Milano, avvocato multato si infuria con gli agenti e ne investe uno

L'avvocato 57enne era furioso per una multa comminatagli a causa di un divieto di sosta. “Non sapete chi sono io. In tribunale sono di casa, la multa me la annullo”, avrebbe dichiarato agli agenti intervenuti per placarlo

Ha travolto con la propria auto due vigili a causa di una multa ricevuta, e per questo è stato denunciato lunedì pomeriggio un avvocato di Milano.

La vicenda ha inizio proprio a causa di una contravvenzione per divieto di sosta, comminata al togato del foro di Milano in via Settembrini. Due agenti della polizia locale in auto vengono avvicinati da un uomo che, in preda alla furia, inizia a sventolare la multa appena ricevuta e ad urlare.

“Non sapete chi sono io. In Tribunale sono di casa, la multa me la annullo. Siete stati voi?”, sarebbero state le parole dell’avvocato, come riportato da “Il Giorno”. Con grande calma, uno dei due vigili tenta di riportare all’ordine l’uomo, un togato 57enne imbufalito per la contravvenzione da 28,70 euto ricevuta a causa di un divieto di sosta. “Se le hanno fatto una multa, vuol dire che la sua auto era parcheggiata in un luogo non consentito, stia tranquillo”.

Ma la tranquillità è ben lungi dall’esser raggiunta. L’avvocato, fuori controllo, accartoccia il verbale e lo scaglia contro il vetro della volante. È a questo punto che gli agenti decidono di scendere dall’auto per identificare il facinoroso il quale, tuttavia, aveva in mente ben altri programmi. Dopo esser salito a bordo della propria vettura, il 57enne ha iniziato a far manovra ed ha poi dato gas ben consapevole del fatto che i poliziotti si trovassero dinanzi a lui. Uno dei due viene colpito e resta ferito ad una gamba: fortunatamente per lui una prognosi di 4 giorni a causa di una semplice contusione.

Alla fine, comunque, l’avvocato decide di capitolare e scende dall’auto, pur non avendo alcuna intenzione di placarsi. “Sono un giudice onorario. In Tribunale sono di casa, non sapete chi sono io. Questa multa la annullo”. Per nulla intimoriti, gli agenti, dopo le consuete operazioni di identificazione, hanno denunciato l’avvocato milanese per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Evam

Evam

Gio, 27/09/2018 - 21:05

E gli italiani dovrebbe dovrebbero essere tutelati da soggetti come questo?

Ritratto di Evam

Evam

Gio, 27/09/2018 - 21:06

E gli italiani dovrebbe dovrebbero essere tutelati o giudicati da soggetti come questo?