Lombardia verso il lockdown: "Peggiorati tutti i parametri"

Il governatore della Lombardia: "Stiamo peggiorando in tutti i parametri, la situazione va tenuta sotto controllo. Ma non c'è ritardo sui vaccini"

Lombardia a un passo dalla zona rossa. A dirlo, a Sky Tg24, è il presidente della Region Attilio Fontana. E a preoccupare il governatore è il progressivo peggioramento dei dati, sempre più vicini ai nuovi valori limite.

I dati che fanno tremare la Lombardia

“In Lombardia - spiega Fontana - la scorsa settimana l'Rt si è improvvisamente innalzato a 1,24 (il dato medio era di 1,27 e da 1,25 scatterebbe la zona rossa, ndr) e tenendo conto dei nuovi parametri ci stiamo sicuramente avvicinando alla zona rossa. Stiamo peggiorando in tutti i parametri. Mi auguro che questi numeri si invertano". Un quadro generale in bilico che, in assenza di un’inversione di rotta, porterebbe diretto alla zona rossa, con l’annessa chiusura di negozi e scuole.

Se Rt e pressione sugli ospedali preoccupano, uno spiraglio di luce arriva dall’incidenza del nuovo parametro contagi/popolazione. Negli ultimi sette giorni, in Lombardia ci sono stati 141 casi ogni 100 mila abitanti. La provincia con la maggior concentrazione di casi è Mantova, 271. Seguono Sondrio con 223, Como 219 e Brescia 200. Sono 109 a Milano e 95 a Monza, zone dove la seconda ondata ha picchiato di più tra ottobre e novembre. La provincia con meno casi per incidenza è Bergamo, 43.

Nessun ritardo sul vaccino: dosi conservate per il richiamo

Il governatore fa il punto anche sulla campagna vaccinale in Lombardia, negando intoppi nella gestione. “Non c'è un ritardo perché questa non è una gara a chi arriva prima. Anzi, chi arriva prima rischia di trovarsi in difficoltà". E la tabella di marcia nella somministrazione del vaccino anti Covid sarebbe garantita dall’accordo raggiunto dalla Regione con il super commissario per l’emergenza. “Abbiamo concluso con il commissario Arcuri un accordo in base al quale dovremo finire il primo giro di vaccinazioni il 28 gennaio - ha aggiunto - e il 28 gennaio finiremo il primo giro di vaccinazioni. Poi dovremo fare il richiamo per cui, dato che deve essere svolto fra il 19mo e il 23mo giorno, dovremo avere la certezza di avere le altre dosi di vaccino, altrimenti c'è il rischio di aver fatto il primo giro e di non averlo per il secondo perché si è arrivati troppo presto. E quindi dover ripartire da capo".

Il presunto ritardo della Lombardia risponderebbe, dunque, a un’esigenza strategica di conservare le dosi per il richiamo. “Per essere sicuri che - spiega Fontana - se iniziamo una operazione, la portiamo a termine. Io non capisco perché si debba in ogni caso creare una sorta di competizione che non ha senso".

L'affondo sulla divisione a zone: "Non porta a stabilità"

Molto critico sulla classificazione a zone cromatiche, Fontana ha annunciato che nelle prossime ore parteciperà a un nuovo incontro con il governo, per discutere di eventuali nuove misure. “Da tempo sostengo che in questi mesi abbiamo accertato con sicurezza che ci sono comportamenti che non possiamo permetterci. L’ondeggiamento tra zone gialle, arancioni e rosse non porta stabilità. Con i tecnici dobbiamo quindi concentrarci sui comportamenti da escludere, su quali sono le attività assolutamente da non svolgere”.

E particolare attenzione deve essere riservata alla scuola, bistrattata a causa dell'ulterione impennata della curva di contagi. Per il presidente, la chiusura delle scuole per le classi seconde e terze delle medie e per le superiori è “la questione più grave dal punto di vista sociale, abbiamo fatto tutto quanto ci è stato richiesto dal Governo, anche per quanto riguarda i trasporti. Avevamo fatto un progetto assolutamente preciso e ben fatto. Siamo tutti consapevoli dell’importanza delle lezioni in presenza. L’improvviso peggioramento dei numeri ci ha però costretto a cambiare opinione sulla riapertura. Ci dispiace, è un lavoro anche abbiamo buttato via anche noi”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Federico Secondo

Lun, 11/01/2021 - 13:18

Quando la destra legaiola è al governo questi sono i risultati: soldi sprecati, record di morti e assessore alla Sanità "troppo stanco" (o forse incapace) sostituito da una condannata per danno erariale.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 11/01/2021 - 13:24

io un sospettuccio ce l'avrei, e riguarda , come SEMPRE, la sinistra... :-)

jaguar

Lun, 11/01/2021 - 13:29

Prima a Mantova si facevano"pochi"test, adesso ne fanno molti di più e trovano molti positivi. Rimane da capire dove avvengono tutti questi contagi, le scuole sono chiuse, bar e ristoranti pure, negozi aperti col contagocce. Probabilmente l'unico luogo dove ci si contagia è il posto di lavoro.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 11/01/2021 - 13:34

Avete rotto. Vogliamo votare e tornare a vivere,con le dovute cautele.

jaguar

Lun, 11/01/2021 - 13:41

Federico Secondo, veramente al governo c'è la sinistra e questa obbedisce ciecamente ai diktat del Cts. I governatori regionali devono soltanto adeguarsi agli ordini provenienti da Roma.

Ritratto di duliano

duliano

Lun, 11/01/2021 - 13:46

Sembra quella scenetta portata in scena da Rick e Gian: in un bar un cliente ordina "cappuccino e brioche", il cameriere dice "mi spiace abbiamo finito le brioche", il cliente allora "Va bene mi dia allora un caffè e una brioche". Visto che nonostante i lockdown i contagiati sono comunque aumentati, la soluzione qual'è? Un altro lockdown

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 11/01/2021 - 13:47

@jaguar...non lo diranno mai dove ci si contagia di più. Evidentemente i lockdown non servono a una mazza,se escludiamo la salvaguardia della loro poltrona. Quindi avanti così verso il baratro sociale ed economico.

Giallone

Lun, 11/01/2021 - 13:51

Il genio comico presidente della Lombardia non procede con le vaccinazioni per conservare le dosi per fare i richiami. Peccato che Crozza è in vacanza perché su questa affermazione si poteva fare un bel siparietto comico, come ai bei tempi di Gallera e Toninelli.

Federico Secondo

Lun, 11/01/2021 - 14:03

Jaguar, la regione Lombardia è governata da Fontana e la Sanità è gestita dai governi regionali, non dal governo nazionale. Era Gallera a dover gestite le vaccinazioni in Lombardia, si informi

Calmapiatta

Lun, 11/01/2021 - 14:08

Ma siamo certi che i parametri non siano farlocchi come i numeri della pandemia?

maurizio-macold

Lun, 11/01/2021 - 14:09

Se il PANTEGANA, meglio noto nel forum come MORTIMERMOUSE (13:24), volesse chiarire i suoi sospetti ......

jaguar

Lun, 11/01/2021 - 14:12

mbferno, non lo diranno mai perchè i cervelloni del Cts non lo sanno. Ma una cosa la sanno, l'ammontare del loro bonifico mensile.

maurizio-macold

Lun, 11/01/2021 - 14:12

Signori JAGUAR e MBFERMO, non bisogna essere dei geni per capire che il virus si diffonde grazie ai trasporti delle persone ed agli imbecilli che si ostinano a riunirsi in movide o in risse in barba ad ogni piu' elementare norma di prudenza.

pinolino

Lun, 11/01/2021 - 14:41

Fontana preoccupato per la pressione sugli ospedali, Zangrillo che rassicura sulla situazione ospedaliera, giustamente l'alternativa al gran casino della sinistra deve essere un po' confusionaria altrimenti gli italiani rimarrebbero sconcertati.

sbrigati

Lun, 11/01/2021 - 14:42

@macold.14.12. Ha pienamente ragione, ma appunto per ciò che dice a cosa serve una ulteriore stretta su bar e ristoranti? Si aprano tali attività e si controlli se si rispettano le misure richieste. Trovo assurdo penalizzare un'intera categoria se solo alcuni trasgrediscono. Così come sarebbe imperativo incentivare i trasporti pubblici, troppo sottovalutati come luoghi di contagio.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 11/01/2021 - 14:43

MAURIZIO-MACOLD i sospetti sono sotto il naso di tutti, se poi lei non li vede, non venga qui a chiedere a ME!! ma li chieda al PD-M5S-LEU-SARDINE, e persino al PCC (partito comunista cinese) ecc... :-)

ziobeppe1951

Lun, 11/01/2021 - 14:43

MAGOLD...14.12 ..questa volta ti do ragione..vallo a spiegare a Salah, nonché al Zinga che non si fanno assembramenti in pizzeria e spritz a gogò

tiromancino

Lun, 11/01/2021 - 15:13

Che andremo in zona rossa è palese, basta farsi un giro per Milano, pochissimi controlli,a fare la spesa in due,tre, pure con figli, anziani in carrozzina spinta da anziani,la zona rossa di marzo e aprile è impossibile da rifare. Praticamente una barzelletta, come l'asporto, assembramenti all'estero e nessun controllo, masochismo allo stato puro

jaguar

Lun, 11/01/2021 - 15:50

Federico Secondo, ma di che vaccinazioni sta parlando, quelle antinfluenzali? Ormai l'influenza non esiste più perchè portiamo la mascherina, parole del Comitato Tecnico Scientifico. E poi le chiusure di alcune zone della Lombardia durante la prima ondata era compito del governo e non della regione.

jaguar

Lun, 11/01/2021 - 15:54

maurizio-macold, ma non le viene il dubbio che i geni del Cts non siano all'altezza? Possibile che le colpe ricadano sempre su di noi?

maurizio-macold

Lun, 11/01/2021 - 16:11

Signor JAGUAR (15:54), quando scrivo che la causa principale della diffusione del covid sono i trasporti (e le movide degli imbecilli) penso di essere stato chiaro su chi cadano le responsabilita', non le pare? Se i soldi buttati per banchi a rotelle, monopattini elettrici ed amenita' varie fossero stati spesi per migliorare i trasporti probabilmente avremmo avuto meno infezioni e scuole aperte da subito. Purtroppo abbiamo un governo con ministri "ad capocchiam" ed una opposizione che vuole solo andare alle urne senza saper proporre nulla di significativo. E sinceramente non credo proprio che personaggi come Salvini e la Meloni possano fare qualcosa di positivo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 11/01/2021 - 16:30

CI SARANNO MILIONI DI MORTI LO HO PREDETTO..

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Lun, 11/01/2021 - 16:56

Io per lavoro viaggio molto in autostrada e per questo faccio una domanda! Perché non vengono chiusi pure gli autogrill quando si è in fascia arancione e rossa? Ma sapete quanta gente si ferma in quei posti durante il giorno? Gente che si ferma a mangiare, bere, parlare e ovviamente andare in bagno? Person che attraversano più regioni in un giorno per andare da clienti in Piemonte, Lombardia e poi Veneto come accade al sottoscritto? Negli autogrill vengono eseguiti i controlli della qualità dell'aria una volta ogni tanto?

Federico Secondo

Lun, 11/01/2021 - 16:59

Jaguar il discorso vale sia per le vaccinazioni antinfluenzali che per il vaccino anticovid: in entrambi i casi, fino ad oggi, il miglior sistema sanitario regionale d'Italia, come millantano Fontana e Gallera, ha fatto peggio di tutti quanti. Non è un caso che Gallera sia così "stanco" da essere stato "congedato" da Fontana.

rokko

Lun, 11/01/2021 - 17:20

Beh, in questa intervista a Fontana trovo solo buon senso e basta. Mi trova d'accordo su tutto.

Mordechai

Lun, 11/01/2021 - 17:55

E in una situazione del genere ci sono studenti (manovrati) e docenti (pochissimi, meno del 10% del totale) che vorrebbero riaprire le scuole in presenza. Dementi, vogliono mettere a rischio i ragazzi, i prof e tutto il personale. E le famiglie di chi lavora nella scuola. Andassero a farsi benedire, loro e quella pazza di ministra, che non capisce niente.

necken

Lun, 11/01/2021 - 18:28

gli unici modelli che di società che sono riusciti a contenere i contagi sono i Paesi Orientali però loro hanno dei modelli coercitivi e politici (dittatori) che noi non amiamo particolarmente....

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 11/01/2021 - 18:38

Quindi, dalla lettura delle dichiarazioni di Fontana nell'articolo, capisco che il fatto che la Lombardia sia ULTIMA per copertura vaccinale è una innovativa strategia di sua elaborazione, una riedizione dell'evangelico "Gli ultimi saranno i primi" ( e in effetti meno gente vaccinano più saranno quelli che raggiungeranno l'Alto dei Cieli" anzitempo) ... prima avevo capito che dipendesse dal fatto che fosse l'unica regione in cui i medici prendono le ferie però, effettivamente ai tempi c'era ancora Gallera e le sue boutade...