Giallo dopo lo schianto in auto: mamma e bimbo sono svaniti nel nulla

Una mamma e il suo figlioletto di 4 anni sarebbero scomparsi nel nulla dopo un incidente stradale. La vettura della donna è stata ritrovata tra Messina e Palermo

Sono ore di angoscia ed apprensione per le sorti di una mamma e del figlioletto di 4 anni scomparsi nel nulla: da ieri mattina, lunedì 3 agosto, non si hanno più loro notizie. Si tratta di Viviana Parisi, 43enne di Venetico, in provincia di Messina, e del piccolo Joele. Le indagini sono affidate ai carabinieri della città siciliana.

Stando a quanto si apprende dalla Gazzetta del Sud, l'auto della donna, una opel corsa grigia, è stata ritrovata nella tarda mattinata di ieri lungo il viadotto Pizzo Turda di Caronia, sulla A20 tra Messina e Palermo, dalla polstrada di Sant'Agata Militello. La vettura riportava i segni di un incidente stradale, un tamponamento di lieve entità avvenuto verosimilmente con un altro mezzo che percorreva la stessa carreggiata o, ipotesi ancor più probabile, per una collisione autonoma con le barriere laterali di protezione del ponte stradale. Ad ogni modo, nulla che lasci presagire un impatto violento o pericoloso. Sulla macchina, la 43enne avrebbe lasciato la borsa con i documenti con anche il cellulare all'interno.

Secondo alcune testimonianze raccolte dai militari dell'Arma, la donna è stata vista allontanarsi a piedi lungo l'autostrada in compagnia del figlio. Ma, al momento, non è stata ancora riscontrata la veridicità dei racconti. L'annuncio della scomparsa è stato diffuso, nella tarda serata di ieri, dai familiari della donna con un appello social. Il post, a cui era stato acclusa una foto della mamma col figlioletto, è stato condiviso a strettissimo giro da migliaia di persone con la speranza che qualcuno potesse fornire indicazioni utili per il ritrovamento di entrambi. Tuttora, però, si brancolerebbe nel buio più totale.

Gli agenti della polstrada, coordinati dal comandante ispettore superiore Massimiliano Fiasconaro, hanno immediatamente avviato le ricerche. Imponente è stato, altresì, il dispiegamento delle forze per ritrovare la 43enne e il suo bambino. Sul posto, sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Santo Stefano di Camastra, i vigili urbani di Caronia e Santo Stefano di Camastra, due unità Tas specializzate in attività di ricerca, una unità cinofola ed un elicottero dei vigili del fuoco. Infine, sono state attivate anche due squadre ordinarie di caschi rossi. Ma nonostante l'impegno profuso delle autorità al momento né la donna né il piccolo sono stati ritrovati.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 04/08/2020 - 14:01

da quelle parti diciamo che diventa + facile... SPARIRE NEL NULLA

maxmado

Mar, 04/08/2020 - 14:20

Mah? Notizia inquietante, spero li ritrovino sani e salvi, magari voleva solo scappare da una situazione pericolosa ... chi lo sa?

maxxena

Mar, 04/08/2020 - 14:51

E' importante la rapidità nelle ricerche; le autostrade,quando percorse a piedi, nascondono pericoli che dall'auto non si vedono. Forse la signora ha subito un trauma psicologico e ha cercato di "salvare" il suo bambino allontanandolo da pericolo. Spero che li ritrovino presto ed in buona salute.

ST6

Mar, 04/08/2020 - 15:24

98NARE: "da quelle parti diciamo che diventa + facile... SPARIRE NEL NULLA". Davvero?

seccatissimo

Mar, 04/08/2020 - 17:27

Speriamo in bene ! Che vi sia un lieto fine.

Gio56

Mar, 04/08/2020 - 18:24

ST6 a parte il "+facile",perchè Lei non è daccordo?