Caos procure, i giudici scrivono a Mattarella: "Serve una commissione d'inchiesta"

Inviata al capo dello Stato una lettera firmata da 67 magistrati di tutta Italia: "I fatti sono troppo gravi per restare inesplorati". E chiedono la riforma del Csm

Sono 67 i magistrati di tutta Italia che hanno deciso di rivolgersi direttamente al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiedere di rimuovere tutte quelle cause "che hanno condotto alla grave delegittimazione di articolazioni essenziali dell'Ordinamento Giudiziario e del Sistema di autogoverno della magistratura", al fine di assicurare contestualmente l'allontanamento da tali ruoli "di coloro che non sono risultati all'altezza del compito". Nella lettera dei giudici inviata al capo dello Stato, di cui è entrata in possesso l'Adnkronos, viene sottolineata la necessità di intervenire tempestivamente "per avviare finalmente l'ormai non più differibile azione di recupero della fiducia di cui l'Ordine Giudiziario e la gran parte dei Magistrati meritano di godere, e della credibilità della Giurisdizione, baluardo prezioso ed essenziale dello Stato di diritto delineato dai nostri Costituenti".

Le toghe hanno poi fatto riferimento all'intervento dello stesso Mattarella, che il 19 giugno 2019 aveva espresso "con fermezza, il grave sconcerto e la riprovazione per la degenerazione del sistema correntizio e l'inammissibile commistione fra politici e magistrati, evidenziando come tali fenomeni avessero pesantemente compromesso il prestigio e l'autorevolezza dell'Ordine Giudiziario". A distanza di diversi mesi i giudici hanno preso atto "con grande rammarico" che l'appello del presidente della Repubblica "è rimasto inevaso e che le iniziative legislative, pur annunciate come imminenti, sono ben lungi dal tradursi in realtà".

"Lo scandalo continua"

Nel frattempo, denunciano i magistrati, "lo scandalo continua a imperversare e, lungi dal placarsi, è costantemente alimentato dall'uscita di nuove e allarmanti notizie che rendono il quadro complessivo sempre più inquietante e inaccettabile". Per questo si ritiene che i fatti, anche come pubblicamente esposti dagli organi di informazione, "siano troppo gravi per rimanere inesplorati e non verificati". Tra coloro che sono stati investiti dalle rivelazioni dei mezzi di informazione - viene sottolineato - "solo una parte, pur significativa ma certamente non completa, ha liberato l'Istituzione che rappresentava dal peso di una situazione divenuta oggettivamente insostenibile, facendo un passo indietro, con le dimissioni da taluni incarichi ricoperti o con l'anticipato abbandono dell'Ordine giudiziario". Sotto il profilo disciplinare si sarebbe registrata anche "l'adozione di una generale direttiva assolutoria, col conseguente rischio che comportamenti di tale genere, anziché essere sanzionati, siano avallati e ulteriormente incentivati".

Ad allarmare è il racconto di un ex presidente dell'Associazione nazionale magistrati ed ex membro del Consiglio superiore della magistratura, secondo cui questo tipo di comportamento sarebbe stato realizzato "da chi, nominato proprio in nome di una forte discontinuità con il comportamento del suo predecessore costretto alle dimissioni, avendo il compito istituzionale di curare l'interesse pubblico al rispetto della disciplina da parte degli appartenenti all'ordine giudiziario, ha adottato siffatta generale direttiva". Il riferimento è alle dichiarazioni rilasciate da Luca Palamara nel libro "Il sistema" di Alessandro Sallusti, direttore de il Giornale, che ha raccontato come la magistratura e quel sistema ​hanno infettato la politica italiana.

"Serve commissione d'inchiesta"

Nella lettera - firmata pure dal gip di Palermo Giuliano Castiglia, da Clementina Forleo del Tribunale di Roma, da Lorenzo Matassa di Palermo e da Gabriella Nuzzi di Napoli - si richiede l'intervento di una commissione parlamentare d'inchiesta per fare chiarezza, anche perché il trascorrere del tempo "pone a rischio ogni possibilità di futura verifica". I giudici sostengono che il ripristino della credibilità della giurisdizione passi non solo per una pubblica risposta agli appelli alla trasparenza, ma anche per una radicale riforma dell'Ordinamento giudiziario.

I punti essenziali espressi sono sostanzialmente due: l'inserimento del sorteggio nella procedura di selezione dei componenti del Csm e la rotazione degli incarichi direttivi e semi-direttivi. Il sorteggio viene considerato l'unico sistema in grado di "garantire l'imparzialità della funzione di autogoverno e l'effettività dei principi di distinzione dei magistrati soltanto per diversità di funzioni, di indipendenza dei magistrati e di soggezione dei giudici soltanto alla legge". La rotazione consentirebbe poi di "eliminare in radice il carrierismo e la concentrazione di potere in mano a pochi, fenomeno preoccupante e dei cui effetti distorsivi e dannosi le recenti cronache ci hanno resi tutti ancor più consapevoli".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Calmapiatta

Lun, 22/02/2021 - 11:20

altra ineludibile riforma che però, come le altre, rimarrà nei cassetti.

upwithrich

Lun, 22/02/2021 - 11:21

Tranquilli, ora che al Governo c'è Salvini risolverà la situazione con un paio di post su Facebook.

Ritratto di Rettiliano

Rettiliano

Lun, 22/02/2021 - 11:22

Le toghe hanno ormai zero credibilità, basta vedere cosa è successo durante la crisi di governo. L'UDC stava per fare il salto? Lorenzo Cesa distrutto. Basterebbe solo questo.

maurizio@rbbox.de

Lun, 22/02/2021 - 11:29

Hahaha la commissione di inchiesta. Il colpo di spugna della politica... dopotutto con alcuni di quelli hanno un saccco di favori da reclamare. Troppo comodo. Cominciamo a ripulire l'ambiente: arresti, licenziamenti, e sarebbe anche ora, dimissioni! DIMISSIONI!!!! Parola sconosciuta ai più. A casa. Gentaglia che ha mangiato lautamente alle spalle del contribuente. IL PEGGIO DEL PAESE, la quinta organizzazione criminale. Dobbiamo pure mantenerli fino alla morte. Dimettetevi e sparite.

glasnost

Lun, 22/02/2021 - 11:30

Da quello che si sente e soprattutto da quello che non si dice per paura, a me sembra che la commistione tra PD e Magistratura sia difficilmente sanabile. Guardate anche le ultime mosse per fermare l'acquisto di vaccini anticovid del Veneto o la testimonianza del signore di RE. E se pensassimo di sciogliere la nostra magistratura ed importare giudici da altri paesi, come per i calciatori?

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 22/02/2021 - 11:32

Allo stato attuale,bisognerebbe chiamarlo Consiglio Inferiore della Magistratura,visti gli elementi che lo compongono.

Ritratto di The_sailorman

The_sailorman

Lun, 22/02/2021 - 11:34

...e a proposito di magistratura, come può un Imprenditore intavolare accordi contrattuali in itaglia se poi non c'è nessuno che in caso di inadempienze non li faccia rispettare nemmeno in tempi lontanamente accettabili? Via, via da questo Paese malato di burocrazia, ci sono posti dove tutto è più facile e costa meno e per un Imprenditore l'accoglienza viene fatta a braccia aperte!

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 22/02/2021 - 11:34

Scommettiamo che non verrà mai fuori niente? Che non faranno niente? Che insabbieranno tutto? E sapete perché? Perché c'è di mezzo il PD e, soprattutto, il loro idolo protettore, non quello di ora, quello di prima...

Vostradamus

Lun, 22/02/2021 - 11:35

Non esiste sorteggio che non possa essere pilotato. L'operato della Magistratura deve essere sottoposto a qualche seria attività di controllo, come accade a qualsiasi altro soggetto della Democrazia, e nel quale siano comunque i Cittadini ad avere l'ultima parola.

Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 22/02/2021 - 11:36

@upwithrich wow gran bel commento!!!!

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Lun, 22/02/2021 - 11:38

Magistratura e Giudici sono la colonna portante della Democrazia. Rappresentano la Legge che deve essere uguale per tutti e che non deve essere compromessa da inquinamento della politica o peggio ancora dell'ideologia. Giudici, sentenze, Alte Corti e togati ermellini, necessitano di un adeguato reset e forse anche di una commissione permanente di controllo. Il rapporto tra ideologia politica e applicazione della Legge in molte sentenze rivela, da almeno trent'anni una anomalia, molto preoccupante.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 22/02/2021 - 11:38

E' ineludibile che "Serve una commissione d'inchiesta" come serve una sostanziale riforma della magistratura e del "Sistema penale", tutto questo però non va lasciato nelle mani dell'attuale magistratura perchè il percorso rimarrebbe intriso di "trappole interpretative". Per commissione e riforme servirebbero persone di alto profilo e capacità indiscusse non necessariamente membri della magistratura o della "casta politica".

MARCOULPIO

Lun, 22/02/2021 - 11:45

Indovinate cosa farà Mattarella?

MARCOULPIO

Lun, 22/02/2021 - 11:47

Non c'è bisogno della Commissione d'inchiesta. Serve solo una profonda e coraggiosa riforma della magistratura che tolga il potere immenso che hanno da 40 anni a questa parte. Ma tanto se Draghi farà qualcosa lo incrimineranno subito di qualcosa inventato e nessuno dirà niente.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Lun, 22/02/2021 - 11:48

E' sempre e solo una questione di rapporto tra rischi e guadagni. Se nessuno di loro rischia niente e guadagna tutto, difficile che molli l'osso. E' assurdo sperare che plachino i loro appetiti solo perché sono pagati 20.000 euro al mese, serviti e riveriti, assolutamente immuni e irresponsabili civilmente e penalmente qualsiasi danno facciano agli altri ed allo stato. Sarebbe come pretendere che Hitler si fosse accontentato invadendo la Polonia... Purtroppo se non rischi di perdere più di qual che guadagni a provarci, non si fermerà mai niente...

upwithrich

Lun, 22/02/2021 - 12:03

@ lurabo 11:36 @ forse non l'ha ancora capito ma Salvini ha dato la fiducia al programma di Draghi cominciando da "l'euro è irreversibile". Che poi su Facebook scriva il contrario è irrilevante.

Ritratto di niki 75

niki 75

Lun, 22/02/2021 - 12:06

Finalmente si muovono i magistrati!!!!!! L'esiguo numero dei ricorrenti dimostra,ancora una volta, che la maggior parte di loro non ha troppa voglia di modificare il loro insostenibilmente privilegiato STATUS.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 22/02/2021 - 12:19

Reato di "traffico d'influenza"? Per non parlare di peggio tipo "reato di concorso esterno ..... ".

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 22/02/2021 - 12:22

Peccato che bonafede non sia riuscito a portare a termine le sue "riforme", i soliti cattivoni l'hanno cacciato.

Giorgio Colomba

Lun, 22/02/2021 - 12:29

Vaste programme.

ondalunga

Lun, 22/02/2021 - 12:31

@upwithrich: sia il primo post che la risposta data ad un commento sono da incorniciare. Cosa c' entri Salvini con questo sconquassata magistratura (per essere gentile) lo sa solo lei. Dai che aspettiamo il terzo post, mi raccomando rimanga in tema, le ricordo che il titolo dell' articolo è su Salvini.

lavitaebreve

Lun, 22/02/2021 - 12:32

ERA IL PRESIDENTE MATTARELLA CHE DOVEVA SCRIVERE AI MAGISTRATI.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 22/02/2021 - 12:34

X maurizio@rbbox.de 11.29: anche se condivido in pieno su quello che "andrebbe fatto" mi tocca rammentarti che, a norma della Costituzione, l'unico potere "terzo" (evidentemente la stessa magistrature non è proprio il caso di farla intervenire) che può accertare e sanzionare i comportamenti finora assunti, è una commissione Parlamentare, ovviamente dotata dei necessari poteri inquirenti e sanzionatori.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 22/02/2021 - 12:40

vogliono riformare? PRIMA AZZERARE TUTTO E RICOMINCIARE DA CAPO ..... FALCIANDO MOLTO

ilpaladino

Lun, 22/02/2021 - 12:41

Il problema è anche a livello disciplinare. Vale il principio di "cane non mangia cane". La commissione per le sanzioni disciplinari dovrebbe essere composta solo in minima parte da magistrati ed essere invece rappresentata da altre categorie. Tra queste anche semplici cittadini, analogamente come per i giudici popolari.

batpas

Lun, 22/02/2021 - 12:49

Sembrerebbe che divenga ufficiale quanto sino ad ora era ufficioso. speriamo bene , ma dubito che una VERA riforma possa essere attuata.

Ritratto di Furio64Lostile

Furio64Lostile

Lun, 22/02/2021 - 12:50

Si rendano fuorilegge Magistratura Democratica e si trasferiscano i giudici che ne fanno parte. Poi se uno vuole fare il politico si fa eleggere stando fuori dalla magistratura da subito. Basta toghe rosse.

glasnost

Lun, 22/02/2021 - 12:53

IO penso che quando si mette a rischio il sistema democratico, ed in questo caso lo è, il popolo si deve muovere.

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Lun, 22/02/2021 - 12:53

State più che tranquilli, siamo in ottime mani...., adesso, è la volta di una bella candidatura ( di Molti magistrati) con PD o LeU?

rudyger

Lun, 22/02/2021 - 12:55

upwithrich, caro Kompagno, sono quelli come lei che hanno creato questa situazione nella magistratura, dal 1946 ! Faccia la persona seria. Anche la notte lei sogna Salvini ! La buttiamo sempre in caciara quando non si hanno argomenti.

upwithrich

Lun, 22/02/2021 - 12:58

@ ondalunga 12.31 @ ripeto, ora Salvini è al Governo. ORA AGISCA, magari cominciando col presentarsi in Senato per lavorare

agosvac

Lun, 22/02/2021 - 13:02

La riforma suggerita da questi magistrati non risolverebbe il vero problema della magistratura italiana. Ci vorrebbe molto di più: ci vorrebbe la separazione delle carriere! Ci vorrebbe che i PM diventino semplici avvocati dell'accusa non facenti più parte della magistratura stessa e senza più alcun potere che non sia quello di istruire i processi. Attualmente sono i PM ad avvelenare tutta la magistratura rendendola politica. Questo deve finire. Anche il CSM va modificato perché è una barzelletta che siano dei magistrati a giudicare l'operato di altri magistrati. Se i magistrati seri ed ancora onesti vogliono che funzioni la magistratura, devono accettare queste modifiche. Infine va abolita l'ANM perché la magistratura non ha bisogno di un'associazione dei magistrati che poi si spartisce il potere. Mattarella in tutto questo casino non ci deve neanche entrare. Solo il Governo ha potere legislativo, di certo non ce l'ha Mattarella.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 22/02/2021 - 13:04

Mattarella? se avesse voluto fare qualcosa l'avrebbe fatto già da molto tempo ...

Gufetta

Lun, 22/02/2021 - 13:05

67 in tutto? Sic! I numeri dimostrano l'ampiezza della buona fede dei magistrati sulla questione e quanto siano arroccati su pratiche di dubbia legalità che vanno avanti da tempi ben più lontani di quelli di Palamara. Avrei sperato in un'adesione maggiore da parte di un organo che rappresenta la GIUSTIZIA, ma la verità è che la giustizia in Italia è amministrata da persone in buona percentuale indegne.

ondalunga

Lun, 22/02/2021 - 13:18

@upwithrich: ecco arrivato il terzo post, perfettamente in tema con l' articolo, glielo avevo detto di farlo in tema...è c'è riuscito !!! Se non c'è il due senza tre anche il quattro vien da se ! Forza che cotal mente ce la fa ! Forza non è difficile.

Brutio63

Lun, 22/02/2021 - 13:20

Non potevano non sapere. L’uso distorto e strumentale della funzione giudiziaria è gravissimo ed un serio pericolo per la democrazia e per l’Italia. I magistrati si autogiudicano, cioè si autoassolvono, fanno come gli pare e non rispondono mai di nulla di sbagliato, in buona o malafede, che commettono!

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 22/02/2021 - 13:25

Commissione d'inchiesta? Mi vien da ridere...non perché non ne veda la necessità ma perché ripenso ad un'altra commissione d'inchiesta per le banche (ricordate?) che doveva accertare le evidenti responsabilità di Banca d'Italia e Consob. Fu affidata a (vi prego di non ridere) Casini e indovinate come si è conclusa? A tarallucci e vino...

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 22/02/2021 - 13:32

Non basta una commissione d'inchiesta, bisogna anche perseguire penalmente tutti i magistrati coinvolti, LA FIDUCIA NELLA MAGISTRATURA GRAZIE A LORO E' MORTA E SE NON SI PROCEDE A DOVERE NON RISORGERA' PIU' !!!!!

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Lun, 22/02/2021 - 13:34

Per chi ha onestà intellettuale nulla capita per caso. Quale è stata la prima cosa che hanno pensato.... quella di voler disconoscere il principio scritto all'art. 1 comma 2 della costituzione , in concreto ((((LA D E M O C R A Z I A)))). (La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione). Mi pare che ci sono riusciti perfettamente, anzi in modo peggiore, perché invece di decentrare il potere legislativo e amministrativo lo hanno sempre più accentrato nella figura del Presidente della repubblica, del Primo Ministro e del potere esecutivo. Con questo "tableau", comunque, siamo ben distanti dal vissero e felici contenti. La sovranità appartiene al popolo!!!???!!!???....se non ci fosse da piangere ci sarebbe da ridere.

honhil

Lun, 22/02/2021 - 13:35

Anche questa volta il Quirinale è stato colto di sorpresa. Mentre è silente quando Draghi dice: “Gli Stati nazionali rimangono il riferimento dei nostri cittadini, ma nelle aree definite dalla loro debolezza cedono sovranità nazionale per acquistare sovranità condivisa.” Nel mezzo attoniti gli italiani boccheggiano. Niente è più antidemocratico del concetto sillogistico di cui Draghi si fa alfiere. Come si fa a non capire, o, peggio ancora, far finta di non capire, che così facendo si riducono le elezioni politiche degli stati membri a mere incombenze burocratiche. Prevedendo l’alchimia vigente in Ue, quando i risultati espressi dalle cabine elettorali non sono secondo i desiderata dei satrapi di turno che a Bruxelles gozzovigliano, gli aggiustamenti di volta in volta necessari.

Ritratto di TechTrade

TechTrade

Lun, 22/02/2021 - 13:44

upwithrich Beh, è possibile che anche solo con dei tweet si faccia meglio di quei poveri imbranati del governo conte.

marc59

Lun, 22/02/2021 - 13:50

E chi scieglie i partecipanti? Mattarella? Ma fatemi il piacere.

Eridano

Lun, 22/02/2021 - 13:55

Finalmente qualche cosa si muove. Non è più tollerabile chi in barba alla costituzione, pur non essendo eletto dal popolo, da decenni detta le regole sostituendosi alla politica. Naturalmente non a tutti piacerà una profonda pulizia, ci saranno partiti e conniventi che cercheranno di nascondere, mentire e insabbiare. La speranza è, che tenendo gli occhi ben aperti, questo non avvenga, e poter tornare ad essere un paese democratico dove il voto conti ancora

ItaliaSvegliati

Lun, 22/02/2021 - 14:01

Commissione d'inchiesta? Hahaha la guiderà sicuro un amico SINISTRATO con taralli e vino a volontà!!!!

Ritratto di lurabo

lurabo

Lun, 22/02/2021 - 14:35

@upwithrich vedo che ha riscosso successo con i sduoi commenti. BEATA IGNORANZA

Gianx

Lun, 22/02/2021 - 14:48

upwithrich di sicuro, anche xchè i TUOI compagni comunisti, sono quelli che hanno messo in piedi questa oscenità, che neanche nei paesi sovietici si sognavano. Tu pensa al tuoi incubo Salvini, che noi pensiamo a ripulire questo paese!!

Gianx

Lun, 22/02/2021 - 14:53

ondalunga è inutile far ragionare la ferraglia comunista ammaccata. Questi vivono con la damigiana di antiacido da prendersi al solo pensiero di Salvini. Hanno la segatura in testa quando va bene, xchè normalmente hanno altro.

Enne58

Lun, 22/02/2021 - 14:54

@upwithrich: ha imparato dalla Lilli? Senza Salvini da citare per ogni cosa non saprebbe come mandare avanti il suo programma. Proprio un chiodo fisso a cui dare la colpa di tutto. Mascherine care? Salvini, vaccini che non arrivano? Salvini, inutili banchi a rotelle? Salvini, milioni di euro buttati per mascherine nel Lazio? Salvini, Bibbiano? Salvini, trio aperitivo navigli? Salvini,Salvini,Salvini.

Calmapiatta

Lun, 22/02/2021 - 15:13

No, servirebbe una riforma...ma non la faranno mai.

magnum357

Lun, 22/02/2021 - 15:16

upwithrich, a parte il fatto che Salvini non è ministro e alla Giustizia c'è la sig.ra Cartabia, presidente emerito della Corte Cost ! Il problema vero è che mattonella ha già avuto sei anni di tempo per non fare ancora nulla in merito.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 22/02/2021 - 15:20

Ma Mattarella, cosa ha fatto finora?

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 22/02/2021 - 15:31

Enne58 - E ti meravigli? La sinistra ha sempre avuto bisogno di un "nemico" da prendere come bersaglio e si accaniscono contro di lui anche quando non esiste più. Accendi la TV e ci sarà sempre un canale RAI che trasmette programmi sulle atrocità dell'ultima guerra...dopo ottanta anni, naturalmente per colpire la destra. Ricorderai il "grande giornalista" Enzo Biagi che aveva un piccolo ritaglio la sera e, immancabilmente, tirava in ballo Berlusconi anche se c'era stato il terremoto in Tasmania.

ROUTE66

Lun, 22/02/2021 - 15:48

E Mattarella doveva aspettare che 67 MAGISTRATI lo invitassero a INTERVENIRE? LUI è il capo della MAGISTRATURA se deve aspettare che qualcuno lo inviti ad agire, SIAMO MESSI BENE.

Giorgio Mandozzi

Lun, 22/02/2021 - 15:49

Ritenevo e ritengo non fosse necessario l'invito ad una seria indagine sottoscritto dai 67 giudici. Il capo dello Stato, Mattarella, è allo stesso tempo presidente del CSM e così come si è dimostrato "preoccupato" per la nostra salute impedendoci di votare avrebbe dovuto preoccuparsi della paura che gli italiani hanno della magistratura "impazzita" e succube di correnti giustizialiste, massimamente di sinistra. Evidentemente questa esigenza del popolo lo inquieta meno ma speriamo che, presto, lo assalga un brivido di verità e giustizia!

Savoiardo

Lun, 22/02/2021 - 15:55

La Magistratura potrebbe rapidamente rigenerarsi se essa stessa proponesse le riforme VERE : separazione delle carriere,abolizione superferie,abolizione obbligatorietà azione penale (compito del Parlamento),responsabilità civile e penale,ecc

Libero 38

Lun, 22/02/2021 - 16:01

Amesso che il " pesce puzza dalla testa" non si capisce come mai il capo in 6 anni ha finto di non sapere come si sono comportati certi giudici.

gigo52

Lun, 22/02/2021 - 16:08

lurabo 11.36 ignoralo non considerarlo non merita.

Mborsa

Lun, 22/02/2021 - 16:23

Il PdR come capo del CSM consente che si lasci cadere il caso Palamara, con annessi e connessi, nel dimenticatoio. E' veramente scandaloso che non faccia nulla per rinnovare il sistema delle nomine!

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 22/02/2021 - 16:41

x upwithrich 11.21: strano, credevo che il problema l'avesse già risolto il famoso dj bonafede ....

delenda_carthago

Lun, 22/02/2021 - 16:48

risponderà che è vietato fare inchieste per non aumentare contagi ...

Giorgio5819

Lun, 22/02/2021 - 16:53

ROUTE66- 15:48, ottima analisi, commento da massima condivisione.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 22/02/2021 - 16:54

X niki 75: 12.06: saranno pochi, ma comunque è un buon inizio. Se poi pensi che solo un mese fa non avrebbero scritto nemmeno un punto e virgola ....

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 22/02/2021 - 16:57

@ pwithrich 11.21: .... bonafede forever. Vuoi mettere?

Neb

Lun, 22/02/2021 - 18:06

Come può il Capo dello Stato ancora astenersi da prendere i provvedimenti adeguati per quello che è emerso da una parte della Magistratura che è ravvisabile come un attendato allo Stato democratico?

brunog

Lun, 22/02/2021 - 18:07

Mattarella fa parte del problema, non della soluzione. Dopo 40 anni da politico e magistrato non si era mai accorto del marcio?

ex d.c.

Lun, 22/02/2021 - 18:48

Altro che inchiesta! Hanno distrutto l'economia e la credibilità del Paese. Esistono Giudici onesti e preparati, purtroppo tutta la categoria che godeva di prestigio oggi è considerata priva di ogni moralità.

carpa1

Lun, 22/02/2021 - 18:49

E' inutile che si nascondano dietro l'ipocrisia di cariche più o meno di vertice; chiunque appartenga alla sinistra, di riffa o di raffa, è complice e parte attiva di questo disfacimento dello stato di diritto. Inutile quindi chiedere soccorso a chi, da decenni, fa parte di questo sistema; cane non mangia cane, e lo dimostra il fatto che, nonostante la vergogna di quanto emerso dalle intercettazioni di Palamara, nulla si è mosso e sono ancora tutti lì ai loro posti a bearsi della posizione e godersi le prebende.

Rcorvaglia230

Lun, 22/02/2021 - 20:00

xscimmietta..... continua a scimmiottare su Bonafede, l'unico che voleva che i delinquenti andassero in galera per i reati compiuti e non perchè grazie ad avvocati e studi legali pagati a peso d'oro, riescono ad eludere la LEGGE......

sparviero51

Lun, 22/02/2021 - 20:03

HANNO SCRITTO PROPRIO ALLA PERSONA GIUSTA . MA PER FAVOREEEE !!!