Meteo pazzo: dal caldo anomalo al freddo fuori stagione

Oggi e domani vivremo un anticipo d'estate soprattutto al Sud ed in Sicilia con massime fino a 27 gradi. Calo termico nel week end prima di un drastico cambiamento sul finire della settimana prossima

Le condizioni meteo sull'Italia hanno subìto un miglioramento grazie ad un'area di alta pressione di origine africana che, per i prossimi due giorni, provocherà caldo anomalo soprattutto al Sud ed in Sicilia.

Aria molto mite ed umida risalirà dal Nord Africa facendo lievitare i termomentri con punte di 24-25 gradi in Sicilia ma superiori ai 20°C anche su altre regioni meridionali: Bari toccherà i 21 gradi, Campobasso raggiungerà 20 gradi così come Cagliari e Reggio Calabria. Questi valori sono notevolmente superiori alle medie della seconda decade di marzo.

Sarà molto mite anche al Centro, soprattutto sul versante adriatico e sul Lazio, discorso diverso per il Nord e le coste tirreniche di Liguria e Toscana: come si nota chiaramente dal satellite, l'umidità in risalita da sud sta provocando una certa nuvolosità su quei settori. Le nubi limiteranno l'aumento termico e le temperature massime saranno comprese tra 15 e 18 gradi. Comunque, si tratta di valori miti.

Il caldo di venerdì

L'apice dell'ondata di caldo africano si toccherà, però, domani: massime in ulteriore aumento al Sud ma soprattutto sulle zone interne siciliane con valori di 26/27°C, superiori di oltre 10 gradi rispetto alle medie del periodo. Ma i 20 gradi si supereranno anche in Calabria e Sardegna: Catanzaro e Cagliari faranno registrare, rispettivamente, massime di 22 e 21 gradi.

Gli esperti ci dicono, invece, che al Centro-Nord avremo una maggiore presenza delle nubi con deboli piogge specialmente tra Liguria, Toscana e Triveneto. Di conseguenza, le massime non toccheranno valori elevati anzi, si potrebbe avere una locale diminuzione nelle zone interessate dalle precipitazioni.

Cambia nel week end

Una debole perturbazione interesserà il Centro-Nord nella giornata di sabato con piogge sparse da ovest ad est e nevicate sull'arco alpino specialmente sui settori lombardi. Il suo passaggio causerà un ridimensionamento delle temperature che torneranno in linea con le medie del periodo anche al Sud e sulla Sicilia.

Sorprese fredde?

Giungono conferme circa una svolta fredda sul finire della settimana prossima: il Modello Europeo inizia ad intravvedere scenari freddi nella terza decade di marzo sull'Europa centro-orientale e l'Italia. Non si può stilare una previsione ma, se confermata la tendenza, aria fredda entrerebbe sull'Italia dalla "Porta della Bora" con un generale calo termico ed il ritorno della neve a bassa quota, soprattutto al Nord e sulla dorsale appenninica centro-settentrionale.

Per il momento, anche se dai balconi e dalle finestre di casa, godiamoci il sole di questi giorni, che sia di buon auspicio per un ritorno alla vita di sempre.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Gio, 12/03/2020 - 14:56

Insomma se non farà freddo sarà caldo e se non sarà caldo, sarà freddo.