Cadavere, vestiti e l'incidente: giallo a Salò

Il cadavere è stato ritrovato a bordo di una piccola imbarcazione che presenta "danni da urto". La vittima si chiama Umberto Garzarella mentre una donna è dispersa nel lago

In foto, Umberto Garzarella, 37 anni (immagine da profilo Facebook)
In foto, Umberto Garzarella, 37 anni (immagine da profilo Facebook)

Il cadavere di un 37enne è stato trovato a bordo di una piccola imbarcazione sul lago di Garda, in prossimità della sponda che dà verso Salò, in provincia di Brescia. La vittima si chiama Umberto Garzarella, titolare di una ditta che si occupa di manutenzione delle caldaie. Stando a quanto riporta il Corriere della Sera, la barca presentava "gravi danni da urto" motivo per cui i carabinieri di Salò, intervenuti tempestivamente sul lungolago, ipotizzano un incidente nautico. Ma c'è di più. Ci sarebbe una seconda vittima, verosimilmente donna, dispersa nelle acque del Garda.

Il giallo del cadavere sulla barca

Stando a quanto si apprende da fonti a vario titolo, il ritrovamento sarebbe avvenuto pressappoco all'alba di domenica 20 giugno, attorno alle 5 del mattino. Il 37enne, noto imprenditore della zona, era riverso senza vita a bordo di una piccola imbarcazione che, complice la corrente lacustre, aveva quasi raggiunto la sponda del lago di Garda che bagna Salò.

La barca, di proprietà della vittima, presentava "gravi danni da urto" con la prua completamente sventrata. I carabinieri del nucleo investigativo di Brescia ipotizzano un incidente nautico ma, al momento, si tratta solo di logiche deduzioni derivanti dai primi accertamenti sui reperti. Certo è, invece, che il 37enne fosse in compagnia di una giovane donna. A suggerirlo sono stati gli indumenti femminili e altri effetti personali ritrovati sull'imbarcazione. La ragazza, di cui non si conosce l'identità, potrebbe essere dispersa nelle profondità del lago.

Le operazioni di ricerca - riferisce il Giornale di Brescia - sono state affidate ai Sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Milano e ai sub dell'associazione Volontari del Garda e si starebbero concentrando nella porzione di lago antistante Portese.

Si cerca un altro uomo

La dinamica dell'incidente nautico - o presunto tale - non è ancora stata chiarita. A quanto pare, ci sarebbe un'altra persona coinvolta nei fatti. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, si tratterebbe di uomo rientrato a tarda notte nella cittadina gardesana con lievi contusioni al corpo. Questi potrebbe essere stato al timone del motoscafo, noleggiato in un cantiere salodiano, coinvolto nel tragico incidente. Ma, al momento, si tratta solo di ipotesi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti