"L'immunità di gregge non funziona", gli scienziati gelano tutti

La replica degli 80 esperti arriva per controbattere la teoria del raggiungimento dell'immunità di gregge proposta nel "The Great Barrington", documento firmato qualche giorno fa da un altro gruppo di scienziati

Un gruppo composto da 80 ricercatori lancia l'allarme sul concetto di immunità di gregge applicato al Covid, definendolo "errore pericoloso, non supportato da alcuna evidenza scientifica". Questo l'aspetto fondamentale del contenuto di una lettera aperta, "John Snow Memorandum", pubblicata sulla rivista scirentifica "The Lancet".

Gli esperti, tra i quali virologi, pediatri, specialisti in malattie infettive ed epidemiologi, parlano dell'elevato rischio di diffusione del virus a causa della trasmissione incontrollata che si sta verificando tra i giovani. Una situazione che potrebbe comportare pesanti ripercussioni sia nell'ambito economico che in quello sanitario: "Oltre al costo umano ciò comporterebbe un impatto disastroso sulla forza lavoro mandando in crisi i sistemi sanitari anche per le cure di routine". Individuare, poi, nella popolazione gli individui più vulnerabili al Covid può divenire un problema decisamente complesso, specie "in alcune aree in cui questi rappresentano il 30% della popolazione. L’isolamento prolungato di ampie fasce di popolazione è praticamente impossibile e altamente immorale", precisano gli esperti.

Puntare, quindi, all'immunità di gregge è una strategia completamente sbagliata che può costare numerose vite umane e gravi conseguenze economiche. Non solo, dato che ciò non sarebbe sufficiente a cancellare definitivamente il virus, in grado di ritornare a ondate. E questo soprattutto perché anche chi ha già affrontato e superato il Covid non ha alcuna garanzia di copertura immunitaria: in tal senso spingono ora le evidenze scientifiche, che riescono a comprovare un'immunità post-infezione della durata di pochi mesi. Il rischio di cadere nuovamente vittime del Coronavirus esiste, quindi, e non solo: in 23 casi registrati nel mondo il nuovo contagio ha comportato conseguenze cliniche peggiori. "I casi di reinfezioni ci dicono che non possiamo affidarci all’immunità acquisita tramite l’infezione naturale per ottenere l’immunità di gregge. Questa strategia non solo causerebbe la morte di molte persone, ma neppure funzionerebbe. L’ottenimento dell’immunità di gregge richiede vaccini sicuri ed efficaci e una vaccinazione diffusa della popolazione", dichiarano gli scienziati.

Un intervento, quello sul "The Lancet", che arriva in risposta al "The Great Barrington", documento online con tanto di petizione in cui altri esperti chiedono ai governi di lasciare che il virus si diffonda tra le persone di buona salute proteggendo invece fino a isolarle le fasce più vulnerabili. In poche parole, dunque, puntare alla tanto contestata "immunità di gregge", raggiungibile quando la maggior parte della popolazione (o grazie al vaccino o grazie alle difese immunitarie sviluppatesi dopo aver già sconfitto il patogeno) diviene appunto immune.

Una posizione criticata anche da Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms:"L’immunità di gregge si raggiunge proteggendo la gente dal virus, non esponendola. Mai nella storia della sanità pubblica è stata usata come strategia per sconfiggere un’epidemia. Tanto meno per una pandemia. È scientificamente ed eticamente problematico".

"Restrizioni continue saranno probabilmente necessarie a breve termine, per ridurre la trasmissione e rivedere i sistemi di risposta pandemici inefficaci, al fine di prevenire futuri blocchi", aggiungono ancora gli 80 scienziati. "Lo scopo di queste restrizioni è sopprimere efficacemente le infezioni da Sars-CoV-2 a livelli bassi che consentono un rapido rilevamento di focolai localizzati e una risposta rapida attraverso sistemi di ricerca, test, tracciamento, isolamento e supporto efficienti e completi in modo che la vita possa tornare quasi alla normalità senza la necessità di restrizioni generalizzate", concludono.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

sarascemo

Gio, 15/10/2020 - 16:24

Vallo a spiegare!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 15/10/2020 - 16:29

...continuate con questa mentalità e l'umanità,protetta da mascherine,disinfettanti,vaccini,si indebolirà come delle amebe,priva di anticorpi "autoctoni"...."big pharma" esulta!Così le "masse" in futuro saranno controllate,condizionate sempre più dal "sistema",...fragili,tenute in vita quasi artificialmente,in assoluta dipendenza socio-sanitaria....Che prospettiva!!

agosvac

Gio, 15/10/2020 - 16:32

Questi pseudo scienziati dicono una balordaggine incredibile, infatti la vaccinazione in cosa consiste se non nel creare un'immunità di gregge forzata????? Nessuna forma di vaccino funzionerebbe senza l'ottenimento dell'immunità di gregge.

Daniele Sanson

Gio, 15/10/2020 - 16:38

Molto probabilmente vi sono altri 80 ricercatori che attestano l’esatto contrario , a chi dare ragione ? Capisco che non sia corretto dare certe notizie e contemporaneamente affermare anche il contrario , tutto questo genererebbe confusione nella societá ma non trovo neppure corretto che venga data una sola versione pretendendo sia quella giusta . DaniSan

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Gio, 15/10/2020 - 17:33

@Zagovian corretto!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 15/10/2020 - 17:35

Se non sono d'accordo neppure tra scienziati nel mondo, ma soprattutt o in Italia, a chi dovremmo credere? Ai politici? Rido per non piangere.

IronHandIronHead

Gio, 15/10/2020 - 17:56

E fino alla scoperta dei vaccini? Se degli scienziati non sanno che l'uomo si evoluto affrontando batteri e virus, per milioni di anni, senza avere i vaccini o stupidaggini quali i Lockdowns sono scienziati per modo di dire. Abbiamo fatto chiusure per l'asiatica, per quella di Hong Kong, per la suina? Facciamo chiusure contro l'HIV? O contro l'epatite? Basta idiozie pseudo sanitarie. L'Uomo è nato per attraversare con coraggio, a testa alta, questa valle che è la Vita. Vivendo guardando in faccia i rischi e non chiudendosi in luride caverne dove schermi elettronici di varia natura ottundono le menti! Libertà è Vita!!!

baio57

Gio, 15/10/2020 - 18:17

Propongo un play off tra i virologi delle due fazioni, chi vince detterà l'agenda sanitaria .

maurizio-macold

Gio, 15/10/2020 - 18:24

Temo che il tanto sospirato vaccino anti covid servira' a poco o nulla perche' nel frattempo il virus si sta modificando. E' lo stesso discorso del vaccino anti influenzale che ogni anno si prende in autunno, infatti ogni anno il vaccino e' differente da quello precedente e spesso serve a poco perche' mentre lo si produce il virus influenzale si sta modificando.

sarascemo

Gio, 15/10/2020 - 18:35

HiV ed Epatite non si trasmettono per via aerea, ma prevalentemente per contatto con sangue o con scambio di fluidi corporei, sono facilmente evitabili. Infine se i virologi non hanno ancora prove scientifiche sostenibili, penso che non lo sappia nessuno, ma che semplicemente o si scommette o si sostiene un opinione. L' uomo è imperfetto e la sua imperfezione gli ha consentito di evolversi rispetto all' ameba, che esiste da centinaia di milioni di anni e che tale è restata, perchè era perfetta e non aveva esigenza di cambiare.

Carcarlo

Gio, 15/10/2020 - 18:37

Zagovian Gio, 15/10/2020 - 16:29. Che commento anni '60. Nostalgia!!!

Mr Blonde

Gio, 15/10/2020 - 18:52

però isolare i vecchi i deboli e i malati si poteva, se circola tra gente sana è una cosa ben diversa; evitavamo morti e crisi così grave, certo ci vuole un sistema che funziona non certo questa classe dirigente (più ampio del concetto di politica) che abbiamo

kobler

Gio, 15/10/2020 - 19:00

L'immunità di gregge va bene per malattie più lievi tipo semplice flue. Se si parla di immunità di gregge in presenza di carbonchio voglio vedere che immunità c'è... stessa cosa è per questo virus che ancora è sconosciuto

baio57

Gio, 15/10/2020 - 19:07

@ Carcarlo C'è qualcuno che profetizzava tutto ciò già da qualche anno, sempre quel qualcuno ha già sentenziato che la pandemia durerà fino al 2022 e che bisognerà vaccinare almeno l'80% del pianeta. Pure coincidenze, o ci possiamo porre interrogativi senza essere tacciati di complottismo ?