Cronache

Fratelli litigano per il reddito di cittadinanza: un ferito e un arrestato

I due discutevano quotidianamente: un 43enne è stato arrestato per lesioni personali aggravate. Il più grande ferito dalla rottura del vetro

Fratelli litigano per il reddito di cittadinanza: un ferito e un arrestato

Una storia che ha dell'incredibile quella verificatasi ad Acireale, in provincia di Catania, dove due fratelli sono arrivati alle mani per una divergenza di vedute sulla gestione dell'importo del reddito di cittadinanza. Entrambi disoccupati, vivevano nella stessa casa e avevano presentato la domanda: dopo essersi recati in un Patronato e all’Inps per avere delle delucidazioni, l'Istituto Nazionale aveva consegnato loro una sola carta; è stata dunque accreditata la somma totale di 700 euro.

Il fatto

Ma non è servito: il titolare della card non ha voluto sentire alcuna ragione ed era fermamente convinto che la gestione della carta spettasse solo ed esclusivamente a lui. I continui litigi sono culminati con un episodio di violenza di qualche giorno fa: il più piccolo ha spinto l'altro verso una porta finestra, provocando la rottura del vetro e causandogli diverse lesioni al corpo, in particolare al collo.

Immediato, è stato l'intervento del terzo fratello, loro convivente, che ha provato a placare gli animi e ha allertato i medici: un'autoambulanza ha trasportato il maggiore in ospedale, dove ora è ricoverato in prognosi riservata. Il minore - di 43 anni e originario di Acireale - è stato riconosciuto come colpevole: è stato arrestato per lesioni personali aggravate e, al termine dell'iter di rito, rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Commenti