Pioggia e clima africano: è iniziato il maggio folle

È allerta meteo per oggi al Nord a causa di un vortice d'aria fredda che provocherà temporali anche forti e possibili allagamenti. Da giovedì, però, il più forte anticiclone africano del 2020 provocherà un'ondata di caldo fuori stagione al Centro-Sud con massime anche superiori a 34°C

Pioggia e clima africano: è iniziato il maggio folle

In questo periodo di pandemia, nemmeno il meteo sembra trovare pace: nell'arco di pochi giorni passeremo da condizioni di forte maltempo ad un netto anticipo d'estate con caldo fuori stagione e termometri anche oltre i 34°C su molte zone del Centro-Sud a causa del più forte anticiclone africano del 2020.

Allerta meteo al Nord

Intanto, alcune regioni italiane stanno facendo i conti con temporali e grandinate: il satellite di oggi mostra tante nubi sulle regioni settentrionali a causa di un vortice ciclonico tra la Francia meridionale e la Liguria che sta colpendo soprattutto il Nord-Ovest dove i contrasti termici tra il caldo dei bassi strati ed aria molto fredda in quota sarà esplosivo. La Protezione Civile ha diramato un bollettino di criticità per la giornata di oggi su Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna e Sardegna dove c'è il rischio idrogeologico a causa dei forti temporali previsti. Localmente, si avranno anche grandinate e possibili fenomeni intensi e persistenti che provocheranno un ingrossamento dei corsi d'acqua che sono sorvegliati speciali. Il calo termico associato al maltempo farà tornare la neve sulle Alpi oltre i 2000 metri di quota secondo quanto dicono gli esperti.

Andrà meglio al Centro-Sud con cieli al massimo parzialmente nuvolosi e clima asciutto. Su queste zone le temperature non subiranno diminuzioni mantenendosi su valori molto miti con punte di 24-25 gradi di massima.

Maltempo fino mercoledì, poi scoppia il caldo

Sarà un'Italia divisa in due: le condizioni meteo saranno instabili ed a tratti perturbate ancora per alcuni giorni al Nord, specialmente durante il pomeriggio e la sera saranno nuovi forti temporali soprattutto su Alpi, Prealpi e le pianure più settentrionale. Nulla di tutto ciò al Centro-Sud, dove il meteo si manterrà stabile e soleggato ed avremo un primo aumento delle temperature che si porteranno fino a 28-29°C durante le ore più calde.

Ecco l'anticiclone africano: 26°C a 1.500 metri di quota

Ma non sarà nulla in confronto a quello che ci aspetta da giovedì 14 maggio: un anticiclone africano provocherà la prima, vera, ondata di caldo estivo su tutta Italia ma in particolar modo al Centro-Sud dove le massime toccheranno addirittura valori di 33-34°C e localmente anche superiori sulle zone interne della Sicilia. Si tratta di valori di oltre 10 gradi superiori alle medie del periodo di metà maggio. L'eccezionalità della situazione è testimoniata dalle temperature in quota sulla libera atmosfera: la caldissima massa d'aria africana provocherà punte di 26 gradi a 1.500 metri, come fossimo a luglio. Caldo anche al Nord ma con valori più bassi mentre sull'arco alpino continueranno condizioni instabili ed a tratti temporalesche.

Week-end incerto

Il caldo africano, però, potrebbe avere vita breve, al massimo un paio di giorni: secondo i centri meteorologici nel fine settimana potrebbe tornare un po' di instabilità al Centro-Nord con un calo generalizzato delle temperature che, però, rimarranno sopra la media del periodo specialmente al Sud e sulla Sicilia.

Commenti