Meteo, in arrivo intensa ondata di caldo e afa: i consigli degli esperti

Il caldo potrebbe far registrare diversi record di temperature per il mese di giugno. Per mercoledì emesso il bollino arancione per 10 città. I consigli degli esperti del ministero della Salute per evitare rischi per la salute

L'ondata di caldo che da mercoledì investirà l’Italia potrebbe essere potenzialmente più forte di quelle registrate nel 2003. Lo sottolinea il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara, che precisa come siano attesi diversi record delle temperature per il mese di giugno.

"Nelle città del Centronord – spiega Ferrara - potrebbe registrarsi il primato assoluto per il mese in corso. Al Sud invece il caldo sarà più contenuto".

Il bollettino sulle ondate di calore emesso dal ministero della Salute annuncia per mercoledì il bollino arancione, che indica condizioni meteorologiche che possono rappresentare un rischio per la salute, per 10 città: Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Frosinone, Latina, Napoli, Perugia, Rieti e Roma. L’allerta arancione, però, per Bolzano, Brescia e Rieti è prevista fin dalla giornata di domani.

Gli esperti del ministero della Salute suggeriscono di evitare l'esposizione diretta al sole tra le 11 e le 18. Inoltre, consigliano ai bambini molti piccoli, agli anziani, alle persone con asma e altre malattie respiratorie e a quanti non sono autosufficienti o convalescenti di non frequentare le zone particolarmente trafficate ma anche i parchi e le aree verdi, dove si registrano alti valori di ozono. Necessario evitare l'attività fisica intensa all'aria aperta durante gli orari più caldi della giornata e utilizzare correttamente il condizionatore.

Qaulche consiglio per battere il caldo anche a tavola. Occorre, poi, seguire un'alimentazione leggera preferendo la pasta e il pesce alla carne, evitando, al contempo, i cibi elaborati e piccanti. Consigliabile consumare molta verdura e frutta fresca.

Nella nota emessa dagli esperti del ministero della Salute si invitano i cittadini a far attenzione alla corretta conservazione degli alimenti deperibili come latticini, carni in quanto elevate temperature possono favorire la proliferazione di germi patogeni che provocano patologie gastroenteriche.

Chi assume farmaci non deve sospendere autonomamente le terapie in corso ma deve consultare il medico curante per eventuali adeguamenti. Le medicine, inoltre, devono essere tenute lontane da fonti di calore e da irradiazione solare diretta.

Se l'auto non è climatizzata, bisogna evitare di mettersi in viaggio nelle ore più calde della giornata. Non bisogna dimenticare di portare con sé sufficienti scorte di acqua in caso di code o file impreviste.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 25/06/2019 - 08:17

quindi gli "esperti>" dei ministero consigliano:a)non mettersi maglioni di lana pesante ne palto',ne giacche a vento...b)evitare di uscire sotto il solleone dalle una alle 4 pomeridiane...mangiare qualche gelato rinfrescante....evitare di accendete i caloriferi (come consigliato anche dai gretini verdi).bene...fortuna che esistono gli esperti del ministero!!