Il caldo terribile: allarme blackout. Ecco quando

Fine settimana con caldo record sull'Italia: oltre 40 gradi in Sardegna, 39-40°C anche al Centro-Nord e sulle zone interne lontane dal mare. Si potrebbero superare i valori del 2003

Il caldo terribile: allarme blackout. Ecco quando

L'anticiclone africano fa sul serio e vuole recuperare il tempo perduto: sull'Italia è in arrivo un'ondata di caldo eccezionale con valori superiori ai 40 gradi e del tutto anomali per il mese di giugno.

Situazione attuale

Ogni giorno che passa fa sempre più caldo e lo stiamo vedendo sulla nostra pelle: da nord a sud le massime toccano e superano anche i 30 gradi e di notte il clima è sempre più mite, afoso e meno ventilato rispetto ai giorni scorsi quando ancora sembrava di stare in primavera. Colpa dell'alta pressione africana che comincia a spingere da sud ed insediarsi sul bacino del Mediterraneo. Ma non è nulla rispetto a quanto previsto nel fine settimana quando un'ondata di calore eccezionale in arrivo direttamente dal deserto del Sahara invaderà il nostro Paese provocando temperature record ed una sensazione di afa a tratti insopportabile.

Caldo africano: previsti oltre 40 gradi

Come dicono gli esperti, tra sabato e domenica si potrebbero superare i valori raggiunti nello stesso periodo dell'indimenticabile estate 2003, la più calda del nuovo millennio ma anche degli ultimi 100 anni: i termometri raggiungeranno i 41/42°C sulle aree interne della Sardegna, punte di 39/40°C sono attese sulle zone interne della Sicilia ed in Puglia sul foggiano. Picchi di 37/38°C sono previsti su alcuni tratti della Val Padana come in Emilia-Romagna, in particolare nelle città di Bologna e Ferrara e nelle aree più interne della Toscana, Firenze in pole position. Di notte le temperature scenderanno di poco e si avvertirà tanta afa a causa degli elevati tassi di umidità tipici di queste ondate di calore: è per questo motivo che, sia sulle zone costiere che su quelle interne, le temperature si manterranno su valori elevati e fastidiosi.

Allerta per blackout elettrici

Il caldo estivo, specie quello che vivremo, farà aumentare il consumo di condizionatori e conseguenti consumi di energia elettrica: segnalati già ben 79 guasi sui 7mila chilometri di rete come segnalato da Unareti, la società unica per la distribuzione di energia elettrica e gas al Corriere della Sera. Veri e propri blackout hanno interessato tutta la città di Milano quando, lunedì, il Consiglio comunale è stato costretto a sospendere la seduta. Interi quartieri sono rimasti al buio così come bar, ristoranti, negozi e abitazioni senza corrente, sistemi di allarme in tilt e semafori spenti: tutto questo a causa dell'attuale ondata di calore con il termometro sopra i 30 gradi e l'accensione contemporanea di tutti i condizionatori con una città che, visto il periodo, non si è ancora svuotata per le ferie.

Durata del caldo record

Dalla prossima settimana qualcosa potrebbe cambiare ma ne beneficerà soltanto il Nord, Solo grazie ad un moderato cedimento dell'anticiclone proprio nella sua parte più settentrionale. Continuerà a fare molto caldo al Centro-Sud con valori di 36-38 gradi sulle zone interne di Sardegna e Sicilia ma con termometri abbondantemente sopra i 30 gradi anche sulle città costiere. Una via d'uscita per un'estate più "normale" e meno calda, per il momento, non si vede.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti

Grazie per il tuo commento