"Di Maio o Carlo Conti?". Esplode l’ironia social

Abbronzatura eccessiva per Di Maio al ritorno dalle vacanze ed esplode l'ironia sui social, con divertenti battute che paragonano il ministro ai più svariati personaggi

"Di Maio o Carlo Conti?". Esplode l’ironia social

Al di là del dibattito politico ed economico sull'incontro tra il ministro degli esteri italiano, Luigi Di Maio, e il suo omologo cinese, Wang Yi, la maggior parte degli italiani oggi è interessata a un altro aspetto di quell'incontro. Certo, il dibattito sull'alleanza cino-italiana è importante, così come lo sono gli accordi economici firmati per gas e industria alimentare ma gli italiani sono stati colpiti più che altro dalla straordinaria nuance dell'abbronzatura di Luigi Di Maio. Un colorito intenso e marcato quello del ministro degli esteri italiano, che contrasta in maniera netta con quello di Wang Yi. Inevitabile, quindi, che in unanoiosa e calda serata di fine agosto, questo dettaglio non sfuggisse al popolo del web, che in poche ore ne ha fatto un tormentone con centinaia di meme irresistibili.

La tintarella di Luigi Di Maio, quella che moltissimi italiani non si sono potuti permettere a causa della crisi economica del Covid, è probabilmente frutto della lussosa vacanza in barca che il titolare del dicastero degli esteri si è concesso insieme alla sua fidanzata Virginia Saba. Tornato dalle vacanze, Luigi Di Maio è stato immediatamente catapultato nella girandola di impegni e così eccolo sfoggiare in pubblico un'abbronzatura straordinaria. Per molti è tale da far impallidire Carlo Conti, conduttore che non ha mai negato di fare ampio utilizzo delle lampade abbronzanti durante tutto l'anno. Secondo alcuni, la scelta di Luigi Di Maio di presentarsi con una tintarella così marcata a un appuntamento istituzionale è poco professionale. "Ma sono l'unico a trovare l'abbronzatura di Di Maio di un cafonal/trash imbarazzate, da coatto di Fregene o Coccia di Morto?", scrive un utente e come lui la pensano in tanti, ritenendo poco elegante, anche nel contesto, una simile tintarella.

Tanti sono quelli che hanno scelto di usare l'ironia e così ecco che Luigi di Maio diventa uno dei quattro mori della bandiera della Sardegna ma anche Ernesto, lo storico "uomo nero" nella pubblicità delle caramelle Tabù. Tra i tanti, poi, c'è anche chi vorrebbe rifare la pavimentazione in legno e si chiede se "fare il salotto in teak o scegliere un colore più deciso, tipo wengè o Di Maio". Non si contano le battute sull'immigrazione: "Sembra ieri quando Di Maio è arrivato a Lampedusa con il barcone e guarda che carriera ha fatto, siano davvero la terra delle occasioni". inevitabile anche il richiamo a Carlo Conti e alla sua abbronzatura: "Non ci si può nemmeno distrarre un secondo, che Di Maio diventa Carlo Conti". Per tutti, la domanda, è solo una: chi si sarà dimenticato Luigi Di Maio sotto il sole sullo yacht?

Commenti