Il numero delle vaccinazioni in Lombardia che fa impallidire tutta Italia

Lombardia in testa a tutte le Regioni sia per le somministrazioni giornaliere (il triplo della Campania), sia per le somministrazioni complessive in relazione alla disponibilità dei vaccini. "Frutto del lavoro di tanti, grazie a Guido Bertolaso"

Il numero delle vaccinazioni in Lombardia che fa impallidire tutta Italia

"Ieri la Lombardia ha superato le 92mila dosi somministrate, il 25% di tutte le inoculazioni del giorno in Italia, oggi si arriverà a circa 110mila. Frutto del lavoro dei tanti vaccinatori lombardi e del modello ottimizzato degli hub, realizzato e coordinato da Guido Bertolaso": lo ha scritto su Twitter Letizia Moratti, Vicepresidente della Regione Lombardia e assessore al Welfare.

L'accelerazione lombarda

Per l'esattezza, le somministrazioni di ieri sono state ben 92.704, vale a dire il triplo della Campania (seconda) con 36.249. Terzo il Lazio con 31.752 ed oggi si è superata quota 100mila. Ma non è una novità: da oltre un mese, infatti, non solo la Lombardia ha recuperato il terreno perso nei confronti delle altre Regioni dopo un inizio stentato della campagna vaccinale che tanto ha fatto discutere, ma è diventata la prima Regione in Italia per somministrazioni giornaliere e per dosi somministrate in rapporto a quelle ricevute, ed i numeri parlano da soli. "Oggi in Lombardia dovremmo arrivare a quota 115mila vaccini. In questo momento stiamo facendo 115 vaccini al minuto, stiamo vaccinando da questa mattina alle 8 e siamo già arrivati a 40mila: penso che questa sera alle 21 dovremmo superare abbonamente il traguardo che ci ha indicato il generale Figliuolo", ha affermato Guido Bertolaso, consulente della Regione Lombardia per la campagna vaccinale anti Covid, intervenendo su La7 nella trasmissione "L'Aria che tira", sottolineando come l'obiettivo nazionale sia di 500mila vaccinazioni al giorno sottolineando come "ognuno deve dare il suo per arrivare a questo obiettivo".

Totale somministrazioni: Lombardia prima

Come accennato, oltre al record di somministrazioni giornaliere, la Lombardia è diventata anche la prima regione in Italia per dosi somministrate in rapporto a quelle disponibili: come si può vedere dal Report Vaccini Anti COVID-19 sul sito del Governo che viene aggiornato costantemente, la regione lombarda conta ben 3.141.902 milioni di dosi somministrate su 3.682.650 di dosi consegnate, vale a dire l'85,3% del totale. Il Lazio, al secondo posto di questa classifica, conta 1.833.896 di dosi somministrate, in pratica la metà che in Lombardia. È vero che la regione con capuologo Milano ha la popolazione più numerosa tra tutte le Regioni e, di conseguenza, un maggior numero di consegne ma questo non significa, automaticamente, efficienza, organizzazione e velocità di somministrazione, non è un'equazione automatica. Se la Lombardia si trova dove si trova, lo si deve al netto cambio di passo avvenuto tra gennaio e febbraio grazie a nuovi incarichi e ad un piano vaccinale più snello ed efficiente.

"I fatti ci danno ragione"

Nel pomeriggio di ieri, Letizia Moratti ha visitato l'ospedale di Legnano e l'hub vaccinale di Cerro Maggiore illustrando gli obiettivi principali che sono stati tracciati recentemente nelle linee di indirizzo del Piano sanitario regionale 2021: "Stiamo lavorando soprattutto per andare a concretizzare la maggiore integrazione possibile tra ospedale e territorio", ha osservato l'assessore come si legge su Affaritaliani. La vicepresidente ha, inoltre, sottolineato come la collaborazione e la sinergia tra pubblico, privato, Protezione civile e associazionismo di volontariato si sta rivelando vincente per la campagna vaccinale. "Questa era una formula su cui abbiamo puntato fin dall'inizio nella preparazione del nostro piano vaccinale. E i fatti ci stanno dando ragione", ha dichiarato.

Commenti

Grazie per il tuo commento