Niccolò è atterrato in Italia a bordo di un aereo militare

Il 17enne era rimasto bloccato per due volte a Wuhan a causa della febbre. Verrà adesso trasferito allo Spallanzani per la quarantena

Finalmente l’aereo speciale dell’Aeronautica militare con a bordo Niccolò è atterrato in Italia, a Pratica di mare, poco lontano da Roma. Il ragazzo 17enne di Grado era stato bloccato per ben due volte a Wuhan, la città cinese focolaio dell’epidemia da coronavirus, a causa della febbre.

Niccolò è rientrato in Italia

A bordo del Boeing KC-767 dell’Aeronautica militare italiana che l’ha riportato a casa, atterrato verso le 7,40 di questa mattina, sabato 15 febbraio, hanno viaggiato con lui anche il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, oltre a medici e infermieri. Niccolò adesso verrà trasferito all’ospedale Spallanzani di Roma dove verrà messo in quarantena. Ad accogliere il ragazzo al suo arrivo, oltre alla sua famiglia, anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Proprio Di Maio ha voluto condividere il momento su Facebook dove ha commentato il video di atterraggio dell’aereo a Pratica di Mare accompagnato dalla frase “Appena atterrato il volo che ha riportato Niccolò in Italia. Bentornato a casa!”.

Niccolò ha viaggiato su un volo speciale in bio-contenimento, ovvero su una speciale barella isolata. La barella è stata poi caricata su un'ambulanza che trasferirà il giovane all'ospedale Spallanzani per gli accertamenti e l'isolamento. Da quanto emerso, a differenza dei due precedenti rimpatri dei nostri connazionali, non sarebbero previsti per il 17enne ulteriori screening in aeroporto. Il volo era partito ieri pomeriggio, venerdì 14 febbraio dalla Cina, alle ore 17,45. Quello che ha subito il ragazzo friulano è stato un vero e proprio calvario che ha anche rischiato di far esplodere un caso diplomatico internazionale.

Negato il rientro per ben 2 volte

Le autorità cinesi infatti per ben due volte avevano respinto la richiesta di rimpatrio del giovane italiano. Nonostante fosse risultato negativo al test sul Covid-19 e le sue condizioni di salute fossero buone. Fortunatamente poi la situazione si è sbloccata. Il velivolo che l’ha riportato in Italia è provvisto di un protocollo sanitario speciale in grado di proteggere le persone a bordo da eventuali agenti infettivi. Oltre al ragazzo, sull’aereo hanno viaggiato un ufficiale militare superiore medico che ha coordinato la missione, un anestesista, un infettivologo e altri 6 ufficiali. Questi ultimi si sono occupati di supervisionare le procedure di trasporto. Questo tipo di velivolo militare viene solitamente usato nel caso il paziente a bordo sia affetto da ebola, vaiolo, peste o tubercolosi. L’incubo sembra ormai finito per il 17enne e la sua famiglia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Sab, 15/02/2020 - 09:59

premesso che sono contento per lui,due sono le cose:o è figlio di qualcuno tenuto in considerazione dallo sgoverno grullo pidiota,o tanto per cambiare giggino e cumparielli si sono fatti belli,per l'ennedima volta, con i soldi di Pantalone,mandando un mega aereo per una sola persona!!

lampujalfa2

Sab, 15/02/2020 - 10:00

Quanto è costato al contribuente il ritorno di questo ragazzo? Non c'era una soluzione più economica? Non si potevano imbarcare anche altri passeggeri di altra nazionalità bisognosi di rientrare?

Gio56

Sab, 15/02/2020 - 10:03

bandog,la seconda ipotesi è la migliore.

PaoloBuonfino

Sab, 15/02/2020 - 10:38

Niccolò è in Italia, ottimo. Mi domando che senso abbia questa tenera attenzione per un ragazzo col raffreddore e che, pare, in Cina abbia avuto assistenza e conforto? Il volo di un Airbus A319CJ (aereo di 34 metri) ci sarà costato ben oltre 250.000 euro (più le misure prese a terra). Mi sembra proprio una vergognosa esibizione di propaganda e di spreco. Comunque sia, bentornato Niccolò.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Sab, 15/02/2020 - 11:34

Questo ragazzino incosciente ci è costato milioni, grazie a lui e grazie ai genitori.

buonaparte

Sab, 15/02/2020 - 12:33

una vergogna.. un volo aereo per prendere una persona dalla cina? questo è razzismo e discriminazione verso tutti gli altri italiani che sono da quelle parti..mi sono informato non ce stato nessun altro stato europee piu ricco di noi che ha mandato aerei in pratica privati a prendere i suoi concittadini laggiu uno alla volta .. se questo è sano e la malattia non è cosi brutta perchè non è venuto con l'aero di linea come tutti gli altri fino a madrid o parigi? se invece come avevano detto i governatori leghisti il virus è forte andava prima lasciato li a guarire e solo in un secondo momento portato qui inseme a tutti gli altri decine di migliaia di italiani che si trovano in cina in questo momento.. sono figli minori quelli? o non hanno amici nei politici .. VERGOGNA GOVERNO .. sapete voi gretini quanto inquina un aereo? poi parlano di ecologia.. che vergogna

PaoloBuonfino

Sab, 15/02/2020 - 12:59

Correggo il mio messaggio precedente: l'aereo della Aeronautica Militare era un Boeing KC-767A (basato sul 767/200 extended range) lungo m.48 e non l'Airbus A319CJ di m.34. Quanto spazio sprecato e quanti soldi dei contribuenti! Discutibile comparsata del -nostro- Gigi !

buonaparte

Sab, 15/02/2020 - 13:34

BRAVO PAOLO .. PROPRIO COSI POI SONO QUELLI CHE FANNO LE MANIFESTAZIONI CONTRO L'INQUINAMENTO PURE. L'AEREO è IL MEZZO PIU INQUINANTE..UNA VERGOGNA ..A 17 ANNI SI ROMPE LE SCATOLE AI GENITORI PER POTER GIRARE IL MONDO E QUI CI SI COMPORTA COME DEI BIMBI? .. RIDICOLI è STATO FATTO TUTTO PER PURA PROPAGANDA DEL PD E M5S . MI DOMANDO TUTTE SE PER LE ALTRE DECINE DI MIGLIAIA DI ITALIANI CHE CI SONO IN CINA MANDEREMO UN AEREO PER PRENDERLI UNO AD UNO ,, CHE VERGOGNA. CERANO 15 MEDICI A BORDO POI CI RACCONTANO CHE I GOVERNATORI LEGHISTI SONO RAZZISTI PER PARLARE DI PRECAUZIONE NELLE SCUOLE,, VERGOGNOSA PROPAGANDA E NESSUNO DICE NULLA FOLLIE..

mozzafiato

Sab, 15/02/2020 - 14:32

Ennesima conferma del come questi beccamorti rossi al governo, impiegano i soldi pubblici e facciano i pederasti con il fondo schiena dei contribuenti. Il bibbitaro ha annunciato "che lui il ragazzo non lo avrebbe lasciato in cina" : PERÒ SI È GUARDATO BENE DAL TIRARE FUORI LE PALANCHE PRR PAGARE IL VOLO... dato che oltre tutto non ce ne era alcun bisogno perché il giovinotto, era sano come una sardina. Stramaledettissimi miserabili pagliacci rossi!

tiromancino

Sab, 15/02/2020 - 18:39

Vogliamo sapere quanto è costato tutto ciò, siamo al limite della vergogna