"Io faccio la quarantena". Lilli Gruber smontata in diretta: "Ma le case degli altri sono piccole"

La lezioncina di Lilli Gruber sul rispetto delle "chiare regole" sulla quarantena smontata da Simona Sala, che le ricorda come gira il mondo reale

Mentre le regioni ancora discutono sulla tipologia di chiusure e di misure per contrastare la diffusione del coronavirus, da Lilli Gruber i discorsi sono ancora fermi alla quarantena e a come gestirla. La giornalista di Otto e mezzo, che si trova in isolamento nella sua abitazione dopo il riscontro di alcune positività nel suo gruppo lavoro, sta conducendo il programma dal suo salotto ma sembra lontana da quello che è il mondo reale, dove le persone vivono in appartamenti modesti e senza tutti i confort di cui gode lei. Proprio su questo punto si è acceso lo scontro con Simona Sala, direttrice del Giornale Radio Rai, che ha cercato di riportare Lilli Gruber alla giusta dimensione.

"Mi sembrava che le regole sulla quarantena fossero chiare, io sono in quarantena e non esco di casa", ha affermato Lilli Gruber, probabilmente senza pensare che la maggior parte degli italiani abita in casa con un solo servizio e spazi modesti da condividere con tutti gli altri coinquilini. Proprio su questo punto ha ribattuto Simona Sala: "Sì ma non è semplice per tutti. Molti hanno case piccole, con un solo bagno". Lilli Gruber è stata colpita e affondata dall'affermazione della direttrice, tanto ovvia quanto lontana dal modus di pensiero di una certa sinistra radical-chic, che non conosce il mondo al di fuori della propria bolla privilegiata.

"Sì certo", ha ribattuto Lilli Gruber capendo quello che la sua interlocutrice le stava spiegando. Simona Sala non ha mollato il colpo e ha continuato a battere su quell'argomento, ricordando alla conduttrice che mentre il governo pensa alle chiusure e alle nuove misure di contrasto all'espansione del coronavirus, le famiglie italiane vivono la tragedia economica sulla propria pelle. "Bisognava aiutare le famiglie, questi gruppi, queste Ucla che dovevano aiutare i medici andando a casa non sono state formate", ha concluso Simona Sala.

Dopo di ché è stato cambiato argomento ma resta la sensazione di smarrimento per le famiglie italiane, costrette a veder fallire le loro piccole attività, a chiudersi in casa dove, magari, in uno spazio di 50/60 metri quadrati si trovano a convivere anche 4 o 5 persone senza poter uscire di casa. Ma queste difficoltà sono spesso troppo lontane dal mondo di chi vuole raccontare la realtà senza conoscerne i lati più oscuri.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Ven, 23/10/2020 - 16:47

Ma se è in quarantena, sta facendo tutto da sola oppure qualche tecnico è andata a casa sua?

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 23/10/2020 - 17:17

pure la gruber ha fatto al sua bella rivoluzione rossa.. cantando sottovoce bella ciao e col pugno chiusa nascosto all'occorrenza è diventata milionaria con i soldi della rai prima e di un editore rosso dopo.- checcivogliamo fare..? la conta è lunga......molto lunga.

Ritratto di HARIES

HARIES

Ven, 23/10/2020 - 17:22

Gli ultimi dei moicani... i giornalisti! Infatti è difficile trovare giornalisti in cassa integrazione. Ad esempio, la Rai ha sempre ricevuto il canone quindi, lavorando pur di meno in questo periodo, ha sempre percepito lo stipendio.

martinsvensk

Ven, 23/10/2020 - 17:37

Questa donna mi è molto antipatica. Mi sembra veramente il prototipo della radical chic e anche mi appare molto antiitaliana. Sarà per la sua origine?

obiettore

Ven, 23/10/2020 - 17:49

Ricordo solo la vergognosa campagna al Rai3 regionale di primavera. Gente straricca con ameni panorami alle spalle che si rivolgeva con voce suadente a persone che magari vivono con un muro di fronte o in semiinterrati. O in 5 in quaranta metri quadrati.

pilandi

Ven, 23/10/2020 - 19:53

@martinsvensk che hai da dire contro i Trentini?

pilandi

Ven, 23/10/2020 - 19:54

@obiettore e che dovevano fare? Non è che se vivi in 40 mq puoi non fare la quarantena.

ilbelga

Sab, 24/10/2020 - 11:41

posso esprimere un mio parere: non mi è mai piaciuta la Gruber, è ora che smetta di insegnare a vivere alla povera gente che si fa il mazzo tutto il giorno. Con tutto il rispetto per le maestranze della TV.

martinsvensk

Sab, 24/10/2020 - 11:59

Pilandi, la Signora mi sembra sia tirolese o come dite voi in Italia, altoatesina non trentina e fa quindi parte di un popolo che certo non brilla per amore verso l'italianità. Quanto ai trentini non ho nulla contro di loro ovviamente, non conoscendoli, però mi pare di ricordare che almeno qui in Scandinavia si diceva che proprio a Trento erano nate le Brigate Rosse.

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Sab, 24/10/2020 - 12:11

Ma come fate a guardare i programmi della Lilli Gruber? Se siete masochisti peggio per voi.