Forlì, 23enne perseguitava e minacciava di morte la ex con centinaia di messaggi al giorno

Minacciava l'ex partner dall'estate scorsa, così la squadra mobile di Forlì ha dato esecuzione all'ordinanza della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa. Nei guai un 23enne di Faenza

Centinaia di messaggi al giorno. Poi minacce di morte, aggressioni fisiche e pedinamenti. La sua ex fidanzata la aggrediva così. E, per questi comportamenti, ieri, la squadra mobile di Forlì ha dato esecuzione all'ordinanza della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa. La decisione è stata emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale della città romagnola, su richesta del sostituto procuratore Claudio Santangelo, nei confronti di un 23enne di Faenza. Che è stato ritenuto responsabile di atti persecutori e violazione di domicilio nei confronti della 21enne.

Le indagini hanno avuto inizio lo scorso ottobre, quando la giovane ha deciso di sporgere denuncia dichiarando alla polizia di temere per la propria vita. La ragazza, infatti, alle forze dell'ordine, aveva riferito di aver iniziato a ricevere costantemente, e quotidianamente, intimidazioni da parte del 23enne. Sia verbali che attraverso l'applicazione di messaggistica istantanea. L'ex fidanzata avrebbe anche raccontato di aver ricevuto circa 100 messaggi al giorno che il ragazzo eliminava immediatamente, probabilmente per non lasciare traccia. Ma è stato grazie ad alcuni screenshot che la giovane è riuscita, comunque, a dimostrare agli agenti le prove del comportamento del 23enne.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.