Cronache

Italia spaccata in due: nubifragi, venti a 140 km/h e morti al Centro-Nord, 40° al Sud

Questa è una situazione destinata a perdurare per 36 ore. In Liguria sono stati ingenti i danni, anche alle infrastrutture ferroviarie. In Toscana si contano due vittime

Italia spaccata in due: nubifragi, venti a 140 km/h e morti al Centro-Nord, 40° al Sud

In queste ore l'Italia è spaccata in due per colpa del clima. Mentre il Nord sta facendo i conti con una perturbazione molto forte, che ha fatto crollare le temperature e portato precipitazioni violente, il Sud è investito da una forte ondata di calore. È la sorpresa che ci regala questo finale di agosto, che fino a questo momento è stato uno dei più caldi di sempre, con scarse precipitazioni e temperature roventi. L'Italia ha attraversato uno dei periodi di siccità più gravi degli ultimi decenni e le piogge di queste ore stanno causando non pochi danni all'agricoltura. Il maltempo ha anche causato due vittime in Toscana.

Si tratta comunque di un fenomeno eccezionale, perché è raro che l'Italia si trovi tagliata di netto in due con manifestazioni estreme in un senso e nell'altro. Questa è una situazione destinata a perdurare per 36 ore, finché al Nord non transiterà completamente il fronte del maltempo e tornerà una situazione di relativa stabilità che, comunque, non porterà più nelle regioni settentrionali le temperature elevate che hanno attanagliato le regioni fino a pochi giorni fa.

I problemi maggiori si stanno registrando al Centro-Nord, dove sono previsti eventi violenti come grandinate e trombe d'aria, accompagnati da pioggia battente. Lentamente, poi, il fronte temporalesco si sposterà verso la parte orientale del Paese. Il movimento seguito dal fronte ha direzione Nord/Nord-Est e, infatti, le prime regioni a essere state colpite sono state Liguria e Toscana. Il maltempo si sta spostando dalla Corsica verso il nostro Paese e in Liguria sono stati ingenti i danni, anche alle infrastrutture ferroviarie. Problemi alla viabilità si stanno ancora registrando lungo la linea Genova-La Spezia: tra Chiavari e Sestri Levante il servizio risulta sospeso da questa mattina alle 7 per danni causati dal maltempo.

Le forti raffiche di vento, che in Toscana hanno superato i 220 km/h, hanno causato diversi feriti e scoperchiato case e strutture industriali. Due il bilancio delle vittime, una a Lucca e l'altra a Massa Carrara. Numerose le chiamate ai soccorsi per la caduta di alberi e di tegole. L'intera costa Toscana, fino alla Versilia, è stata spazzata dal maltempo e ora di contano i danni. Nel frattempo, a Milano sono stati chiusi tutti i parchi per precauzione in vista dei violenti nubifragi che sono previsti nelle prossime ore.

Tutto questo mentre al sud il termometro toccherà i 45 gradi in Sicilia e in Sardegna e le temperature percepite supereranno i 40 gradi anche in altre città, come Napoli e Roma.

Commenti