Multato per aver violato norme anti Covid, lancia dei molotov contro stazione dei carabinieri

Un 21enne palermitano è stato tratto in arresto per il lancio di tre molotov contro la Stazione dei carabinieri di Colfiorito. Aveva preso una multa per violazione delle misure anti Covid

Lo avevano multato per aver violato le misure anti Covid, lui ha reagito lanciando dei molotov contro la Stazione dei carabinieri. Così un 21enne palermitano è stato tratto in arresto con l'ipotesi di reato per frabbicazione di porto d'armi da guerra e danneggiamento aggravvato da incendio. "Il danneggiamento non è stato un impeto ma organizzato" ha spiegato il generale Arturo Guarino, comandante provinciale dei carabinieri.

Molotov contro la Stazione dei carabinieri

I fatti risalgono alla notte tra il 26 e 27 dicembre a Campofiorito, in provincia di Palermo. Il ragazzo, un 21enne residente a Colfiorito, ha lanciato dei molotov contro la Stazione dell'Arma in segno di disapprovazione (esasperata) per la multa incassata qualche ora a seguito di una violazione delle misure anti Covid. Stando a quanto si apprende da fonti a vario titolo, il giovane avrebbe fatto sosta presso un rifornimento carburante dove avrebbe riempito tre bottiglie di benzina fatte esplodere, successivamente, contro le mura di recizione della caserma. I militari sono riusciti ad identificarlo attraverso l'analisi dei sistemi di sorveglianza cittadina che hanno ripreso l'intero accaduto. Fermato a giro stretto, il 21enne è stato tratto in arresto con l'ipotesi di reato per frabbicazione di porto d'armi da guerra e danneggiamento aggravvato da incendio.

"Danneggiamento organizzato"

Il giovane è stato fermato dai carabinieri della Compagnia di Corleone e, a seguito dell'interrogatorio, trasferito nel carcere di Termini Imerese in attesa della convalida da parte delle gip. "Il danneggiamento non è stato d’impeto ma è stato organizzato - ha spiegato il comandante provinciale dei carabinieri Arturo Guarino nel corso dell'incontro con la stampa per il tradizionale incontro di fine anno - c’erano stati alcuni episodi di intemperanza contro le sanzioni, ma mai si era arrivato a tanto. Un gesto che sul momento ha destato grande allarme e preoccupazione, anche in considerazione del territorio in cui il fatto è avvenuto. Un ringraziamento ai militari della stazione che in poche ore sono riusciti a risalire al giovane".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 29/12/2020 - 15:16

Reato di frabbricazione di porto d'armi da guerra? Ma che vuol dire? Non si capisce una cippa.

Ritratto di old_nickname

old_nickname

Mar, 29/12/2020 - 15:30

Qualche testa calda, prima o poi, sarebbe incappata nei controlli. Sono sicuro che non è il primo episodio e che ne stanno covando molti altri. Temo che l'attuale atteggiamento delle "forse" dell'ordine possa presto suggerire reazioni paragonabili anche nelle teste tiepide, e poi fredde. Sembra proprio che lì puntino. Ops! ho rovesciato il latte... mi vien da piangere.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 29/12/2020 - 15:39

Per violazione delle norme anti covid, siamo d'accordo che non si devono tirare le molotov, però evidentemente la multa è sentita come ingiusta, da cui l'esasperazione di un poveretto col naso fuori dalla covid-museruola.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 29/12/2020 - 15:51

Strano che il catto-comunismo da sempre antimilitarista al punto che il Mattarella aboliva il servizio militare, abbia poi duramente disciplinato la vita borghese come se fossimo in caserma, sia amico e alleato dell'atomico comunismo della Cina.

Peo11

Mar, 29/12/2020 - 15:51

Una volta tanto mi sento di dover commentare l'articolo per come è stato scritto, è non il contenuto. Tra errori di grammatica è di sintassi è vergognoso pubblicare una porcheria simile. Una volta c'erano i correttori di bozze, se siete rimasti senza fate un fischio.

Enne58

Mar, 29/12/2020 - 15:52

Finché ROM e "risorse" fanno quello che vogliono liberamente chiunque si sente sanzionato ingiustamente

Giorgio Colomba

Mar, 29/12/2020 - 16:28

Reazione spropositata ad un'azione non giustificata.

Ritratto di CarloRossi

CarloRossi

Mar, 29/12/2020 - 16:54

"reato per frabbicazione di porto d'armi da guerra" i primi analfabeti ignoranti sono i giornalisti. Intanto il "porto d'armi da guerra" non esiste, se proprio il porto d'armi è personale, da caccia o sportivo, e se c'è reato connesso si tratta di falsificazione.

Ritratto di neizmjernelopteligaša

neizmjernelopte...

Mar, 29/12/2020 - 17:02

Sembra un tema di 2^ elementare,voto 5--

cgf

Mar, 29/12/2020 - 17:13

ve ne saranno altri a Roma e provincia di Foggia. NON è una minaccia, ma facile profezia.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mar, 29/12/2020 - 17:16

La signora Scognamiglio scrive con i piedi.

Santorredisantarosa

Mar, 29/12/2020 - 17:33

SIGNIFICA PRODUZIONE, PORTO ED USO DI MATERIALE DA GUERRA. ARTICOLO PREVISTO DAL CODICE PENALE.

Santorredisantarosa

Mar, 29/12/2020 - 17:44

MOLOTOV E' FEMMINILE, QUINDI LANCIANDO LE MOLOTOV, NON DEI MOLOTOV, ANZI DELLE MOLOTOV. INVENTATI DAL GENERALE RUZZO MOLOTOV CONTRO I CARRI NAZI. ALTRO ERRORI NON DEI, MA DELLE MOLOTOV. FATTI, PENSO CHE ABBIA LANCIATO SOLTANTO UNA VOLTA SOLA LE MOLOTOV, QUINDI C'E' ERRORE. INCASSATA? SOLDI HA INCASSATO? NO SEMMAI, SEMMAI SI SCRIVE GLI E' STATA COMMINATA UNA MULTA. FERMATO A GIRO STRETTO, MA CHI A MEZZO POSTA? NO SEMMAI SI DICE E' STATO FERMATO DOPO BREVE INDAGINE DA PARTE DEI CARABINIERI CON L'AUSILIO DI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA. GIRO POSTA ASSICURATA O POSTA SEMPLICE? SI DICE RIFORNIMENTO DI CARBURANTE, SI AGGIUNGE UNA SEMPLICISSIMA PREPOSIZIONE SEMPLICE. DI A DA IN CON SU PER TRA FRA.

ruggerobarretti

Mar, 29/12/2020 - 18:05

Avevo semplicemete detto che questo tizio magari si era tolto una sua soddisfazione. Cara gli e' costata. Poteva seguire la via giudiziaria, probabilmente avrebbe avuto ben altre soddisfazioni. Perche' se ancora qualcuno non l'ha capito i dpcm sono "caducabili", sono cioe' pezzi di carta senza alcun valore giuridico. E non lo dico io, bensi' il Giudice del Tribunale Civile di Roma (e non solo). Solo un tizio, innominato ed innominabile non se n'e' accorto. E dire che gioca a fare il giurista.

Ilsabbatico

Mar, 29/12/2020 - 18:19

I miei temi alle medie, dove non riuscivo mai a prendere più di 6, confrontati con questo articolo erano la "divina commedia" da 10 e lode...

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 30/12/2020 - 10:49

Tutto questo non mi sorprende affatto. Prima o poi qualcuno "sbrocca".

emigrante

Mer, 30/12/2020 - 10:56

Buon giorno, Signor Peo 11. Condivido l'essenza del Suo intrvento. Quello che mi lascia sconcertato è però il Suo proporsi come Correttore di Bozze. Prima, per cortesia, faccia un buon ripasso delle regole riguardanti l'accentuazione delle "e". Cordiali saluti. Buon 2021!