Torino, caos al centro migranti: poliziotti presi a mattonate

Il terzo episodio in poco più di un mese nel centro di permamenenza per il rimaptrio di Torino, ieri a farne le spese sono stati undici polizziotti e due militari dell'Esercito colpiti dai mattoni lanciati dai migranti.

Ancora una rivolta al Cpr di via Brunellesci a Torino. Dopo l'incendio appiccato a metà gennaio, nel quale rimasero feriti 5 agenti di polizia, e l'altro rogo innescato fra i dormitori e la mensa ad inizio anno, l'escalation di violenza nel centro di permamenza per il rimpatrio non si placa.

Gli immigrati, nella tarda nottata di ieri, hanno divelto alcuni mattoni dai muri della struttura all'interno dell'area viola, per poi salire sul tetto di un modulo abitativo e lanciarli in direzione delle forze dell'ordine. Il bilancio dei feriti ammonta a tredici persone: undici poliziotti e due militari dell'Esercito.

Mentre la Questura sta analizzando i filmati delle telecamere di sorveglianza per ricostruire la dinamica degli eventi, va confermandosi l'ipostesi che gli autori del gesto siano cinque immigrati di origine magrebina.

Rivolta al Cpr: i precedenti

Nella prima settimana di gennaio, cinque marocchini ed un algerino diedero fuoco all'intero complesso distruggendo i dormitori e la sala mensa dell'area bianca, blu, rossa e verde, causando danni mer migliaia di euro. Fortunatamente in quell'episodio nessuno rimasae ferito, né fra gli ospiti, né fra le forze di polizia.

A circa due settimane da quell'episodio, un altgro gruppo di ospiti del centro diede fuoco ad alcuni materassi e masserizie nelle zone verde e bianca. Nel rogo e nel susseguente parapiglia, rimasero feriti cinque agenti del Reparto mobile di polizia.

Le indagini condotte all'epoca dalla Questura di Torino ipotizzarono la presenza di una regia comune dietro gli episodi di rivolta che, addirittura, potrebbero essere state collegate ad analoghi momenti di tensione scoppiati in altri Cpr lungo lo stivale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

dredd

Lun, 03/02/2020 - 11:53

Per fortuna abbiamo un ministro dell'interno in gamba

Ritratto di vraie55

vraie55

Lun, 03/02/2020 - 12:32

Per la Ministra dell'Interno vale la regola: nessun tocchi caino, ma rompiamo liberamente le ossa a quell'antipatico di Abele.

lisanna

Lun, 03/02/2020 - 12:35

perche' rimpatriarli? in Marocco e Algeria ci sono guerre spaventose e poi con due incendi e un danneggiamento alla struttura hanno dimostrato di aver diritto alla cittadinanza , integrati benissimo coi centri sociali

Ritratto di adl

adl

Lun, 03/02/2020 - 12:40

Scappano dalle guerre, ma hanno portato i mattoni per mettere su casa.

poli

Lun, 03/02/2020 - 13:02

Criminali dentro e fuori dal cpr, solitarieta' totale alle forze dell'ordine, leggi inadeguate e permissive a copertura dei violenti.Basta buonismo e tolleranza zero verso questi DELINQUENTI.Ikompagni poi si stupiscono dell'avanzata della lega?

savonarola.it

Lun, 03/02/2020 - 13:08

Ma perché i poliziotti non sparano? Questi sono qui senza averne diritto, in più devastano strutture che noi dovremo ripagare è attentano all'incolumità di gente che rappresenta lo stato. Cosa altro occorre per liberarcene definitivamente? Vuol dire che alle nostre pensioni penserà qualcun altro.

ST6

Lun, 03/02/2020 - 13:16

dredd: "Per fortuna abbiamo un ministro dell'interno in gamba" Ceryo oh, se c'era "LUI"... Si, proprio LUI... Quello che ne ha rimpatriati 600.000, il Campione; beh li andava moooolto meglio eh.

jaguar

Lun, 03/02/2020 - 13:19

E gli accoglienti sinistri cosa ne pensano?

buonaparte

Lun, 03/02/2020 - 17:17

QUESTO LO SI DEVE AI VERGOGNOSI GIUDICI ROSSI CHE FANNO LE SENTENZE CONTRO LA POLIZIA. .. FUORI DALLA MAGISTRATURA I COMUNISTI... VERGOGNOSI VEDIAMO COSA LI FATE A QUESTI CLANDESTINI .. I POLIZIOTTI NON PRENDONO 10.000 EURO COME VOI E ALLA SERA DEVONO TORNARE DAI LORO FIGLI CHE MANTENGONO CON TANTA FATICA CON I 200 EURO DI ASSEGNI FAMIGLIARI NON CON I 1400 EURO CHE FATE DARE A CHI TIENE QUESTI CLANDESTINI.. VERGOGNOSI..