Lopalco lancia l’allarme: "Ragazzi in gravi condizioni". Ma nei bollettini non c'è traccia

Il capo della task force per l'emergenza Covid in Puglia aveva parlato di 5 giovani con polmonite da coronavirus. Zangrillo intanto zittisce Crisanti con dati alla mano

Pierluigi Lopalco, l’epidemiologo capo della task force in Puglia, e candidato alle prossime Regionali, l’altro ieri aveva lanciato l’allarme. Aveva infatti parlato in una intervista all’Ansa del ricovero di cinque ragazzi di età compresa tra i 20 e i 30 anni in condizioni severe. Fortunatamente però i dati ufficiali parlano di un solo nuovo ingresso in ospedale. E sui numeri provenienti dal Veneto la situazione non è migliore: Crisanti dice una cosa, Zangrillo il suo contrario. Secondo il professore del San Raffaele non sarebbero decine e decine i malati in rianimazione ma solo sei. Lopalco, parlando dell’emergenza in Puglia, aveva detto che i ragazzi giunti in ospedale “hanno delle polmoniti provocate dal Covid-19 e per questo è stato necessario il ricovero”.

Lopalco lancia l'allarme la vigilia di Ferragosto

Strano però, perché nel Bollettino Epidemiologico Regionale, fornito ogni giorno dalla Regione Puglia, si trovano solo due ospedalizzazioni: quella di una donna 63enne ricoverata nell’unità di Malattie Infettive di Bisceglie l’11 agosto e quella di un uomo 83enne ricoverato in Rianimazione al Policlinico di Bari il 12 agosto. E i cinque ragazzi riportati da Lopalco dove sono finiti? Mistero. Andando a dare un’occhiata al Bollettino del 14 agosto si legge che in Puglia sono ricoverati 46 pazienti. Il 13 agosto erano 48 e il giorno precedente 45. Il dato nelle ultime 72 ora è andato quindi a migliorare.

Il fatto che Lopalco abbia lanciato l’inutile allarme proprio alla vigilia di Ferragosto può forse voler dire qualcosa? Saranno anche stati ricoverati in condizioni severe cinque ragazzi, ma quando? Non ultimamente, a meno che non si vogliano mettere in dubbio le informazioni contenute nel Bollettino della Regione Puglia. Lopalco è forse un veggente e prevede ospedalizzazioni future? Chissà se ha previsto anche una sua elezione alle prossime Regionali visto che si è candidato nella lista “Con” del governatore Emiliano.

Vietato abbassare la guardia

Oggi Lopalco intervistato da HuffPost ha spiegato che adesso l'Italia sta pando "il fatto di avere Paesi vicini in cui è già partita la seconda ondata". Ha poi paragonato i nuovi casi a quelli osservati a dicembre dello scorso anno. In pratica sarebbero i focolai di inizio di una seconda ondata. La situazione è comunque meno grave perchè adesso dovremmo aver imparato a bloccarli sul nascere. Ha inoltre spiegato che se iniziano a infettarsi molti giovani, presto vedremo casi gravi anche tra i ragazzi, ribadendo che va tenuto alto il livello di guardia. Anche per Lopalco la riapertura delle scuole è una priorità, forte del fatto che se adesso scoppia un focolaio in una struttura scolastica, questa viene immediatamente chiusa. Sul fatto che vengano fatti test in aeroporto per i passeggeri che arrivano da Croazia, Spagna, Malta e Grecia, secondo la sua opinione non serve a molto. Sarebbe molto meglio un periodo di isolamento obbligatorio. Quella attuata sembra più "una misura di compromesso impiegata per limitare al minimo lo scontento e le proteste di ritorno dalle vacanze".

Crisanti e Zangrillo si danno battaglia sul Veneto

Anche in Veneto la situazione non è molto diversa. Con la piccola differenza che a Nord sono il professor Andrea Crisanti, microbiologo, consulente tecnico della Regione guidata da Zaia, e il professor Alberto Zangrillo, primario dell’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione Generale al San Raffaele di Milano, a duellare sui dati. Crisanti, ospite della trasmissione televisiva In Onda su La7, ha attaccato il collega definendolo troppo tranquillizzante sull’emergenza in atto e asserendo che vi sono "decine e decine di malati in rianimazione”.

Ovviamente, come ormai siamo abituati, la risposta di Zangrillo non si è fatta attendere e qualche ora dopo è arrivata puntuale su Twitter: “Le bugie, caro Crisanti, hanno le gambe corte. Sogni d’oro”. E se le parole non bastano a spiegare il concetto, ecco postate anche le tabelle ufficiali della Regione Veneto, dove si vede che i pazienti positivi al coronavirus ricoverati nei reparti di Terapia intensiva sono solo sei. Sarà finita qui? Noi pensiamo di no e aspettiamo ulteriori repliche.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Dom, 16/08/2020 - 15:12

Bisognerebbe denunciarlo per "procurato allarme". Basta non se ne può più di queste Cassandre

Ritratto di asimon

asimon

Dom, 16/08/2020 - 15:21

in Italia ogni giorno mediamente muoiono 1800 persone di tutte le età per tanti motivi ma a questi virologi-tuttologi che non sono minimamente preoccupati della salute degli italiani interessa battere il ferro caldo del virus altrimenti non sarebbero nessuno

Arslan

Dom, 16/08/2020 - 15:53

Certo che voi giornalisti de il Giornale siete abbastanza ridicoli...qui scrivete "ma nei bollettini non ve ne è traccia" e nella pagina principale c'è un'articolo di una bimba di 5 anni in coma per covid...

ST6

Dom, 16/08/2020 - 15:58

Questi virologi stanno avendo il loro momento di notorietà, e non smetteranno mai di farsi le finte guerre. Ricordano proprio i politici connazionali - devono aver imparato da loro.

filder

Dom, 16/08/2020 - 15:58

Mi meraviglio che il dott. Lo Palco sia tornato a fare il dottore, di questi tempi sarebbe opportuno lavorare gomito a gomito per far vincere il suo governatore prediletto, ma a prescindere è da meravigliarsi che quando le carriere volgono verso la fine quasi tutti saltano sul carro della politica, ci sdarà un motivo?

Ritratto di Giandorico

Giandorico

Dom, 16/08/2020 - 16:01

Beh, molti si meravigliano delle lopalco-crisanto-cartabellotatte sul terribile virus che sta provocando ricoveri a reggimenti nelle terapie intensive, con Zangrillo, Bassetti, Vaia che passano qualche ora del giorno a mostrare dati e tabelle di ricoveri contati sulla punta delle dita delle amni d'un monco, per sputtanare questi loro "colleghi" del "Contagio! Chiusure! Quarantene, o fra 20 giorni fantastiliazzi di catastilioni di morti!". Molti sento meravigliarsi..io no; e non perché conosco gli "scienziati" e la loro nota adamantina indipendenza dalla politica..no..semplicemente perché un Lopalco candidato col simpatico pizzicarolo Emiliano, un Ricciardi delle "mascherine non servono", e altri che sul quarantenismo stanno fabbricando carriere e fama, basta guardarli in faccia..e capisci subito tutto. La faccia, sempre, è il miglior indicatore.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 16/08/2020 - 16:16

Strano che troppa gente pronostici su questo virus, ma che tutti questi professoroni la raccontino diversamente tra loro??? """È PROPRIO VERO, CHE AVENDO UN GOVERNO DI CIARLATANI, CHE ANCHE I PROFESSORI LI IMITANO!!! POVERA ITALIA"""!!!

Ritratto di Adespota

Adespota

Dom, 16/08/2020 - 16:19

A questo punto direi che occorre combattere non solo contro la pandemia virale, ma anche contro la pandemia informativa, che non sembra essere meno pericolosa.

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 16/08/2020 - 16:27

Il Coviddi è morto. Detto da Zangrillo e Bassetti rilancia. Le discoteche non devono chiudere e le mascherine non servono a nulla. Chiedere a Salvini

jaguar

Dom, 16/08/2020 - 16:41

Come al solito nessun luminare è d'accordo col collega, siamo proprio in buone mani.

Ritratto di HARIES

HARIES

Dom, 16/08/2020 - 16:41

Che io sappia il termine "Condizioni Severe" è apparso sui media blasonati due giorni fa, penso il TG3 per primo (nessuna analoga notizia sul TG1 e TG2 con questo nuovissimo termine). Poi, è chiaro che c'è il passa parola, e tutti si adeguano al linguaggio moderno esoterico. Oggi il termine era "Polmoniti Severe". La "resilienza" del Popolo Italiano sta arrivando al limite superiore (+infinito). Tutto sommato il Governo può stare tranquillo perché ha ancora a disposizione un -infinito. P.S. per il popolino Resilienza = Resistenza!

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 16/08/2020 - 16:56

Eh no, qui ha ragione Salvini. Cosa ha fatto Conte per evitare una seconda ondata???? Ha dato ascolto a Zangrillo solo perchè è il medico di Silvio. Intanto titolone su Valentino che l'ha scampata

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 16/08/2020 - 17:30

E basta...68 asiatica due MILIONI di morti, e nessun can can mediatico simile, le piazze sessantottine si sono fatte, la scuola e le universita'(per i 27 politici pure..) i media hanno il 70% di questo casino..

FrateCipolla

Dom, 16/08/2020 - 17:49

Il virus c'è solo per i giovani italiani che vanno in disco, fanno gli aperitivi e vanno in vacanza....per le migliaia di clandestini, che quasi per 50% sono positivi al tampone è solo un banale raffreddore! ! Quanta rabbia monta !!

antipifferaio

Dom, 16/08/2020 - 17:51

Questi non la finiranno più di martoriarci gli zebedei fintanto che la gente ascolta i TG fasulli gonfiati ad hoc di dati falsi e con le sirene accese per prolungare il più possibile la vita di questo governo di zombie. Ormai parlano a vanvera. Tutti contagiati ma pochissimi ricoveri. Praticamente è una farsa continua...