Immagini di aborti proiettate in aula: studenti liceo sotto choc. M5S: "Fatto gravissimo"

Nelle prime del liceo Galilei di Monopoli è stato proiettato un documentario contro l'interruzione di gravidanza

Immagini di aborti proiettate in aula: studenti liceo sotto choc. M5S: "Fatto gravissimo"

Nelle prime del liceo Galilei di Monopoli (Bari) sono state proiettate esplicite immagini di aborto contenute nel documentario (vietato ai minori) L’urlo silenzioso. Il tutto durante l'ora di religione. Nei giorni precedenti, invece, quelle stesse sezioni avevano incontrato un'associazione pro-vita parlando proprio di interruzione di gravidanza.

A denunciare la vicenda Veronica Giannone e Luigi Gallo, deputati del Movimento 5 Stelle. I due, infatti, hanno presentato un'interrogazione al ministro Marco Bussetti: "Quello dell'interruzione di gravidanza è un tema delicatissimo che merita di essere trattato con la massima attenzione, in particolare se di mezzo ci sono dei minori. Non è quello che è accaduto in una scuola superiore della provincia di Bari".

I due pentastellati scrivono: "Nel Polo Liceale Galileo Galilei di Monopoli, il 4 dicembre scorso, è stata invitata un'associazione 'Movimento per la vita' per parlare con gli studenti delle prime classi. Quello che ci è stato riportato ha dell'incredibile. Espressioni usate con gli studenti che siamo costretti a riportare per restituire la gravità dei fatti: 'la pratica dell'aborto prevede che si estraggano pezzi di gambe e braccia di bambini già formati', e così via".

Da quanto si apprende, il preside del liceo ha fatto sapere che starebbe appurando quanto accaduto in modo da accertare eventuali responsabilità.

Commenti