. Lo straniero, come se nulla fosse, si è poi allontanato lasciando dietro di sé danni per migliaia di euro e enormi disagi per i viaggiatori che non potevano più consultare gli orari dei treni.

Immediata è scattata una segnalazione da parte del personale addetto agli agenti della Sezione della Polfer di Foligno. I poliziotti, a loro volta, hanno avviato subito un’attività d’indagine per individuare il responsabile della violenza.

Grazie alle immagini della videosorveglianza, le forze dell’ordine sono riusciti in breve tempo ad identificare il vandalo che è stato rintracciato controllando i treni lungo la tratta Foligno- Perugia.

L’uomo, regolare sul territorio nazionale ma con precedenti, è residente nella provincia di Perugia. A suo carico è scattata la denuncia per il reato di danneggiamento aggravato.

Ma le indagini non sono terminate qui. I poliziotti, infatti, stanno verificando se questa sia stata un’azione isolata oppure un atto che il congolese ha ripetuto anche in altre stazioni.

Commenti