Gli errori da non fare prima di andare in vacanza

Prudenza in rete prima di chiudere la valigia. Cosa fare sui social e sul web per proteggere la propria privacy

Gli errori da non fare prima di andare in vacanza

In questa fine d’anno l’incubo Omicron sta facendo cancellare a molti le vacanze. Fioccano disdette di prenotazioni e il terrore per l’impennata di contagi sembra aver smorzato l’entusiasmo per le ferie natalizie. Per chi riuscirà comunque a ritagliarsi qualche giorno di ferie per rilassarsi fuoriporta o per andare a trovare parenti lontani, è buona norma ricordare quali sono i rischi legati all’uso delle nuove tecnologie quando ci allontaniamo da casa e dalle nostre abitudini.

L’occasione per un digital detox

Anzitutto una vacanza, anche senza uscire dall’Italia, può essere l’occasione per disintossicarsi dai social, per realizzare il cosiddetto digital detox. Niente post, niente like, niente interazioni virtuali, solo passeggiate, visite a monumenti e incontri reali con persone, pur con tutte le cautele legate alla pandemia.

Proteggere la propria privacy e quella degli altri

Ma allontanarsi dai social è utile anche per altri aspetti. Ad esempio, pubblicare una foto in tempo reale sui social equivale a far sapere agli altri, se abbiamo profili pubblici anche a sconosciuti, a malintenzionati e a truffatori, che non siamo in casa e dunque spalancare le porte a ladri o a chi volesse fare danni indisturbato. Sarebbe opportuno disattivare la geolocalizzazione del telefono o del tablet per evitare di far sapere agli altri dove siamo. In caso di pubblicazione di foto di gruppo, facciamo lo stesso annuncio anche per i nostri compagni di viaggio. Inoltre, pubblicando immagini in cui siano presenti anche altre persone potremmo violare la loro privacy. È sempre meglio preventivamente appurare che vi sia il loro consenso. Nel caso della presenza nella foto di minori, è necessario il via libera di entrambi i genitori.

Attenzione alle reti wifi pubbliche o condivise

Altri pericoli possono derivare dall’utilizzo di device di strutture alberghiere: è importante ricordarsi di effettuare sempre il logout dai propri account per scongiurare il pericolo che le credenziali di accesso vengano salvate oppure è consigliabile navigare in “modalità privata”. Particolare attenzione va usata anche connettendosi a reti wifi pubbliche o messe a disposizione da hotel e ristoranti che non richiedono un’autenticazione: è raccomandabile non accedere a servizi fruibili solo con credenziali di accesso (come social network, e-mail, ecc.) e non effettuare acquisti on-line.

Salvare periodicamente i propri dati

Infine, quando si è in vacanza, non bisogna abbassare la guardia sui propri dispositivi, al fine di minimizzare i rischi di perderli o di farceli rubare perdendo tutte le informazioni in essi contenuti: dalle foto fino ai documenti. Prima di partire facciamo un back-up dei dati in esso memorizzati e cancelliamo eventuali password e codici che vi abbiamo salvato per comodità.

Commenti