Scaraventa a terra bimbo di 3 mesi: mamma accusata di omicidio

A Catania una donna avrebbe lanciato a terra il figlio. Il bimbo è morto per le ferite alla testa dopo l'arrivo in ospedale

Scaraventa a terra bimbo di 3 mesi: mamma accusata di omicidio

Una mamma di 26 anni è stata fermata dalla polizia a Catania con l'accusa di omicidio. La donna, secondo la ricostruzione degli inquirenti, avrebbe ucciso il figlio di soli tre mesi lanciandolo a terra. Il piccolo sarebbe morto in ospedale lo scorso 15 novembre. A determinare la morte del bambino sarebbero state le gravi ferite riportate alla testa. La notizia è emersa soltanto oggi dopo che il personale del commissariato di Borgo Ognina ha eseguito alcuni accertamenti sulla donna che sono poi sfociati in una ordinanza di custodia cautelare che è stata emessa dal gip. La richiesta della procura è di omicidio aggravato.

Adesso gli investigatori dovranno ricostruire in modo accurato quanto accaduto ricostruendo l'esatta dinamica dell'omicidio. La donna adesso si trova in stato di arresto con l'accusa di omicidio. Gli inquirenti inoltre dovranno capire quali sono stati i motivi che avrebbero spinto la donna ad un gesto così crudele. Subito dopo il ricovero, come hanno potuto rilevare gli investigatori anche nel certificato di pronto soccorso, la madre del bambino ha riferito che il piccolo si era fatto male cadendole accidentalmente dalle braccia. Successivamente, però, attraverso le testimonianze dei parenti, alla presenza del difensore di fiducia, si è accertato che la caduta del neonato non era stata accidentale: la tragica realtà, per chi indaga, è che è stata la madre a scaraventarlo a terra con forza.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti