Matera, due minori violentate: "Hanno morso i genitali per difendersi"

I soggetti fermati hanno un'età compresa tra i 19 e i 23 anni e sono tutti di Pisticci. Le minori hanno cercato di difendersi anche mordendo una parte intima di uno dei ragazzi

Dopo serrate indagini la polizia di Matera ha arrestato i presunti responsabili della violenza sessuale e delle lesioni personali aggravate e continuate nei confronti di due minori di nazionalità britannica compiute a Marconia, frazione di Pisticci, la notte del 7 settembre. Gli abusi si sono consumati nel giardino di una villa in cui si stava svolgendo una festa privata.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Matera e condotte dalla Squadra Mobile di Matera e dal Commissariato di Pubblica sicurezza di Pisticci, hanno portato all'emissione da parte del gip di 4 ordinanze di custodia cautelare in carcere e a denunce in stato di libertà. I soggetti fermati hanno un'età compresa tra i 19 e i 23 anni e sono tutti di Pisticci. Alcuni di essi hanno precedenti giudiziari. Le persone arrestate sono Michele Masiello, 23 anni, Alberto Lopatriello, 22, Alessandro Zuccaro, 21, e Giuseppe Gargano, 19.

La violenza sarebbe avvenuta intorno a mezzanotte e mezza "durante una festa di compleanno il cui accesso era consentito a tutti", ha spiegato il Procuratore capo della Repubblica di Matera, Pietro Argentino, nel corso della conferenza stampa per illustrare i dettagli dell'operazione. "Il branco in totale era composto da 8 persone- ha aggiunto- e le violenze sarebbero durate quindici minuti". Il Procuratore capo ha specificato che i reati contestati sono violenza sessuale di gruppo e lesioni personali aggravate dal fine di commettere la violenza.

Gli inquirenti hanno sottolineato che il lavoro investigativo ha permesso di accertare "in modo chiaro la brutalità, la gravità ed efferatezza delle violenze commesse con modalità subdole, che avrebbero potuto essere reiterate nei confronti di altre donne". Secondo quanto ricostruito, le vittime sarebbero state avvicinate prima da due ragazzi che avrebbero approfittato del loro stato di euforia dovuto probabilmente anche all'assunzione di alcool. I due hanno instaurato con le minorenni un rapporto amichevole, carpendone la fiducia. Successivamente si sono avvicinati a loro altri partecipanti alla festa. Uno di loro ha spinto con forza una delle due minorenni in una zona buia sul retro della villa, seguito dagli altri tre e dall'altra ragazza. Giunti in un campo sono state perpetrate due distinte violenze sessuali nei confronti delle britanniche, sia da parte dei quattro, che da parte di altri 4 soggetti, tre dei quali al momento indagati in stato di libertà.

Come ha spiegato ancora Argentino, lo stupro sarebbe avvenuto in un campo di pertinenza della villa. "Dopo la violenza le ragazze sono tornate verso il luogo della festa, hanno ritrovato la sorella maggiore con la quale avevano raggiunto quel luogo, si sono chiuse in bagno con lei e le hanno raccontato il tutto. Una volta a casa hanno chiamato il 118", ha spiegato il Procuratore capo. Una volta effettuati i controlli medici nel nosocomio, le minori, che non comprendevano la lingua italiana, sono state ascoltate in forma protetta dagli inquirenti e da psicologhe e, con una ricostruzione precisa dei fatti, hanno raccontato quanto accaduto.

Seppur spaventate, le giovani hanno provato a sottrarsi al branco come potevano. "Le ragazze hanno cercato di difendersi anche mordendo una parte intima di uno dei ragazzi", ha spiegato il Procuratore Capo che poi ha aggiunto che "le ragazze rimarranno a Matera per l'incidente probatorio". Argentino ha anche specificato che le minori "sono arrivate alla festa, organizzata da un 47enne che compiva gli anni, in compagnia di una trentenne, sorella di una delle due".

L’orrore di quanto accaduto in quella notte infernale ha lasciato un segno profondo nell’animo delle due minori."Le ragazze non stanno certamente bene ed avranno sicuramente modo, mi auguro, di dimenticare quanto prima questo brutto episodio che ha segnato fortemente le loro personalità di quindicenni", ha affermato all'Agi, l'avvocato Giuseppe Rago, legale delle famiglie delle due vittime. "Quanto accaduto è di una gravità estrema - ha continuato l'avvocato - e ci auguriamo che l'autorità giudiziaria possa fare giustizia per tutto ciò che le ragazze e le loro famiglie hanno patito".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

obiettore

Ven, 11/09/2020 - 14:26

Ottimo, finalmente italiani e potere mettere il cognome

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 11/09/2020 - 14:32

ma vi rendete conto in che mondo viviamo ? Forse è ora di inasprire le pene...perchè solo così si possono evitare ulteriori massacrati....BISOGNA AVER PAURA DI COMMETTERE QUESTI ATTI INFAMI ! E POTETE STARE TRANQUEILLI CHE DOPO AVER AVVERTITO E MESOO VERAMENTE IN PRATICA 30 ANNI DI CARCERE PRIMA DI PENSARE AD UNO STUPRO CI SI PENSA SU CENTO VOLTE ! SE LASCIAMO TUTTO COSI' OGNI GIORNO CI SARA' UN DELITTO NUOVO!

routier

Ven, 11/09/2020 - 14:57

Gli incapaci violentano, i ragazzi normali "conquistano" dolcemente le loro compagne. La differenza è tutta qua.

Algenor

Ven, 11/09/2020 - 15:33

ohm Ven, 11/09/2020 - 14:32: sono d'accordo che il problema principale sono le pene carcerarie molto miti che nemmeno Lega ed FdI propongono di aumentare drasticamente.

01Claude45

Ven, 11/09/2020 - 17:17

Stupro accertato? 15 anni di 41 bis senza inutili processi. Omicidio accertato? 30 anni di 41 bis senza inutili processi. Evasione fiscale accertata per 10.000 €? 3 anni di 41 bis senza inutili processi. Evasione fiscale accertata per 50.000 €? 5 anni di 41 bis senza inutili processi. Evasione fiscale accertata per + di 100.000 €? 20 anni di 41 bis senza inutili processi. Corruzione fino a 10.000 € da parte di dipendenti P.A. accertata? 5 anni di 41 bis senza inutili processi. Corruzione oltre 10.000 € da parte di dipendenti P.A. accertata? 15 anni di 41 bis senza inutili processi. E così via per tutti i reati. BASTA CON LA LIBERTÀ DI INTERPRETAZIONE DEI MAGISTRATI. Le PENE DEVONO ESSERE DECISE DALLA POLITICA.

MARIOMEN59

Sab, 12/09/2020 - 11:19

Algenor , informati Salvini aveva proposto la castrazione Chimica cosa rifiutata con tanto di offese da parte della solita Sinistra e pure la Meloni l'aveva proposta !!!!

MARIOMEN59

Sab, 12/09/2020 - 11:20

Obiettore : oppure fare come con gli extracomunitari meglio se irregolari solo le iniziali anche se hanno 40 anni !!!!

Raffaello13

Sab, 12/09/2020 - 11:33

In Italia è sconfortante la legislazione attuata dal PD che ha annullato tutte le pene detentive fino ai tre anni, e gli esagerati benefici carcerari, concessi anche a pericolosi mafiosi o assassini. Ma sono anche sconfortanti le sciocchezze che qui vengono scritte, invitando a 30 anni di prigione per un reato inferiore all'omicidio.

Ritratto di navajo

navajo

Sab, 12/09/2020 - 12:16

Raffaello. l'omicidio e lo stupro sono i peggiori reati che si possano commettere. Equiparare la pena per i due reati è più che giusto.

Ritratto di faman

faman

Sab, 12/09/2020 - 15:18

Raffaello13-Sab, 12/09/2020 - 11:33: per aggravare le pene e renderle certe, come sarebbe giusto, cosa ha fatto la destra quando era al governo? Poi tutte le sciocchezze che vengone scritte: in galera a vita, buttate via la chiave, marcire in galera (come ama dire Salvini per la platea), al 41 bis, ecc. ecc. Tutte stupidate che non portano a nulla. Togliere la discrezionalità ai giudici di sorveglianza sarebbe già un bel passo.