"Bossetti ha ammazzato Yara? Vi dico cosa riveleranno i test"

Bossetti attraverso il suo legale: “Credo ancora nella giustizia. Ci ho sempre creduto e spero che ora si possa arrivare fino in fondo per dimostrare la mia innocenza”

Crede ancora nella giustizia e ce lo rivela attraverso il suo legale, Massimo Bossetti, il muratore di Mapello, oggi cinquantenne, condannato all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, la tredicenne scomparsa da Brembate il 26 novembre del 2010 e ritrovata cadavere tre mesi dopo, nel febbraio 2011.

Per l’omicidio della piccola Yara, dopo anni di indagine, si arriva all’esistenza del cosiddetto ‘ignoto 1’ il cui dna è stato ritrovato sugli slip e sui leggins della tredicenne. L’identità di questo ‘ignoto 1’, è stata attribuita a Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo con l’accusa di aver ucciso Yara.

A tre anni dalla pronuncia della Cassazione, forse si va verso la revisione del processo. Massimo Bossetti si è sempre dichiarato innocente: lo ha fatto durante i processi, per voce del suo avvocato Claudio Salvagni e con lettere dal carcere. C’era un unico modo per conoscere con certezza l’innocenza o la colpevolezza di Bossetti: confrontare il suo dna con quello presente sui reperti, tra cui slip e leggins della povera Yara.

L’accertamento è stato richiesto dal suo legale Claudio Salvagni, sin dalla fine delle indagini preliminari nel 2015, durante le udienze di primo grado e anche in Appello. La richiesta è stata puntualmente rigettata e Bossetti condannato in via definitiva, dall’opinione pubblica ancor prima che dalla Cassazione. E il suo avvocato Claudio Salvagni in questa vicenda sottolinea un vizio di buon senso e una estrema necessità di saziare la fame di giustizialismo dell’opinione pubblica.

Avvocato Salvagni, come si è arrivati a questa svolta?

“Dopo anni di ‘no’, incredibilmente abbiamo davanti a noi la possibilità di dimostrare quello che sosteniamo da sempre, ossia l’innocenza di Bossetti. Ci attiviamo immediatamente e con una istanza, chiediamo le modalità con le quali esaminare i reperti. L’entusiasmo, però, dura poco. Infatti, solo qualche mese dopo, il 26 maggio 2020, la Corte di Assise di Bergamo rigetta l’istanza della difesa ritenendola 'inammissibile'. Ci siamo opposti all’ennesimo diniego con un ricorso in Cassazione e nel frattempo abbiamo nuovamente avanzato richiesta alla corte d’Assise che, a sua volta, l’ha nuovamente respinta”.

Prima autorizzati ad esaminare i reperti e dopo qualche mese, un altro diniego. Cosa succederà ora che il ricorso è stato accolto?

"La Corte d’Assise di Bergamo adesso, non potrà più ritenere inammissibile la richiesta ma dovrà illustrare alla difesa di Bossetti le modalità operative, in quanto l’autorizzazione concessa il 27 novembre 2019, non essendo mai stata impugnata, si è cristallizzata".

Perché questa ostinazione a non ammettere la perizia?

“Sottoporre Bossetti alla perizia sarebbe stato semplice e avrebbe risparmiato del tempo. Ci veniva risposto che non c’erano più campioni di dna, invece ce ne sono 54. Per noi – insiste Salvagni – il dna di ‘Ignoto 1’ non corrisponde al dna di Massimo Bossetti”.

Perché, secondo lei, non sono state ascoltate le ragioni di Bossetti?

“Bisognava consegnare un mostro all’opinione pubblica, ecco perché non abbiamo mai smesso di lottare. Anche io, come il mio assistito, credo nella giustizia, altrimenti non sarei uomo di legge. La giustizia però è fatta dagli uomini e gli uomini possono sbagliare, ecco perché bisogna lottare per cercare sempre e comunque la verità. La vita di Bossetti è stata segnata per sempre, così come quella di tanti italiani condannati e poi riconosciuti innocenti dopo diversi anni. Credo – conclude – che siamo davanti all’ennesimo madornale errore giudiziario”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 17/01/2021 - 10:32

l'importante é crederci... peccato che gli atti processuali dicano ben altro e che ci sia una sentenza passata in giudicato ...

Rita Coltellese

Dom, 17/01/2021 - 11:02

Un conto sono i cavilli a cui si appigliano i legali dell'assassino che ha potuto usufruire di tutti i gradi di giudizio e di perizie di parte durante i processi, e un conto è la Scienza che, da quando Watson e Crick rivelarono quello che è stato chiamato il "teorema centrale", non lascia dubbi. Poi c'è pure chi dice che la Terra è piatta e che Galileo si sbagliava..

brunelleschi77

Dom, 17/01/2021 - 11:07

@Nahum. Gli atti processuali dicono altro, ma sono zoppi, perché mancano di quest'ultimo DNA. E per quanto riguarda la sentenza passata in giudicato, di errori giudiziari ce ne sono stati non pochi. Quello che non ho mai capito è il perché, dopo aver eseguito innumerevoli DNA, adesso questo viene negato. Forse per paura di essere sconfessati?

Calmapiatta

Dom, 17/01/2021 - 11:16

La sentenza si basa su un singolo frammento di DNA sul quale si sta ancora di dibattendo. Si dibatte su questo perché altre tracce (incredibilmente) non c'è ne sono. Non c'è neanche il sospetto che i due si conoscessero. Non ci sono prove sul furgone né su Bossetti. Nulla lega vittima e carnefice. Il dubbio è dovuto.

Ritratto di Civis

Civis

Dom, 17/01/2021 - 11:23

Bossetti l'ha detto chiaramente: il mio DNA sulle mutandine di Yara è dovuto alla mia epistassi, ma io non l'ho uccisa. Ha solo guardato da vicino.

ex d.c.

Dom, 17/01/2021 - 11:28

Un'indagine sbagliata dall'inizio. Il DNA deve essere effettuato solo sugli indagati. Può essere una conferma dei sospetti non l'unica prova

antoniopochesci

Dom, 17/01/2021 - 11:30

Proprio per rispetto alla povera Yara, bisogna andare fino in fondo a questa vicenda. Intanto ammiro la tenacia dei legali di Bossetti

ArchStanton

Dom, 17/01/2021 - 11:35

Bossetti è colpevole o innocente? E chi lo sa. Però tutti sappiamo che il suo arresto fu preceduto dalla dichiarazione a mezzo tv che "il mostro era preso" dell'allora ministro dell'Interno. E puoi sbugiardare un ministro dell'Interno? No che non puoi quindi, il mostro, lo devi condannare. Ma poi: puoi sbugiardare i tuoi colleghi che hanno emesso una condanna affrettata? No che non puoi. E la catena può continuare all'infinito. Forse io vivo di fantasia però un ragionamento su questa sequenza di avvenimenti andrebbe fatto.

timoty martin

Dom, 17/01/2021 - 12:09

Mai pensato che fosse colpevole. Dopo 18.000 (se ben ricordo) tests DNA...

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 17/01/2021 - 12:15

brunelleschi77, i veri errori giudiziali recenti sono veramente pochissimi (insisto sul recenti) quanto al resto a detta dei tecnici non vi é dubbio sulle responsabilita del muratore di mapello (e lo stesso hanno copncluso i giudici in tra gradi di giudizio) tutti idioti? me lo dica lei...

investigator13

Dom, 17/01/2021 - 12:22

DNA o non DNA, manca la logica dei fatti nelle indagini sulla morte di Yara, adattatala ragazzina vittima di un pedofilo. Appunto per questo si deve ripetere il DNA, è l'unica strada che porta alla verità. Vedrete che poi tutto il racconto torna nuovamente sulle prime indagini, tra l'altro molto dettagliate che conducono a un certo ambiente malavitoso e a quanto pare assai radicato nella città, se una scomparsa di lupara bianca viene trasformata in storia di pedofilia. per salvare il vero colpevole. Questo è il vero dramma della giustizia oggi.

ruggerobarretti

Dom, 17/01/2021 - 12:26

Nahum: tutti idioti?? e perche' no!!!! Certo e' che manomettere le prove non e' certo esercizio granche' ortodosso.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 17/01/2021 - 12:27

@Nahum - quindi sostieni che non ci sono mai stati errori giudiziari? Eppure ne son ovenuti fuori a iosa, alcun idi grave portata. Tutti idioti quelli che li avevano scoperti?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 17/01/2021 - 12:28

@Nahum - sempre innocentisti con gli amici e manettari con gli altri, certo ch vi distinguete sempre.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 17/01/2021 - 12:34

quello che sapevo fin dall'inizio: la magistratura NON sa fare il suo mestiere :-) e lo dimostrano le centinaia di migliaia di processi farsa, grandi e piccoli, che finiscono quasi sempre con un danno agli innocenti....

delio100

Dom, 17/01/2021 - 13:16

la ricerca di ragazze tredicenni ritrovata sul computer di Bossetti ,da chi è stata fatta? dalla moglie i figli o qualcuno che si è introdotto nella sua abitazione e abbi usato il computer? questa ricerca dimostra che è una persona a dir poco problematica ,cosa dimostrata dalla moglie che non gli ha mai fornito un alibi

delio100

Dom, 17/01/2021 - 13:24

certo che sei difensori riescono a dimostrare che quella piccolissima parte del DNA di Bossetti sia finita per impollinazione sul corpo di questa sventurata adolescente ,il discorso cambia

Lele53

Dom, 17/01/2021 - 13:24

Non si può negare alla difesa la possibilità di verificare l'unica vera prova per la quale è stata emessa la condanna. Averlo fatto è un'aberrazione giuridica. Vuol dire che non c'è parità tra le due parti. Che motivo c’era per non consentire alla difesa di rifare un test che non era stato fatto con la loro presenza?

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Dom, 17/01/2021 - 13:36

L'onnipresente giustizialista quando decide e fa più comodo; no, per carità nessun errore giudiziario, prove non artefatte, testimonianze precise, inoppugnabili, inconfutabili, ehhhh come no! Congratulazioni alla tenacia del legale, il quale non si perde giustamente d'animo, poichè difende una persona che non ha commesso quanto attribuito a colpa, intravedo all'orizzonte un cospicuo risarcimento danni.

stefano.f

Dom, 17/01/2021 - 13:51

Gia solo il fatto che i magistrati abbiano negata la esistenza di 54 elementi di DNA un ennesima conferma di come funziona qui la giustizia. Anche fosse colpevole. Poi ci permettiamo di scrivere di Egitto e di Turchia. Qui uguale o peggio! Negato ad personam il diritto di difendersi.Paese dal quale stare lontanissimi.

Ritratto di sr2811

sr2811

Dom, 17/01/2021 - 14:03

sig Nahum i giudici non saranno certamente idioti ma mi sembra più di una volta che uno viene condannato in prima istanza e appello e poi essere scagionato in cassazione quindi le chiedo questi giudici come sono?

Ilsabbatico

Dom, 17/01/2021 - 14:17

Sempre e solo pensato e penserò sempre che bossetti è innocente.

Savoiardo

Dom, 17/01/2021 - 14:36

Molto probabile errore giudiziario.

Ritratto di sr2811

sr2811

Dom, 17/01/2021 - 14:44

Per me delitto "risolto" per forza...

MASSIMOFIRENZE63

Dom, 17/01/2021 - 14:56

A me il sistema con cui l'hanno incastrato nn mi ha mai convinto. Ho sempre avuto il sospetto che qualcuno abbia cercato un capro espiatorio qualsiasi.

Libero 38

Dom, 17/01/2021 - 15:34

Bossetti innocente?Vi ricordate il cane svizzero che annusava se il corpo della povera Yara fosse sotto il cemento.Io ho sempre pensato che Bossetti fosse innocente.Lui ha avuto la grande sfortuna di finire sotto gli artigli di incompetenti investicatori che gli faranno pagare i tanti milioni di euro spesi.

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 17/01/2021 - 16:05

Le procedure esistono per evitare errori, tre gradi di giudizio, une dozzina di giudici, decine di investigatori, avvocati difensori, la stampa, l’opinione pubblica, tutto ciò fa pensare che il caso Jara sia un successo da manuale che ha garantito la punizione giusta di un assassino e non un caso montato (da chi? Perché contro l’oscuro muratore) come suggerito da alcuni dei nostri amici forumisti. Un errore e’ possibile? Si ovviamente ma occorre avere delle prove e dimostrare che il limite del ragionevole dubbio e stato oltrepassato ... ma qui da quello che ho letto non è proprio così.

roberto zanella

Dom, 17/01/2021 - 16:28

Io vedo molti giudici qui che sentenziano. Non si capisce il perchè. Poi sono quelli che gridano ogni piè sospinto che la Giustizia fa schifo. Su cui concordo e siccome concordo io parto sempre per certe sentenze dove il Popolo ha bisogno di "giustizia", da Perugia a Garlasco a quell'altra di Olindo-Rosa a questa di Bossetti e a tante altre, a partire da un 1 a 0 per l'accusato.

Ritratto di old_nickname

old_nickname

Dom, 17/01/2021 - 16:33

Chissà perchè i trinariciuti si incaponiscono a negare le palesi lacune processuali di Bossetti (ampie, dimostrate e dimostrabili, basta cercare in rete), negandogli anche il diritto di dimostrare la sua innocenza (se innocente) mentre nel caso di Pamela Mastropietro danno addosso al Traini invece che al vero assassino cannibale. Ovviamente non c'entra niente che Bossetti e Traini siano italiani di pelle bianca e il cannibale no. Però sono contenti così, altrimenti non sarebbero trinariciuti. Peccato solo dover condividere lo stesso universo, con 'sta genìa.

Dordolio

Dom, 17/01/2021 - 16:39

Ho seguito il processo a Bossetti per come ho potuto, nonostante la copertura mediatica in sede processuale fosse quasi inesistente (mi pare con l’unica eccezione di Luca Telese, che in qualche suo accurato reportage ne rimase esterrefatto). E’ fuori di qualsiasi senso logico che non una ma più Corti abbiano potuto condannare Bossetti su prove di una tale astrusa fumosità e senza la possibilità di uno scientifico contraddittorio. Mancando poi qualsivoglia logico movente... nulla di NULLA. Nemmeno il famoso furgone ripreso era il suo! Supera la mia comprensione poi come i giudici che gli hanno inflitto l’ergastolo riescano a dormire la notte. Se ci riescono... Basta navigare un po’ in rete per scoprire ricostruzioni logiche, credibili, documentatissime... Yara non uscì MAI viva dalla sua palestra..

pinco.grifo

Dom, 17/01/2021 - 17:37

La prima cosa che hanno fatto i giudici rossi e' stata quella di spedire al paesello il marocchino imputato.. Ovvio che e' una sentenza politica. Incriminate il nordafricano nel pieno della tratta schiavista avrebbe fatto aumentare i consensi per la DESTRA

Ritratto di old_nickname

old_nickname

Dom, 17/01/2021 - 18:05

Il "profeta" delle 16:05 vien qua a sputar sentenze per sentito dire. Si informi, carolei. Legga, confronti, guardi i documentari, legga gli atti, i resoconti delle conferenze. C'è una MOLE di materiale tale e tanta che DEVE fare venire almeno un dubbio su come sono state svolte indagini e processi. Non vuole informarsi. Affari suoi, la sua nomea si conferma.

ruggerobarretti

Lun, 18/01/2021 - 11:47

old-nickname 17/01/2021-18:05: "il profeta" fa lo splendido finche' non viene toccato direttamente.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 18/01/2021 - 15:16

antoniopochesci Dom, 17/01/2021 - 11:30,tenacia??? La parcella ,piuttosto, che incasseranno in qualunque caso!!!