Giallo in un supermercato di Pisa: donna trovata morta nel bagno

La 32enne forse era deceduta da un paio di giorni. A scoprire il cadavere una guardia giurata

Una donna di 32 anni è stata rinvenuta cadavere nel bagno di un supermercato sito nella periferia di Pisa. Il decesso potrebbe risalire alla giornata di sabato, in quanto il negozio era chiuso. A denunciarne la scomparsa della giovane, la madre, preoccupata nel non vedere la figlia rientrare a casa. Sarebbe stata una guardia giurata dell’esercizio commerciale a ritrovare il cadavere della donna in un bagno, ieri mattina, domenica primo settembre, verso le 7. Sul luogo del ritrovamento sono giunti i carabinieri per avviare le indagini e fare i primi rilevamenti.

L’autorità giudiziaria ha già predisposto l’autopsia sul corpo per chiarire il motivo del decesso. Verrà affidata al medico legale che si occuperà di stabilire anche la data e l’ora della morte. Dalle prime informazioni non sarebbero stati trovati segni di violenza o colluttazione, né tracce di sostanze stupefacenti che possano al momento far pensare a una morte per overdose.

Tutte le piste restano al momento aperte, non si esclude che la morte della donna possa essere sopraggiunta in seguito a un malore improvviso. Era stata la madre della vittima a denunciarne la scomparsa. La figlia infatti mancava da casa da un paio di giorni. Per i Cobas il corpo si sarebbe potuto trovare lì da venerdì pomeriggio. Secondo le prime indiscrezioni la donna avrebbe avuto in passato problemi di droga, dalla quale era però sembra ne fosse uscita da qualche tempo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.