"Se sei il presidente del Consiglio questa foto non la fai". E per Conte finisce malissimo

Ancora una bordata di Luca Bizzarri contro Conte e stavolta è la foto del Premier con il libro di Scanzi contro Salvini a scatenare l'attore su Twitter

"Se sei il presidente del Consiglio questa foto non la fai". E per Conte finisce malissimo

Luca Bizzarri è un attore molto noto nel nostro Paese, che ha guadagnato popolarità e fama in coppia con Paolo Kessisoglu. Film, sketch e conduzioni televisive ne hanno fatto uno dei personaggi più amati della generazione di giovani e giovanissimi dei primi Duemila. Ma Luca Bizzarri ha sempre strizzato l'occhio anche all'impegno culturale nella sua città d'origine, Genova, e non ha mai mancato di stuzzicare la politica. Da qualche tempo, però, questo suo lato sta emergendo con forza, quasi prevaricando gli altri. Sono sempre più frequenti le pungolature ai personaggi di spicco dello scenario politico attraverso Twitter e nelle ultime ore nel suo mirino ci è (di nuovo) finito il Premier Giuseppe Conte.

Luca Bizzarri ha pescato dal web uno scatto vecchio di quasi otto mesi risalente allo scorso dicembre, nel quale il Presidente del Consiglio si è fatto ritrarre in compagnia del giornalista Andrea Scanzi. L'occasione era la presentazione del volume scritto da Scanzi, Il cazzaro verde, incentrato su Matteo Salvini. Impossibile sbagliare e pensare che l'argomento fosse un altro, visto che in copertina c'è un'immagine stilizzata proprio del leader della Lega. Luca Bizzarri non le manda certo a dire a Giuseppe Conte e nel suo tweet ne stigmatizza il comportamento. "Se sei il Presidente del Consiglio questa foto non la fai. Non perché quello non sia un cazzaro (lo è, lo sono in tanti) ma perché tu sei il Presidente del Consiglio e hai un amico che ti dice 'Tutto bene, ma questa è meglio di no'. Perché prima viene l'istituzione e poi vieni tu", ha scritto Bizzarri.

Il discorso di Luca Bizzarri fa leva sull'opportunità, tanto più che nel momento dello scatto Giuseppe Conte ricopriva già la carica di Presidente del Consiglio ed erano passati solo pochi mesi dal rimpasto di governo, passato da gialloverde a giallorosso. Benché siano passati diversi mesi da quello scatto, l'immagine oggi ha fatto molto rumore e il tweet di Luca Bizzarri è diventato ben presto virale. Qualcuno ha gridato al fotomontaggio ma sono diversi gli scatti che ritraggono Giuseppe Conte con il libro in mano, alcuni dei quali sono a favore di obiettivo. E basta scorrere il profilo di Andrea Scanzi per trovare il post che il giornalista pubblicò provocatoriamente lo scorso dicembre, con la foto che è stata più volte ripresa in questi mesi. Il 1 aprile, per esempio, Andrea Scanzi la rivendica scrivendo che fu "un'idea peraltro di Conte". Che il Presidente del Consiglio in carica si metta in posa con in bella vista un libro che definisce "cazzaro verde" il leader dell'opposizione non è un bel messaggio e Luca Bizzarri ha ragione quando dice che, a volte, ci vorrebbero gli amici per dare migliori consigli.

Commenti