L’allarme dei veterinari: “Non pulite le zampe dei cani con la varechina”

Arriva l'allarme da parte di molti veterinari sull'uso della varechina per disinfettare le zampe dei cani. Questa pratica provoca grave lesioni alle zampe ed è molto pericolosa

Dopo migliaia di appelli da parte dei veterinari per tranquillizzare i proprietari di animali domestici che questi non sono portatori e non trasmettono il coronavirus, ora un altro allarme sta facendo preoccupare, quello dell’utilizzo della varechina per disinfettare le zampe degli animali una volta rientrati a casa. Il monito di pulire le zampe una volta rientrati in casa è da usare come buona regola sempre e non solo in questo periodo, ma evidentemente non è stato compreso al meglio, e molti per eccesso, hanno finito per farlo con soluzioni come varechina che hanno provocato ustioni alle zampe di molte bestiole.

La candeggina non va assolutamente usata neanche diluita – spiega Luca Robutti, presidente dell'ordine dei Medici Veterinari della provincia di Savona - Si rischia di fare dei danni anche molto seri. I cuscinetti nelle zampe sono molto sensibili, si potrebbero generare abrasioni o anche effetti peggiori qualora ad esempio l'animale poi si leccasse le parti trattate. Sul muso ancora più risolutamente no. Tra gli effetti nocivi potrebbe portare a vomito, erosioni della mucosa, del naso e delle labbra

E’ bene anche ricordare che il Covid-19, come spiegato dal Presidente dell’associazione Italiana Veterinaria Marco Melosi nella nostra intervista di qualche giorno fa: “Ancora non si sa bene quanto il virus sopravviva sull'asfalto, con gli sbalzi di temperature o le piogge sembra che la sopravvivenza sia trascurabile”. Anche l’Istituto Superiore della Sanità ha redatto un elenco di risposte, tra cui si legge: "La sopravvivenza del nuovo coronavirus negli ambienti esterni non è al momento nota con certezza. Se il cane viene a contatto con le zampe con secrezioni respiratorie espulse a terra da persone infette è teoricamente possibile che possa trasportare il virus anche se non vi sono al momento evidenze di contagi avvenuti in questo modo. È possibile al rientro a casa lavare le zampe del cane con acqua e sapone, analogamente a quanto facciamo con le nostre mani, avendo cura di asciugarle bene”.

E’ importante diffondere questo messaggio per evitare incidenti come l’ustione delle zampe o ancora peggio del muso del nostro cane. E come ricordava il Dottore Veterinario Marco Melosi, “In questo momento è molto più sicuro abbracciare un cane che stringere a qualcuno la mano

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.