Cronache

Minniti: "In Italia massima allerta"

Summit con il ministro dell'Interno: "Osservate speciali soprattutto le grandi città"

Minniti: "In Italia massima allerta"

Roma - Dopo l'attentato di Manchester «l'attenzione resta altissima anche in Italia» sugli eventi pubblici, ma «il livello di allerta non cambia». Il ministro dell'Interno, Marco Minniti, ha riunito nel pomeriggio di ieri il Casa (comitato di analisi strategica antiterrorismo) di cui fanno parte i vertici delle forze di polizia e dell'intelligence. Nel corso dell'incontro si è stabilito di adottare misure particolari durante le manifestazioni, i concerti e le partite che si terranno nei prossimi giorni, soprattutto nelle grandi città. Sarà schierato un numero importante di uomini e mezzi per poter controllare sia gli ingressi che le uscite nei luoghi in cui si aggregheranno persone. Inoltre, sarà previsto l'uso di droni che sorvoleranno le aree di possibile rischio e di cani anti esplosivo.
Il lavoro maggiore sarà, però, proprio quello di intelligence. Attenzionati particolari saranno tutti quegli individui che in qualche modo possano essere collegati al fondamentalismo islamico o, comunque, ritenuti simpatizzanti dell'Isis. Per questo si chiederà la collaborazione anche con le comunità musulmane presenti in Italia. La preoccupazione maggiore è per gli Mtv Awards, in programma sabato prossimo a Roma, in piazza del Popolo, ma anche per la partita Roma - Genova all'Olimpico, dove molti tifosi si riuniranno per il saluto a Francesco Totti. Ma verifiche incrociate e misure straordinarie saranno prese anche per la parata del 2 giugno lungo i Fori imperiali e per un evento successivo al Circo Massimo, dove è prevista la partecipazione di Papa Francesco. E poi il G7, in programma venerdì e sabato a Taormina, alla presenza di capi di Stato e di governo. Per l'evento c'è un dispiegamento impressionante di uomini e mezzi. "Lavoriamo in queste ore - ha detto il premier Paolo Gentiloni - perché dal G7 arrivi un messaggio il più possibile forte di impegno straordinario comune contro il terrorismo: abbiamo l'occasione per ribadire insieme a Taormina che la vigliaccheria di chi spezza le vite di giovani ragazzi non avrà la meglio sulla nostra libertà".
Intanto, Roma è in lutto per i fatti di Manchester. In segno di rispetto per le vittime, luci spente al Colosseo, alla Fontana di Trevi e al palazzo del Senato.

Commenti