Ecco il caldo "africano": quali sono le città "baciate" dal sole

L'apice si raggiungerà tra domani e venerdì con massime tra 25 e 27 gradi al Sud e sulla Sicilia, meno caldo al Nord. Nel fine settimana una perturbazione provocherà un calo termico. Sorprese fredde nel lungo termine

Ecco l'anticiclone, forte e robusto: dalla Spagna alla Grecia, un'area di alta pressione di origine africana sta mettendo le sue radici portando con sè una ventata di caldo fuori stagione e temperature che saliranno anche di oltre 10 gradi rispetto alle medie del periodo.

L'animazione satellitare è eloquente: su tutto il Mediterraneo i cieli sono quasi totalmente sereni a parte innocue nubi presenti tra la Sardegna e la Tunisia legate ad una debole area di instabilità che sarà presto "scacciata" dall'anticiclone. La giornata di oggi vedrà già un aumento della colonnina di mercurio su tutto il Paese con valori intorno ai 18-20 gradi su molte regioni, specialmente al Centro-Sud.

Caldo da domani

Come dicono gli esperti, sarà tra 24 ore, però, che oltre ai cieli sereni si attiverà un flusso caldo umido in risalita dal nord Africa che andrà a sollecitare ulteriormente i termometri, specialmente al Sud e su gran parte del Centro. Le temperature saliranno sopra i 20 gradi, soprattutto sulle regioni meridionali e sulla Sicilia con punte prossime ai 24-25°C sulle zone più interne dell'Isola.
La colonnina di mercurio non subirà, invece, grossi scossoni al Nord dove deboli infiltrazioni d'aria più fresca provocheranno una maggiore presenza di nubi.

Venerdì l'apice, 27 gradi in Sicilia

Il picco del caldo africano si raggiungerà venerdì 13 marzo: sulle zone interne della Sicilia si toccheranno, addirittura, valori di 26-27 gradi, massime che si raggiungono normalmente nella seconda metà del mese di maggio. Non saranno inferiori, però, nemmeno nelle altre regioni meridionali con termometri ovunque sopra i 20 gradi e punte fino ai 25 gradi tra Campania, Puglia e Calabria.

Al Centro-Nord, invece, il quadro termico sarà condizionato da una maggiore influenza delle nubi che potranno anche provocare deboli piogge. Ovviamente, le temperature risulteranno stabili o a tratti anche in diminuzione specialmente sulle aree interessate dalle precipitazioni.

Week end incerto

Nella giornata di sabato, l'anticiclone africano si mosterà più debole e consentirà il transito di una veloce e modesta perturbazione che porterà ad un generale ridimensionamento dei valori termici anche al Sud e sulla Sicilia dove il clima tornerà sostanzialmente nella norma per il periodo. Nel fratttempo, una ventata di piogge interesserà il Centro-Nord da ovest verso est ma si tratterà di fenomeni per lo più deboli. Più al riparo il Sud dove non sono previsti fenomeni di rilievo.

In arrivo sorprese fredde?

Se ne parla da alcuni giorni: se, come sembra, il vortice polare, fortissimo durante tutto l'inverno, dovesse collassare, tardive ondate di aria fredda colpirebbero l'Europa con risvolti tutti da vedere anche per il Mediterraneo e, quindi, l'Italia. Potremmo vivere un clima invernale fuori stagione con il ritorno della neve a quote basse. Vista la distanza temporale, ne riparleremo nei prossimi giorni.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di filospinato

filospinato

Mer, 11/03/2020 - 15:35

Per chi non si fosse ancora messo in viaggio, mi pare un chiaro invito a godersi una primizia di primavera al centro e sud Italia.