Migranti, riparte l'assalto: 253 sbarcati in una notte

Sono stati sette gli sbarchi che la scorsa notte hanno coinvolto le coste di Lampedusa: gran lavoro per Guardia di Finanza e Guardia Costiera, dopo l'esito del tampone i migranti verranno trasferiti sulla Rhapsody

Non si fermano gli sbarchi di migranti a Lampedusa. Finito il maltempo che ha imperversato nel canale di Sicilia nei giorni scorsi, il flusso dalla Tunisia è tornato ai livelli dei giorni estivi dell'emergenza.

Soltanto nelle ultime ore infatti si sono contati infatti sette distinti sbarchi sull'isola più grande delle Pelagie, per un totale di 253 migranti adesso all'interno del locale centro di accoglienza. Ad accorgersi dell'arrivo dei barchini sono stati gli uomini della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera: per loro la notte appena trascorsa è stata di duro lavoro, con le motovedette che più volte hanno fatto la spola con il porto lampedusano.

Una volta giunti sul molo Favarolo, tutti i migranti sono stati sottoposti alla misurazione della temperatura e successivamente quindi sono stati trasferiti nel centro di accoglienza. Qui, come confermato da fonti locali, saranno sottoposti al tampone per accertare eventuali contagiati da coronavirus.

Gran parte dei migranti sono di nazionalità tunisina e questo conferma l'orientamento degli ultimi mesi: in questo 2020, tra gli oltre 25.000 migranti sbarcati in Italia, il 41% risulta proveniente dalla Tunisia: “Rispetto allo scorso anno la rotta libica non ha fatto registrare significativi incrementi – hanno confermato fonti della Guardia Costiera – il vero problema riguarda la rotta tunisina”.

Il fatto che da questo Paese nordafricano si continui a partire nel cuore della stagione autunnale, indica un primo parziale fallimento degli accordi stretti tra Roma e Tunisi negli ultimi mesi. Ad agosto sia il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, che il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, si erano recati nella capitale tunisina provando a strappare un'intesa volta a ridimensionare il flusso migratorio.

Sul piatto sono stati posti undici milioni di Euro in aiuti per la cooperazione, oltre a fondi per la gestione comune della sicurezza. Al momento però non si vedono significativi risultati, al contrario la situazione continua a essere molto complicata. Non appena il mare appare più calmo, dall'altra parte del Mediterraneo tornano a partire diversi barconi con decine di migranti a bordo.

La permanenza dei migranti sbarcati in nottata a Lampedusa dovrebbe comunque essere breve. Non appena infatti si conosceranno gli esiti dei tamponi, tutti dovrebbero salire a bordo della nave Rhapsody. Si tratta di uno dei mezzi usati dal governo per la quarantena dei migranti, che nei giorni scorsi è stato al centro delle polemiche per via di un focolaio innescatosi a bordo tra almeno 80 ospiti mentre la nave era ancorata a Bari.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Calmapiatta

Mer, 21/10/2020 - 13:53

Mi fate ridere con questi titoloni...Riparte l'assalto...Ma quando mai si è fermato?

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 21/10/2020 - 13:57

naturalmente, le eroiche e sempre presenti forze aereonavali italiche ,non si accorgono delle navi madri!!!

sottolapancalacapra

Mer, 21/10/2020 - 14:08

A parte il fatto che, coe già fatto notare da @Calmapiatta, l'invasione è continua ormai dagli anni Novanta, non dimentichiamo che l'Italia non è un paese sovrano. La BCE batte moneta per noi, Germania, Francia, le ONG da loro finanziate e Alarm Phone hanno sostituito da tempo la Guardia Costiera e la Marina Militare nei loro compiti di pattugliamento e sorveglianza, e così via. Come disse un vincitore mentre pesava le libbre d'oro che gli sconfitti dovevano versagli in tributo, "Guai ai vinti!".

Aegnor

Mer, 21/10/2020 - 14:12

Le forse aereonavali italiche hanno l'ordine tassativo di intervenire solo per i falsi salvataggi, per il resto, non devono vedere, non devono sentire, non devono parlare

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 21/10/2020 - 14:23

Calmapiatta - 13:53 Appunto!

Malacappa

Mer, 21/10/2020 - 14:40

Mettete il coprifuoco anche agli sbarchi perche' li no???pensano solo in tartassare gli italiani

honhil

Mer, 21/10/2020 - 15:19

«sette barconi con a bordo complessivamente 253 migranti, tunisini per la maggior parte». 7 barconi 253 extracomunitari irregolari, nessuno vede però la nave chioccia. E il gioco si ripete tutti i santi giorni. La Lamorgese intanto manda i militari a presidiare le piazze della movida a Napoli (e ha già pronto un piano per il resto dell’Italia) … ma li mantiene rigorosamente lontani da quelle dove gli extracomunitari irregolari e regolari coltivano e innaffiano i loro business. Forse, con lo stesso cipiglio e la stessa responsabilità, il ministro dell’Interno dovrebbe cominciare a riflettere, insieme ai sindaci più o meno sceriffi, sul fatto che l’affaire legato alla prostituzione e allo spaccio della droga, con tutto il ricco corollario di delinquenza che si portano appresso, non è per niente inferiore, e forse porta altrettanto danni all’ordine e alla salute pubblica, della pandemia.

rudyger

Mer, 21/10/2020 - 15:20

Fate schifo parlare di " migranti", "accogliere" e "ospiti". Gente senza documenti sono persone anonime (possono essere brava gente oppure delinquenti o assassini che fuggono ). tuttalpiù devono essere indicati come clandestini.

rudyger

Mer, 21/10/2020 - 15:23

....e dopo la quarantena, li mettete nei cosiddetti centri di accoglienza . e se escono dopo le 23 che fate gli mettete una multa da 3000 € ? oppure in carcere ? provateci !

kennedy99

Mer, 21/10/2020 - 15:43

questi sono i frutti raccolti dopo che di maio e lamorgese sono andati a tunisi per frenare l'immigrazione.

Enne58

Mer, 21/10/2020 - 16:04

Da domani multateli, dopo le 23 e fino alle 5 del mattino non si può sbarcate

venco

Mer, 21/10/2020 - 16:07

Vanno accolti e tenuti in campi chiusi fin che chiedono di farsi riportare a casa, è l'unico diritto che hanno.

carpa1

Mer, 21/10/2020 - 16:51

Tamponi e assistenza rubati agli italiani ...... che pagano per ciò che ricevono. Affondate almeno le navi madre visto che non siete neppure in grado di evitare il sequestro dei nostri pescherecci; niente arresto ed incriminazione di scafisti .... niente ricatto sui pescatori. Quando dei paesi ti dichiarano guerra, anche senza dirlo ufficialmente, ti devi difendere e non nascondere la testa sotto la sabbia.

jaguar

Mer, 21/10/2020 - 16:54

E adesso tutti in crociera a nostre spese sulla Rhapsody.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 21/10/2020 - 17:07

E inutile anche commentare, fino a quando ci sara questo S/governo la "musica" NON cambiera cari Italiani!!! AUGH.

ruggerobarretti

Mer, 21/10/2020 - 17:13

rudyger: gia'. Ma nell' Italia delle lamorgesi non si puo'

gianf54

Mer, 21/10/2020 - 17:43

Una considerazione: per i clandestini i tamponi, come tutto il resto, sono GRATIS, mentre gli Italiani buoi li pagano a caro prezzo. Poliziotti e Forze dell'Ordine NON hanno diritto alla gratuità dei test, ma la lamorgese continua a mandarli tranquillamente a farsi infettare nei centri di "accoglienza ospiti", come se niente fosse, mentre manda militari per impedire che gli Italiani escano di sera......

gianf54

Mer, 21/10/2020 - 17:46

Invece che profondersi in salamelecchi inutili e costosi nei confronti dei clandestini (che in un Paese Civile verrebbero messi in galera), perchè questa nazionucola (l'Italy) non pensa a come liberare i pescatori siciliani detenuti ILLEGALMENTE in Libia??

apostrofo

Mer, 21/10/2020 - 18:05

Se non li ferma nessuno , e questo lo sa tutto il mondo (la televisione arriva in tutti i continenti) è chiaro che continuano ad arrivare. La Merkel e Macron hanno detto spesso che l'Italia non va lasciata sola e quindi ci fanno sbarcare regolarmente le loro ONG piene di migranti, faticosamente racimolati nel Mediterraneo , sulla nostra bella Sicilia. Ma poi non c'è problema, c'è la redistribuzione ... IN ITALIA. Mentre in Europa continuiamo a dire sempre che l'Europa se ne deve far carico, senza che nessuno ci stia a sentire. Ma detto questo abbiamo fatto il nostro dovere, quindi è ininfluente se continuano ad arrivare.

Ritratto di emo

emo

Mer, 21/10/2020 - 18:27

dire realmente e senza peli sulla lingua cosa soo Mattarella, conte, Lamorgese e scendendo i vari Di Maio. Zingaretti e company equivarebbe a una condanna a 20 anni per vilipendio ed offese (anche se veritiere) qunidi avanti così del resto noi siamo fortunati perchè abbiamo: il PDR migliore del mondo, il PDC migliore del mondo, i ministri migliori del mondo, la Costituzione migliore del mondo, la magistratura più giusta e miglore del mondo ma in realtà siamo il popolo (?) più sfigato del mondo.

ilcapitano1954

Mer, 21/10/2020 - 19:24

Non capisco perchè si continua a chiamare migrant,i i clandestini, questi diventeranno migranti solo dopo e quando saranno riconosciuti tali dallo stato. Poi per gli italiani abbiamo i limiti di persone nei treni, in casa ,alle feste, mentre per i clandestini NO LIMITS. Volevo solo suggerire ai nostri governanti di non perdere tempo a rinchiuderli in hotspot o altro poichè fra pochi giorni fuggiranno e aumenteranno i positivi ai tamponi. Grazie

Ritratto di Adespota

Adespota

Mer, 21/10/2020 - 19:36

Il governo potenzialmente ha delle armi di dissuasione verso la Tunisia da presentare in sede europea; sto parlando dell'acquisto dei loro prodotti agricoli, olio d'oliva in particolare, venduto come comunitario. Vogliamo o no barattare lo stop all'importazione con lo stop dei clandestini cari triumviri senza vis, Conte, Di Maio o non ci avete ancora pensato ?

Ritratto di Adespota

Adespota

Mer, 21/10/2020 - 19:51

ops, considero così poco Lamorgese che l'ho dimenticata nell'elenco dei triumviri...