Milano, zio di un alunno prende a pugni insegnante

Un maestro di scuola elementare è stato preso a pugni da uno zio di un alunno durante i colloqui pomeridiani con i genitori

Milano, zio di un alunno prende a pugni insegnante

Ieri pomeriggio, martedì 11 dicembre, alla scuola elementare "Sorelle Agazzi" di piazza Gasparri, zona Comasina a Milano, è avvenuta l'ennesima aggressione ad un insegnante: è stato preso a pugni da uno zio di un alunno. I fatti si sono svolti intorno alle 17.30 del pomeriggio, come riporta il quotidiano online “MilanoToday”, durante i colloqui tra genitori e insegnanti nella scuola elementare una donna di 25 anni madre di un bambino che frequenta la scuola si è recata a parlare con l'insegnante di suo figlio assieme al fratello, un uomo di 28 anni.

Non sono ancora chiari i motivi dell'aggressione, ma di fatto è nata una discussione tra la donna e il maestro che ha successivamente coinvolto lo zio del bambino, il quale non limitandosi alle parole ha pensato bene di sferrare due pugni sul volto del malcapitato insegnante.

Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi e l'uomo è stato portato all'ospedale Niguarda di Milano da un ambulanza del 118 con codice verde mentre nel frattempo sono giunte anche le forze dell'ordine che indagano sull'accaduto per capire cosa abbia scatenato la lite.

Purtroppo questo fatto di cronaca non è affatto isolato, quasi con cadenza settimanale si leggono notizie di aggressioni di insegnanti da parte di parenti degli alunni o degli alunni stessi, casi di “giustizia privata” che portano solo denunce per gli aggressori e contusioni per gli aggrediti.

Commenti