Lo sfogo di Rugiati per il papà: "Qualcuno mi dica la verità..."

Curzio Rugiati è deceduto all'ospedale di Empoli dopo un malore improvviso. Il popolare chef toscano ora chiede chiarezza su quanto accaduto prima del decesso

Lo sfogo di Rugiati per il papà: "Qualcuno mi dica la verità..."

Lutto per il popolare chef toscano che il 31 marzo ha detto addio all'adorato padre Curzio, 70 anni, volto conosciuto e apprezzato di Santa Croce sull'Arno. La notizia è stata data da Simone Rugiati attraverso i suoi canali social dopo giorni di indiscrezioni sulle precarie condizioni di salute dell'uomo. Per farlo lo chef ha pubblicato un post totalmente nero, condiviso prima su Instagram e poi su Facebook, che non ha lasciato dubbi ai suoi fan.

Curzio Rugiati, 70 anni, originario di Santa Croce sull'Arno, era stato ricoverato negli scorsi giorni all'ospedale Careggi di Firenze in seguito ad un malore. Simone Rugiati aveva comunicato ai suoi fan delle precarie condizioni del padre senza, però, mai chiarire cosa fosse realmente accaduto. Il popolare chef del piccolo schermo aveva parlato di un disturbo improvviso, che aveva costretto il papà al ricovero in terapia intensiva. Nel dare poche e frammentarie informazioni attraverso le storie della sua pagina Instagram, Simone Rugiati aveva però ringraziato i medici e lo staff sanitario del Careggi per l'impegno e la dedizione nel prestare le cure necessarie a suo padre che, secondo alcuni quotidiani locali, era malato da tempo.

Proprio quando le condizioni dell'uomo sembravano essere migliorate, ecco arrivare la tremenda notizia della morte. Ad inizio settimana Rugiati aveva fatto sapere che il padre aveva compiuto piccoli ma importanti progressi. Tanto da poter essere trasferito all'ospedale di Empoli più vicino alla residenza del 70enne. Ma poche ore dopo Curzio Rugiati, dirigente sportivo, insegnante di educazione fisica e membro attivo della comunità di Santa Croce sull'Arno, è deceduto.

Una morte che sembra essere avvolta dal mistero e sulla quale Simone Rugiati è pronto a indagare. Lo ha detto chiaramente lo chef toscano che poche ore fa, dopo due giorni di rispettoso silenzio, si è sfogato su Instagram: "Ho deciso di non sfogarmi e di convogliare tutte le energie rimaste soltanto su una cosa: sapere la verità e fidati caro ospedale di Empoli e cara dottoressa che non era lì... ho tanti giorni liberi da dedicarti. Meglio che qualcuno mi dica la verità". Un messaggio carico di dolore e rabbia per una perdita difficile da elaborare visto il legame che univa Simone e il padre Curzio. Affetto e stima che lo chef non aveva mai mancato di sottolineare e condividere con i suoi follower sul web, dove spesso pubblicava foto e immagini che lo immortalavano insieme al papà.

Posted by Simone Rugiati on Wednesday, March 31, 2021