Il ricatto di Moody's all'Italia: "Se votate i partiti populisti..."

"Un aspetto che monitoriamo con attenzione è la diffusione del populismo tra la popolazione in Europa. E anche in Italia". Lo afferma Kathrin Muehlbronner dell'agenzia di rating Moody's

Qual è uno dei maggiori fattori di rischio per un Paese come il nostro secondo un'importante agenzia di rating come Moody's? La crisi economica? I cambiamenti climatici? Il terrorismo? No: il "populismo". Lo conferma, in un'intervista rilasciata a IlSole24Ore, Kathrin Muehlbronner, senior vice president Sovereign Risk dell' agenzia di rating Moody's. "Un aspetto che monitoriamo con attenzione è la diffusione del populismo tra la popolazione in Europa. E anche in Italia. Se la maggioranza dei cittadini si accosta a idee o partiti populisti, ovviamente non possiamo non tenerne conto". Parole molto significative, se si pensa che è la stessa Muehlbronner, insieme al suo staff, a determinare il rating del nostro Paese. E se dovessero salire al potere partiti che l'agenzia classifica come "populisti"? Beh allora, in quel caso, il taglio del rating sarebbe quasi scontato.

Parole che ricordano molto quelle pronunciate nel maggio 2018 dall'allora commissario europeo al Bilancio, Gunther Oettinger (che poi fu costretto a scusarsi e a rettificare) quando disse che "i mercati insegneranno agli italiani a votare nel modo giusto". Si potrebbe peraltro obiettare a Moody's che la definizione di "populismo" è talmente labile e ampia che quest'ulima potrebbe assumere vari significati e connotazioni. Secondo il grande politologo Francis Fukuyama, per esempio, "populismo è l'etichetta che le élite mettono alle politiche che a loro non piacciono ma che hanno il sostegno dei cittadini...".

Moody’s conferma l’outlook dell’Italia

Attualmente, racconta Muehlbronner nell'intervista, "il rating BAA3 è adeguato per un Paese come il vostro, che ha punti di forza (un'economia diversificata e famiglie poco indebitate per esempio) ma anche punti di debolezza (un elevato debito pubblico e una crescita strutturalmente bassa)". Cosa potrebbe spingere Moody's a declassare l'Italia, dunque? Almeno tre, le ipotesi descritte da Muehlbronner: "Uno: se aumentassero i rischi di una crisi di liquidità in cui il governo avesse difficoltà nel rifinanziamento del debito. Due: se venissero varate politiche fiscali in grado di aumentare il debito pubblico. Tre: se dovesse aumentare il rischio che l'Italia possa uscire dall'euro".

Cosa potrebbe invece far crescere il rating del nostro Paese? Secondo l'analista di Moody's, le "riforme strutturali". All'Italia, spiega Kathrin Muehlbronner, "servono riforme che aumentino il potenziale dell'economia. Non basta certo qualche trimestre positivo di Pil per cambiare il rating". Nell'ottobre 2018 l'agenzia ha tagliato il rating dell'Italia da BAA2 a BAA3 ma con outlook stabile. La decisione era legata a un "cambio concreto della strategia di bilancio, con un deficit significativamente più elevato rispetto alle attese". Sotto accusa c'era anche la manovra finanziaria messa in atto dal governo governo Conte 1. Secondo Moody's, mancava "una coerente agenda di riforme per la crescita", e questo implica il prosieguo di una "crescita debole nel medio termine".

Agenzie di rating che si sono magicamente "tranquillizzate" quando al governo è tornato il Partito democratico, dopo il "ribaltone" dello scorso agosto che ha riportato la Lega all'opposizione. Ma forse è soltanto una casualità.

Confermate le stime sulla crescita del Pil

Per quanto riguarda il 2020, secondo Moody's la stima è di una crescrita del Pil dello 0,5%. "Siamo convinti - ha sottolineato Muehlbronner a IlSole24Ore -che Germania e Italia nel 2019 abbiano sofferto particolarmente la contrazione del settore manifatturiero, per colpa dell'incertezza legata alla guerra commerciale tra Usa e Cina. Quest' anno crediamo invece che il settore si riprenderà, sia in Germania sia in Italia. Anche perché il vostro Paese è molto legato alla crescita tedesca".

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 14/02/2020 - 13:58

In Ungheria sono 1000 volte più populisti di noi eppure non succede niente come mai? E' da mill'anni che l'Italia sta sullo stomaco agli stranieri, sempre occupata con gli eserciti ed ora con la finanza.

lavieenrose

Ven, 14/02/2020 - 14:04

Buon motivo per votzarli

WSINGSING

Ven, 14/02/2020 - 14:04

Niente di nuovo. Quando nel 2018 il Governo Conte - Salvini - Di Maio presentò la bozza del bilancio alla Commissione europea ci furono tremila critiche; a stento riuscì a passare. Se la stessa bozza di bilancio CON GLI STESSI NUMERI fosse stata presentata dal PD sarebbe passata senza se e senza ma.

mimmo1960

Ven, 14/02/2020 - 14:06

Adesso ci dicono anche a chi votare, ci stanno togliendo l'identità. Dov'è mia Italia!

Ritratto di MiSunChi

MiSunChi

Ven, 14/02/2020 - 14:07

Le elite del mondo finanziario non vogliono che l'Italia esca dall'Euro. Fatevi delle domande, datevi delle risposte.

Ritratto di polifilo

polifilo

Ven, 14/02/2020 - 14:10

Prepariamoci. L'Italia non si piega e per Moody la vedo brutta.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 14/02/2020 - 14:13

Non c'è che dire: i modi non sono per niente concilianti. E la chiamano espressione di democrazia la loro arroganza verso gli altri.

Lugar

Ven, 14/02/2020 - 14:13

La libertà e la demcrazia per noi non è ancora possibile. Mi sento oppresso da questi poteri estranei.

lorenzovan

Ven, 14/02/2020 - 14:16

ma tanto lo spread e' una invenzione dei radical chic...vero sovranisti del piffero (MAGICO..sicuramente... per riuscire a plagiare tante persone .LOLOLOL)

ginobernard

Ven, 14/02/2020 - 14:16

hanno detto populisti ma volevano dire sovranisti ... nazionalisti ... e ci sta che il capitale internazionale sia contro i nazionalismi che vogliono dire, alla fine della fiera, dazi, barriere commerciali, mercato protetto. Bisogna decidersi. Io personalmente sono per la autarchia. E' l'unico modo che abbiamo di salvarci. Salvo poi adottare accordi commerciali che riequilibrino le bilance commerciali con i singoli paesi.

FrancoM

Ven, 14/02/2020 - 14:18

Indagare e incarcerare Kathrin Muehlbronner. Condannare Moody's a pagare cento miliardi di danni.

Gianni11

Ven, 14/02/2020 - 14:26

Abbiamo capito chi sono i nostri nemici e chi vuole vedere la nazioni europee cancellate e invase e i popoli europei distrutti e sostituiti? Gli usurai internazionali. I sinistroidi sono le loro pedine locali. Ancora dubbi? La guerra non fini' nel '45, amici, ma continua. Non gli e' bastata l'arresa. Vogliono la nostra distruzione nazionale ed etnica, non solo dell'Italia ma di tutti i popoli d'Europa. O non e' ancora chiaro?

killkoms

Ven, 14/02/2020 - 14:28

questi fanno solo confusione!

ItaliaSvegliati

Ven, 14/02/2020 - 14:30

Moody's guardi in casa sua...di zecche ce ne sono tante...e poi non ne azzecca una.

lorenzovan

Ven, 14/02/2020 - 14:47

se invece di giocare a fare i burocrati saggi e il piu' furbo del reame..pardono dell'unione..i politici euiropei avessero la centesima parte della visione di un De Gasperi..di un Adenauer ..di uno Schumann..le varie istituizioni sioamericane...ci farebbero un baffo e le loro minaccie farebbero solo ridere.ma dato che l'europa si e' arenata e diluita con l'allargamento esagerato e pazzpoide ..sotto la spinta USA (per sottrarre stati satelliti alla Russia...) siamo nella situazione di chi si trova a meta' del guado sotto il tiro concentrico dio amici e nemici

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Ven, 14/02/2020 - 14:48

Uno si chiede: ma al Giornale, sono sommamente ignoranti (e coltivano l'ignoranza dei loro lettori), oppure sono sommamente falsi (e abbindolano i suddetti)? Non so quale sia peggiore, ma secondo me la seconda che ho detto. Forse sarebbe il caso di non nascondere ai lettori che le Agenzie di Rating lavorano per gli investitori, che vogliono sapere da fonti neutre e informate, se e` il caso di investire in un certo Paese oppure no. Quindi se Moody's ritiene che uno scenario con al governo i populisti sarebbe poco consigliabile, sulla base di un'analisi, cosa dovrebbe dire invece agli investitori? Quindi per il Giornale parlare di ricatto e` veramente insultare l'intelligenza delle persone intelligenti. E lo sanno bene. Ma loro si rivolgono a ben altra audience...come si evince dai commenti.

ginobernard

Ven, 14/02/2020 - 15:01

"ma tanto lo spread e' una invenzione dei radical chic.." purtroppo no ed infatti finchè abbiamo un debito pubblico così devastante (rispetto al PIL) siamo in balia dei nostri creditori. Bisogna diminuire il debito. Ed aumentare il PIL. Facile a dirsi difficile a farsi. Adesso siamo a 132.7 di debito pubblico su PIL ratio ... malissimo.

istituto

Ven, 14/02/2020 - 15:02

A Moody's si sa vanno bene SOLO i servi ovvero PD, M5S, LEU e partitini dell'estrema sinistra non ed ambientalisti.

ir Pisano

Ven, 14/02/2020 - 15:12

Spread e agenzie di rating ci stanno gestendo e derubando di tutti i nostri beni e dei nostri valori (intesi come basi interiori della vita), oltre a questo ci danno anche dei populisti, dei razzisti ecc ecc. Italiani svegliamoci.

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Ven, 14/02/2020 - 15:14

Il ricatto, o la consulenza come propone PeccatoOriginale, è dovuto all'enorme entità del debito pubblico; se non avessimo debito pubblico nessuno potrebbe contestare niente; il debito pubblico è l'arma subdola degli internazionalisti per piegare il popolo italiano; si deve abbassare la tassazione ed abbattere il debito, e non è cosa impossibile.

Scirocco

Ven, 14/02/2020 - 15:19

Perché se li votiamo la Katrin cosa fa? Io che di natura son bastian contrario quando mi minacciano faccio esattamente alla rovescia di quello che chiedono: quindi viva i populisti e gli Italiani.

Abit

Ven, 14/02/2020 - 15:26

Queste agenzie andrebbero prese a sonori calci nel sedere. Un giudizio “errato” può far cadere un governo o un paese... Ricordo una 30ina di anni fa di un signore che, a proposito di un paese africano molto indebitato e con un governo molto discusso, mi disse “sai quel governo e quel paese si può far crollare quando si vuole”!

Gio56

Ven, 14/02/2020 - 15:35

lorenzovan,a dir il vero lo spred lo ha tirato in ballo un certo sig Monti,(spred,parolona per spaventare i comuni mortali)prima di allora non se ne parlava nemmeno.

schiacciarayban

Ven, 14/02/2020 - 15:37

Non è un ricatto, è semplicemente un'analisi di quello che accadrebbe se ci posse un governo populista unito al gigantesco debito pubblico, che fra l'altro i gialloverdi hanno contribuito ad aumentare...

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 14/02/2020 - 15:38

Ovviamente tutti lucrano sul "pianeta Italia". I politicanti dei precedenti governi e quelli attuali hanno piazzato bene le nomine nei luoghi a loro più congeniali,svendendo ai quattro venti tutto ciò che apparteneva all'Italia. L'Agenzia per affermare una cosa del genere,evidentemente, è collusa coi poteri progressisti,mantenuta essa stessa da finanziatori senza scrupoli.L'agenzia Moody's non ha nulla da perdere,anzi guadagna per conto degli speculatori.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 14/02/2020 - 15:40

Moody's:un'agenzia sicuramente strapagata da speculatori progressisti che hanno i loro interessi proprio in Italia.

Ritratto di veronika

veronika

Ven, 14/02/2020 - 15:43

spread al minimo con un governo che non fa NULLA. e poi non bisogna fare dietrologia??

ST6

Ven, 14/02/2020 - 15:46

PeccatoOriginale: gli unici investimenti fatti dai bananas qui sono le scatole di maalox post 26 Gennaio. Punto cit.

cesare caini

Ven, 14/02/2020 - 15:50

Ma questi vogliono anche indottrinarci su come votare a casa nostra ?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 14/02/2020 - 15:53

L'ho sempre detto,tutte queste agenzie speculano sull'economia di tutti i paese del mondo e se vogliono piegare un Paese lo fanno senza nessun distinguo,declassandolo,dopo aver preso la parcella da qualche signor speculatore che ha tutto l'interesse per farlo:vedi Soros!

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 14/02/2020 - 15:54

PeccatoOriginale- Lavorano per gli investitori? Lavorano per gli sfruttatori! Comunque, meglio sovranista, lo dice anche la costituzione che il popolo è sovrano, che comunista!

necken

Ven, 14/02/2020 - 15:55

le agenzie di rating sono semplicemente preoccupate dal fatto che l'Italia ripaghi il debito pubblico e si sentono più garantite dai partiti non populisti.

ghichi54

Ven, 14/02/2020 - 15:58

Più che le agenzie di rating, dovrebbero essere gli italiani a diffidare dei populisti, visto il conto che ci hanno fatto pagare tra stread, quota 100 e reddito di cittadinanza.

Ritratto di babbone

babbone

Ven, 14/02/2020 - 15:58

l'euro e l'europa la rovina del popolo ITALIANO. Non ho mai odiato nessuno e mai lo odierò, mi indispone perdutamente l'euro ed il cervellone che lo ha imposto al popolo per giunta anche facendosi pagare il lobolo. ahahahah mi dicono che sia un professore.....scusate cosa insegna...tontologia? fuori da questa gabbia imposta dall'alto al popolo. WIVA il sovranismo.

Brutio63

Ven, 14/02/2020 - 16:05

Fine della democrazia! Risparmiare i soldi per elezioni ed abolire parlamento europeo e nazionale, regioni, aree metropolitane e comuni così almeno si evitano spese inutili che possono essere usate meglio Inutile votare, le agenzie di rating organismi opachi e non elettivi scelgono ed influenzano pesantemente la vita degli Stati ex-sovrani per ridurre i diritti e gli stipendi. Avvicinano l’Europa alla Cina come paghe e condizioni di lavoro e chi si oppone viene demonizzato, irriso, isolato e se non basta arrestato!

mimmo1960

Ven, 14/02/2020 - 16:15

Per schiacciarayban. Il debito pubblico è aumentato di oltre 300 miliardi di euro con i suoi governi, come mai questo non lo dice?? lei fa solo propaganda.

MASSIMOFIRENZE63

Ven, 14/02/2020 - 16:24

Beh, posso capire che chi non ha nulla da perdere simpatizzi per i sovranisti, ma chi ha da perdere ci deve riflettere bene su questa cosa. Faccio un esempio dell'uscita dall'euro con conversione euro - lira alla pari. Siete sicuri che le 1.000 lire che vi danno al posto dei 1.000 euro abbiano ancora lo stesso potere di acquisto? Davvero credete che basti avere la sovranità monetaria per risolvere i problemi? Beh, sappiate che pure il Venezuela ha la sovranità monetaria, ma le banconote che stampa sono buone solo come carta igienica. E per quanto riguarda i vostri affari, siete sicuri che questi continueranno ad andare meglio in caso di Italexit e di uscita dall'euro? O forse andranno a rotoli? Beh, insomma ragionateci sopra prima di dire che volete davvero quella situazione.

motofalco

Ven, 14/02/2020 - 16:33

fine della democrazia, proprio vero....comandano i mercati!!! la guerra di liberazione e' servita a ben poco, largo al nuovo tiranno....

antipifferaio

Ven, 14/02/2020 - 16:41

E dov'è la novità? Moody's

diegom13

Ven, 14/02/2020 - 16:43

Per l'ennesima volta: lo spread si genera sul mercato secondario, e non incide direttamente sui rendimenti. Il rating dato da un'agenzia invece può influenzare gli investitori all'eventuale acquisto primario del debito italiano, non consentendo alle nuove emissioni di coprire quelle in scadenza e generano una crisi di liquidità. Sono cose diverse. Il problema principale sta nelle interconnessioni tra agenzie di trading e fondi che poi dominano il mercato secondario: i due insieme hanno un enorme potenziale di ricatto, e sia chiara una cosa: non vogliono affatto che il debito sia ripagato o ridotto in modo consistente, perché oggi hanno un paese economicamente affidabile dal quale possono drenare risorse a piacimento.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Ven, 14/02/2020 - 16:55

Leggo tanti leoni da tastiera che se la prendono con le agenzie di rating. Ricordo che il nostro paese è fortemente indebitato e, come si diceva una volta, quando si ha bisogno di soldi in prestito bisogna andare con il cappello in mano. Finché non abbasseremo il debito, aumentando le tasse, diminuendo i servizi o entrambi, saremo alla mercè di chi ci ha prestato i soldi.

ARTURO1975

Ven, 14/02/2020 - 17:18

Ho letto che qualcuno parla di spread. Adesso è così basso non per merito dell'Italia, ma per per colpa della Germania che è in recessione...Aspetta che torni a crescere la Germania e vedrai lo spread....

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 14/02/2020 - 17:21

Mariopp Ven, 14/02/2020 - 16:55 Altro che leoni da tastiera...queste agenzie lucrano nell'immagine di un paese e se vogliono (lo fanno)coi loro giudizi distruggerlo lo fanno, economicamente parlando.

Ritratto di adl

adl

Ven, 14/02/2020 - 17:50

Ma dove li vanno a recuperare questi/e esperte di rischio sovrano, quelli di MOODY'S ??? Questa signora o signorina Caterina, come lo chiama il rischio ZIO DONALD, rischio liberal-elitario ???!!!!!

mimmo1960

Ven, 14/02/2020 - 17:53

Per MASSIMOFIRENZE63. Sono tutte bufale!! Con la lira siamo sempre andati bene, la crisi veniva e andava via subito. Da quando siamo in euro la nostra economia è andata sempre a peggiorare, neanche i migranti non la stanno portando su, abbiamo perso competitività, non cresciamo piu'. Secondo lei l'Italia potrebbe competere con la grande economia "Germania" con la stessa valuta e con il costo del lavoro diverso?? balle!!! I paesi scandinavi o l'Ungheria che non fanno parte dell'area EURO la loro economia cresce molto di piu', chissà perchè!!! Per me va bene l'Euro ma non con regole feree o una europa della Germania e della Francia.E' così???

lorenzovan

Ven, 14/02/2020 - 18:16

mimmo 60.."Sono tutte bufale!! Con la lira siamo sempre andati bene, la crisi veniva e andava via subito. "...IMPAGABILE...e dire che ridiamo quando vediamo imn tv la scenetta di Toto' e de Filippo sulla moria delle vacche !! Qua' siamo un gradino ancora piu' basso !!!!!

mimmo1960

Ven, 14/02/2020 - 18:19

Per MASSIMOFIRENZE63. Ci parla del Venezuela a lei sicuramente non risulta che è uno dei paesi piu' corrotti, ma!!!

Robdx

Ven, 14/02/2020 - 18:26

Lorenzovan come sempre non hai capito nulla,ti consiglio di occuparti di temi più consoni al tuo livello culturale

caren

Ven, 14/02/2020 - 18:36

do-ut-des, vuoi mettere il peso politico, economico e strategico dell'Italia, a confronto con l'Ungheria, che ha una popolazione ed un territorio, dieci volte inferiori al nostro Paese? Questi sono alcuni dei motivi per cui, mettendo in conto anche la politica degli yes man, noi siamo sempre i sorvegliati speciali in Europa.

routier

Ven, 14/02/2020 - 18:41

Anche le Agenzie di rating non sono sempre pulite. Mi risulta che alcune (vedi ad esempio Standard & Poor's 3 feb. 2015) abbiano subito condanne.

Scorpion_19

Ven, 14/02/2020 - 18:44

Ecco perché molti giovani e non stanno lasciando il nostro, paese?... a già dimenticavo era il nostro paese......

ginobernard

Ven, 14/02/2020 - 18:44

le Agenzie di Rating lavorano per gli investitori, Si ma nel 2008 hanno lavorato così male che di fatto hanno causato un tracollo epocale È tutto descritto nel libro la grande scommessa

caren

Ven, 14/02/2020 - 18:52

lorenzovan, qualche delucidazione ed una rinfrescata alla memoria, spiritoso del piffero, MAGICO. Lo spread, non è altro che uno spauracchio della finanza amorale, per tenere buono il popolino, e costringerlo all'esborso senza fiatare, pena il "default", che già solo la parola incute terrore. Fino alla caduta del precedente governo gialloverde, lo spread viaggiava alla velocità supersonica dei trecento e rotti punti base. Nuovo governo giallorosso, e dopo quindici giorni circa, per incanto, il suddetto scese a 140 punti. Magia, magia nera. Fatti una domanda e datti una risposta.

hectorre

Ven, 14/02/2020 - 18:53

PeccatoOriginale.....ti ricordo che le agenzie di rating sono private e gestite da speculatori miliardari!!!!....e ti rammento che con le loro previsioni possono influenzare i mercati, gli investimenti e i governi!!!...e ti rammento pure un paio di informazioni che forse non conosci(ignori o forse parli a sproposito), Moody’s è indagata per aggiotaggio e la sua sorella standard and Poor’s è quella che aveva garantito la solidità di lemhan brothers e pure parmalat!!!!!!!....quindi prima di distribuire patentini di intelligenza studia SOMARO!!!!!...e porta anche ST6....un’altro genio della finanza!!!

necken

Ven, 14/02/2020 - 19:44

in Italia l'economia ai tempi della lira cresceva più di oggi, ma aveva anche un inflazione a 2 cifre ed il delta crescita inflazione era maggiore rispetto ad ora, inoltre negli anni dell'euro le nostre migliori imprese hanno incrementato largamente il loro fatturato invece sono fallite o ridimensionate quelle decotte o malgestite vedi Alitalia

MASSIMOFIRENZE63

Ven, 14/02/2020 - 19:54

Caro Mimmo60, se è per questo negli anni '70 vivevamo benissimo senza internet e telefonini, ma oggi non se ne può più fare a meno. Il punto è che il mondo è cambiato e non si può tornare indietro al passato. Lei può credere a quello che dice Borghi che tornare alla Lira, ma in realtà sarebbe un suicidio finanziario. Le faccio ancora un esempio, lei sa che per comprare un barile di petrolio ci vogliono circa 50 euro. Ora poniamo che la Banca d'Italia stampi una Lira con il valore di un euro e lei porta una banconota da 50 Lire allo stesso petroliere. Lei crede che gli darebbe sempre lo stesso barile di petrolio? La risposta è no, perché il petroliere darebbe un cambio lira/euro che potrebbe essere molto diverso dalla parità. In altri termini, il cambio Lira/Euro lo deciderebbe il mercato e non la Banca d'Italia. E se il mercato decide che tale cambio è pari a 0,1 ecco che le sue 1.000 lire non valgono più 1.000 euro ma valgono solo 100 euro. Understand now?

ginobernard

Ven, 14/02/2020 - 20:03

Beh i 5 stelle sono i populisti per antonomasia eppure sembrano piacere al mercato infatti lo spread sta basso

Divoll

Ven, 14/02/2020 - 20:20

Se votate i partiti populisti, gli affari di Moody's (Fitch, S&P, ecc.) e dei loro padroni banchieri cominceranno ad andare male. Tutto qui.

Italo2000

Ven, 14/02/2020 - 20:25

molto preoccupante e grave ciò che afferma. E' uno degli effetti perversi della globalizzazione e dell'establishment internazionale imperante che a gamba tesa si intromette nelle questioni interne di un paese, alterandone preventivamente la vita democratica e l'autodeterminazione e favorendo senza tanti scrupoli le forze politiche prone alla volontà dei burattinai. Ci sono tutte le premesse per una rivoluzione civile che potrà avere successo solo se partisse contemporaneamente in tutti i paesi per lo meno europei. Da sola l'Italia sarebbe costretta a cedere e messa in crisi in poco tempo per restaurare forze politiche "traditrici" del popolo. Non è fantapolitica purtroppo.

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 14/02/2020 - 20:37

Fuori dalla UE e riprendersi la sovranità nazionale !!!!! o così o schiavi !!!!!

lupo1963

Ven, 14/02/2020 - 21:36

@lorenzo Non e' un'invenzione dei radical chic ( che non contano niente ), ma uno degli STRUMENTI degli organismi sovranazionali , in primis emanazioni dei voleri della finanza internazionale per condizionare il voto popolare nazionale .Lorenzo ,il c .d. sovranismo non ti piace ,ok .Pero' rifletti sul fatto che , che chi oggi vuole condizionare il nostro voto domani potrebbe fare lo stesso col tuo .Secondo me e' un problema molto grave che dovrebbe coinvolgere tutti gli uomini LIBERi , a prescindere dalle idee politiche .

Cosean

Ven, 14/02/2020 - 21:43

Non si capisce bene che potere abbia Moody's per ricattare una Nazione. Se giudicate davvero come ricatto i voti delle Agenzie di Rating, significa che ammettete che il voto viene emesso in relazione ad un comportamento discutibile della Nazione. Ma il comportamento della Nazione è di responsabilità degli Italiani, non di Moody's. Era meglio scrivere che gli Italiani in questo periodo storico sono populisti. E che qualche testata giornalistica, mette benzina sul fuoco.

lupo1963

Ven, 14/02/2020 - 21:43

-@lorenzo-segue E' di questi giorni quello che sta succedendo negli usa .Trump era ed e' inviso all'establishment .Ha contro la Silicon Valley (gente del calibro di Amazon , Facebook,Google ,i c.d. Masters of Universe ),la stragrande maggioranza dei potentissimi media ,lo Star System , le stesse agenzie federali .Ma adesso lo stesso establishment cerca di ostacolare in tutti i modi la candidatura di Bernie Sanders , perche' lo considera troppo "socialista".Come vedi , si rischia la fine della democrazia ...

magnum357

Ven, 14/02/2020 - 21:55

A Bruxelles vogliono soltanto spolparci per bene e mandarci la feccia di tutto il mondo rendendoci la vita impossibile !!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 14/02/2020 - 22:24

L’avviso suona come se vi tagliate un braccio rischiate di morire dissanguati... con i populisti e lo stesso ... se fate politiche dementi rischiate di far fallire il paese, Argentina docet.... niente di complicato

rossono

Ven, 14/02/2020 - 23:50

La finanza non vuole i populisti? Certo vuole i tassatori al governo. Non cera bisogno che si scomodavano i sinistri li stiamo subendo da anni senza essere mai stati eletti dalla maggioranza degli Italiani.

ciccio_ne

Sab, 15/02/2020 - 01:51

Per quello che ci prendono vale zero...in un mondo normale

Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Sab, 15/02/2020 - 06:07

Lucio Flaiano. Moodys, sntipopulista, ammonisce l'Itali. Est moodys in rebus.

mariolino50

Sab, 15/02/2020 - 08:34

MASSIMOFIRENZE63 Io mi ricordo bene una cosa, che con le vecchie duemila lire il potere d'acquisto era superiore, io giravo parecchio il mondo extraeuropeo con la povera liretta, dovevi sempre prendere i dollari per andare, con il potente eurone non serviva, solo che euri non avanzavano più per il diletto, e non mi sono dato al gioco o alle ganze. Lo stesso pensiero era di TUTTI i miei colleghi, diventati più poveri in un anno, e dopo sempre peggio, il perchè non lo sò, non sono una mente finanziaria, ma il sospetto che con l'euro ce lo hanno messo nel bus di retro cè, se ora esci forse è anche peggio, meglio era fare come GB, era al nostro livello e ora molto superiore.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 15/02/2020 - 09:53

Un paese serio con l'intelligence che funziona...scova le menti di Moodys e gli fa cambiare idea..con mezzi anche non convenzionali, che so qualche scandalo? Corruzione, oppure si accorda direttamente con l'amministrazione Usa per reciproci favori..

Ritratto di Arminius

Arminius

Sab, 15/02/2020 - 10:14

Ma bravi, Italiani! Avete accumulato un debito pubblico da far paura e adesso temete il giudizio di tal Kathrin Muehlbronner che, invece di starsene a casa a cucinar broccoli, si impiccia dei vostri affari interni. Quando vi dicevo che "debito" vuol dire "schiavitù" non mi avete creduto, tanto che invece di azzerarlo secondo i miei consigli lo state aumentando viepiù. E allora di che cosa vi lamentate? Chi è causa del suo mal... subisca la Kathrin!

Destrorso_deluso

Sab, 15/02/2020 - 10:25

Moody's fa il suo lavoro. Un'economia è stabile se un governo è serio; un governo serio fa le riforme (anche dolorose, ma gli italiani da questo orecchio non ci sentono), non passa tre quarti del tempo a parlare delle combine Francia-Germania a nostro discapito e un quarto a delirare di complotti ad opera dei Soros di turno. Una volta i giornalisti facevano cronaca, non giocavano a dirottare l'attenzione del lettore altrove. Il terrorismo internazionale è un problema comune a noi tutti (cattivoni tedeschi inclusi). Quindi guardiamo alle mezze tacche che blaterano sui poteri occulti che vogliono affossare l'Italia (contiamo meno di niente, a che pro?), invece di puntare il dito altrove. Che pena.....