Macerata, aggressione nel bar e 3 agenti feriti: fermato 58enne

Completamente fuori controllo, l'uomo ha creato scompiglio in un bar, aggredendo la barista, un'amica intervenuta in sua difesa ed un cliente che cercava di fermarlo. Anche i poliziotti diventano vittime della sua furia: in 3 devono ricorrere alle cure del pronto soccorso

Ha molestato sessualmente e poi aggredito una barista che si era rifiutata di servirgli altri alcolici, a causa del suo più che evidente stato di alterazione, poi si è scagliato contro una ragazza ed un uomo intervenuti in difesa della banconiera, infine ha sfondato una vetrata della questura di Macerata e mandato al pronto soccorso tre poliziotti.

Il responsabile è un pluripregiudicato maceratese di 58 anni, che ora si trova ai domiciliari in attesa dello svolgimento del giudizio direttissimo.

Come riportato dai quotidiani locali, i fatti si sono verificati durante la serata dello scorso giovedì 16 gennaio, tra le pareti di un bar di corso Matteotti, dunque nel bel mezzo del centro storico di Macerata.

Sono all'incirca le 21, quando il 58enne inizia pericolosamente a diventare più molesto ed aggressivo all'interno del locale, cosa che mette in allarme la stessa giovane barista la quale diviene suo malgrado oggetto delle intemperanze del fastidioso avventore.

In preda ai fumi dell'alcol, l'uomo pretendeva che gli venissero versati altri alcolici. Una richiesta che, viste le precarie condizioni del cliente, è stata respinta dalla dipendente, preoccupata per quello che sarebbe potuto accadere all'interno del bar.

Il rifiuto ricevuto ha fatto andare su tutte le furie il facinoroso, che ha iniziato ad aggredire pesantemente la barista, insultandola ed arrivando a palpeggiarla, ed a creare scompiglio nel locale rovesciando bicchieri e bottiglie sul bancone.

Sotto choc ed in lacrime, la ragazza è stata soccorsa da un'amica, ma anche quest'ultima è divenuta una vittima del 58enne, che le ha sferrato un forte calcio. Un giovane avventore del bar è intervenuto a quel punto in soccorso delle due, ma il tentativo di fermare il facinoroso non è andato a buon fine a causa della violenta reazione di quest'ultimo: utilizzando una sciarpa che il ragazzo portava al collo, infatti, ha addirittura tentato di strangolarlo.

Dopo tutto il caos provocato, l'uomo si è allontanato dal bar poco prima dell'arrivo sul posto delle forze dell'ordine: a rispondere all'allarme lanciato dai presenti gli uomini della questura di Macerata e quelli della polizia locale, che hanno raccolto la testimonianza delle vittime e dei testimoni per far partire le ricerche del responsabile.

Rintracciato in corso della Repubblica, il 58enne si è rivoltato anche contro gli uomini in divisa che cercavano di farlo ragionare. Prima le minacce e gli insulti, poi il facinoroso ha afferrato uno degli agenti per il collo: pronto l'intervento dei colleghi, che hanno bloccato a fatica l'uomo per condurlo poi negli uffici della questura.

Anche qui ci sono stati degli attimi decisamente concitati, con l'esagitato soggetto che ha colpito con una testata e mandato in frantumi il vetro di una porta. Oltre allo stesso 58enne, sono rimasti feriti un agente della polizia di Stato ed uno della Locale. In tutto sono 3 i poliziotti a dover ricorrere alle cure del pronto soccorso a causa delle lesioni riportate.

Il 58enne è finito in ospedale, dove ha trascorso la notte, sempre piantonato dagli uomini in divisa. Ristretto ai domiciliari, dovrà rispondere in tribunale dell'accusa di danneggiamento, violenza sessuale, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

killkoms

Sab, 18/01/2020 - 21:36

ma il bello è che secondo alcuni to ga ti,chi si ubriaca non sta facendo nulla di illegale!