Fucecchio, spacciava vicino a asilo e parco giochi: fermato marocchino

Ancora irreperibili, ma ricercati, i complici del 30enne marocchino arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Empoli dopo lunghi e pazienti appostamenti

Dopo numerose segnalazioni e un lungo periodo di appostamenti ed intercettazioni è stata finalmente stroncata l’attività di spaccio che avveniva alla luce del sole in zone sensibili e delicate del comune di Fucecchio. Un giro d’affari davvero consistente, secondo le stime degli inquirenti, che garantiva un migliaio di euro al giorno di guadagno per i pusher impegnati.

La cessione delle sostanze stupefacenti, infatti, avveniva dinanzi alla chiesa del paese, nei pressi di una scuola materna ed anche in un parco giochi frequentato da famiglie, anzi, come riferito dagli stessi inquirenti, spesso proprio mentre i bambini stavano giocando. Il blitz, operato dai Carabinieri del Comando di Empoli, è scattato nel pomeriggio di ieri, ed ha portato all’arresto di uno dei responsabili: si tratta di Nordine Aboulouafa, 30enne di nazionalità marocchina residente a Galleno, una frazione del Comune di Fucecchio. Per lui l’accusa di spaccio aggravato, per la quale è stata applicata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Firenze Antonella Zatini. Ordinanza che si sarebbe dovuta estendere anche ad altri due complici del fermato, anch’essi di nazionalità marocchina, un 21enne ed un 37enne; tuttavia, al momento, i due restano ricercati in quanto non è stato possibile rintracciarli.

Fondamentale, nell’operazione condotta dai Carabinieri, l’ausilio di un cane antidroga fatto arrivare a posta da Firenze: con il suo fiuto è stato possibile scovare ben 95 grammi complessivi di droga, tra cocaina ed hashish, nascosti sotto terra nei pressi dell’abitazione del marocchino.

Le sostanze stupefacenti sono state sottoposte a sequestro, mentre il 30enne è stato trasferito nel carcere fiorentino di Sollicciano.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 17/07/2018 - 08:26

dicono le zecche rosse che in italia cè la PERCEZIONE di insicurezza...gia',solo una percezione.sono stati cancellati da tutte le elezioni,ma le stesse facce le troviamo ancora nei banchi dello stato.e continuano imperterriti