Manfredonia, nel canile il sospetto che ci siano più topi che cani

L'allarme è stato lanciato dal gruppo "Italia in Comuni"

Più topi che cani nel canile di Manfredonia, un Comune in provincia di Foggia, o almeno è questo il sospetto. È l'allarme lanciato dal gruppo "Italia in Comune". "È ancora corretto chiamarlo canile?" si chiedono gli attivisti foggiani. A vedere dalla foto del sito di informazione locale "Foggia Today", sembrerebbe che a far compagnia ai cani, ci sarebbero proprio i topi.

La paura è che i roditori, che 'albergano' nelle cucce degli amici a quattro zampe, possano trasmettere a chi ci lavora innanzitutto e ai cani poi, infezioni e malattie. Già diversi sono infatti i cani morti per leptospirosi, una malattia infettiva trasmessa principalmente dai roditori.

La cosa strana è che nessuno dell'amministrazione comunale e della Asl pare se ne sia interessato. Nella nota diffusa da "Italia in Comune" di Manfredonia si sottolinea come "La presenza di pantegane non è il solo rischio per l’incolumità di chi vive o opera all’interno del canile, probabilmente anche per chi risiede vicino. Infatti, i pilastri che reggono le tettoie con pannelli in amianto hanno la base corrosa dalla ruggine mettendo probabilmente a rischio la solidità della struttura stessa. Ma ancora non basta: alcuni pannelli in amianto non sono più integri ed è cosa nota che sono estremamente pericolosi per la salute di tutta la cittadinanza visto che le polveri d’amianto possono essere trasportate dal vento anche per lunghe distanze".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

manfredog

Ven, 03/08/2018 - 16:33

..va bbè, vorrà dire che cambieranno la destinazione d'uso da canile a topile, che ci vuole..suvvia, non drammatizziamo!! mg.