Lapo Elkann provoca Salvini: "Il mio gabbiano vola libero, il tuo in tribunale"

Lo scorso ottobre Lapo Elkann e Matteo Salvini avevano avuto uno scambio non proprio amichevole via social. Ed oggi, dopo la decisione del Senato di mandare l'ex ministro a processo, il nipote di Gianni Agnelli torna a mandare frecciate al leader leghista

Lapo Elkann provoca Salvini: "Il mio gabbiano vola libero, il tuo in tribunale"

Sembra che la decisione del Senato di mandare Matteo Salvini a processo per il caso Gregoretti, abbia scatenato molti volti noti a dire la loro sui social. E dopo Roberto Saviano e Vauro, anche Lapo Elkann ha affidato a Twitter la sua opinione in merito alla vicenda in cui è coinvolto il leader del Carroccio. Da poco tornato sui social, qualche mese fa il rampollo di casa Agnelli si era espresso a favore delle ong, criticando l’operato di Salvini riguardo alle politiche sui migranti.

Non mi piace Salvini, non mi piace il suo comportamento sul tema dei migranti perché lo reputo dissolutivo e non costruttivo”, aveva dichiarato il secondogenito di Margherita Agnelli. La risposta del leghista non si era fatta attendere: “In qualunque paese normale un signore che è stato coinvolto in quello in cui è stato coinvolto il signor Lapo Elkann avrebbe l’attendibilità di quel gabbiano”. Ora, dopo che il Senato si è espresso a favore del processo a carico del leader della Lega, Elkann è tornato sull’argomento, lanciando una frecciata all’ex ministro. "Il mio gabbiano vola libero sul mare, il tuo in tribunale", scrive ironicamente il nipote dell’Avvocato, riferendosi proprio al gabbiano a cui Salvini aveva paragonato la sua credibilità.

Ennesima stoccata di vip ed intellettuali dell' "Intellighènzia" di sinistra contro il leader leghista, il tweet di Lapo non sembra però essere piaciuto a tutti i naviganti del web. "Il tuo cervello è un gruviera che fluttua libero nel cielo delle minchiate”, commenta un utente, prendendo le difese di Salvini. Ma non si tratta del solo a non aver apprezzato la frecciata contro il leader del Carroccio. C’è chi ha voluto ricordare a Elkann il suo passato fatto di eccessi: “Insomma Lapo...raccontaci di come hai fatto a far insabbiare tutto quando eri col travestito e hai fatto finta che ti avevano rapito...io sono stato, come te,in stati pietosi, ma a quello non ci avevo mai nemmeno pensato...Sei stato un genio, gesta da storia nei secoli”.

Il figlio di Margherita Agnelli e Alain Elkann è guarito da poco da un terribile incidente, di cui è stato vittima mentre si trovava in Israele. A seguito dell’incidente, Lapo ha affermato che nella vita “la cosa più importante è la sobrietà”, annunciando di essere tornato sui social dopo 3 anni di assenza, principalmente per promuovere i progetti benefici da lui promossi, come la LAPS, la Libera Accademia Progetti Sperimentali.

Commenti

Grazie per il tuo commento