Il maltempo fa 9 morti e un disperso: nubifragi, frane e crolli in tutta Italia

In alcune regioni è previsto un miglioramento, ma un parte della Liguria continua l'allerta rossa: porti chiusi e mareggiata a Rapallo

Tregua maltempo in alcune regioni e intanto si contano i danni. Nove le vittime causate dai nubifragi e trombe d'aria che hanno investito la penisola nei giorni scorsi. In Calabria si cerca ancora un disperso.

In Alto Adige ha perso la vita un vigile del fuoco volontario, schiacciato dalla caduta di un albero. A Dimaro, i soccorritori hanno recuperato il corpo di una donna, morta a causa dell'esondazione del torrente Meladrio. A San Giovanni in Marignano, Rimini, è morto un 63enne per un incidente durante un'uscita in kitesurf.

Anche oggi le scuole rimarranno chiuse in molte città, tra cui Roma e Napoli. In alcune regioni è previsto un miglioramento, ma in parte della Liguria continua l'allerta rossa: i porti continueranno a rimanere chiusi. Nella Regione, la situazione è particolarmente critica. Una forte mareggiata ha colpito la costa del Tigullio provocando il crollo di una parte della diga del porto turistico Carlo Riva di Rapallo. Non ci sono feriti. Decine di yacht, tra cui quello della famiglia Berlusconi, hanno rotto gli ormeggi e si sono schiantati contro la costa. Oltre 20mila persone continuano ad essere senza energia elettrica e anche l'aeroporto di Genova è stato chiuso dopo che il mare in tempesta ha portato detriti sulla pista. Tutti i voli sono stati cancellati. A causa di un incendio provocato da un corto circuito dovuto all'allagamento del capannone, diverse Maserati pronte per l'esportazione sono andate distrutte a Savona.

Da ieri mattina 5.800 vigili del fuoco hanno effettuato oltre 7mila interventi per allagamenti, smottamenti e rimozione di alberi caduti in Liguria, Toscana, Lazio, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia e Piemonte.

Situazione critica, ma in miglioramento in Trentino Alto-Adige. Le trombe d'aria hanno causato seri danneggiamenti alle abitazioni in Valsugana e molte case sono state evacuate a Moena, Mattarello e Tezze di Grigno. Anche a Dimaro sono state evacuate 200 persone dopo l'esondazione del torrente Melendrio.

Nella sola capitale, i vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma hanno effettuato 100 interventi dalle 20 di ieri alle 8 di questa mattina. Moltissimi danni sono stati provocati da alberi e rami pericolanti e proprio in queste ore sono in corso le operazioni di verifica.

Critica la situazione al passo dello Stelvio. A causa della forte nevicata 170 persone, tra turisti e personale degli alberghi, sono rimaste bloccate. Lo Stelvio non è raggiungibile da nessuno dei tre versanti, altoatesino (dalla Val Venosta), versante svizzero (Santa Maria) e valtellinese (Bormio). Nelle prossime ore è prevista una riunione operativa per decidere su come procedere.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Mobius

Mar, 30/10/2018 - 10:38

Ecco, per riparare questi danni ci vorranno milioni o miliardi di euro, e noi buttiamo i soldi per farci invadere dai cosiddetti profughi...

Reip

Mar, 30/10/2018 - 16:35

i Uno sfacelo! Una tragedia! L’Italia se ne cade a pezzi, come il Ponte Morandi! Peggio della Grecia quasi! Un popolo disperato e sempre piu’ povero, che vive in citta’ con delle infrastrutture fatiscenti che crollano con un acquazzone! Un Paese distrutto costantemente da terremoti, frane e alluvioni, perennemente disastrato. In un Italia spaccata in due e senza lavoro, sull’orlo di una crisi sociale ed economica, con i vostri figli che scappano all’estero per lavorare! Un Paese con un sistema giudiziario ridicolo, con una imposizione fiscale alle stelle, spavaldo esportatore solo di mafia, ndrangheta e camorra. Malgrado tutto questo schifo, i precedenti Governi di sinistra si sono permessi pure di fare entrare illegalmente qualche milione di finti profughi clandestini, per il business di quattro sinistricoli fetenti e corrotti, a spese e sul sangue di una societa’ gia’ povera e disperata! Qualunque altro popolo si sarebbe gia’ da tempo ribellato con violenza!

JoBanana

Mar, 30/10/2018 - 17:14

@Mobius: Sei il troll di servizio? Anche i nubifragi sono colpa dei migranti? Ti serve più che l'aspirina.

Ritratto di HARIES

HARIES

Mar, 30/10/2018 - 19:19

Toti, adesso datti da fare. Lascia che il Governo ti dia le dritte e procedi. Non perderti in chiacchiere di partito. Altrimenti duri poco.

Ritratto di roberto_g

roberto_g

Mar, 30/10/2018 - 19:42

Magari adesso la prossima dighetta la faranno più robusta!

Mobius

Mar, 30/10/2018 - 23:09

@JoBanana (17:14), boccalone, leggi bene prima di commentare...