Salvini blocca la ong tedesca: divieto di ingresso per Eleonore

Il ministro dell'Interno ha firmato il divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque italiane per la nave battente bandiera tedesca. Sul provvedimento anche lo stop di Trenta

Salvini blocca la ong tedesca: divieto di ingresso per Eleonore

Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha firmato il divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque italiane per la nave Eleonore, battente bandiera tedesca. Anche la titolare della Difesa, Elisabetta Trenta, e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, hanno firmato il provvedimento per la nave battente bandiera tedesca.

Il Viminale ha espresso soddisfazione per la ritrovata compatezza del governo "a fronte dell'ennesimo tentativo di avvicinamento alle acque italiane di una Ong tedesca". Da poco, inoltre, Eleonore "ha lasciato la zona sar libica ed è diretta verso Nord".

La nave battente bandiera tedesca di LifeLine ha riferito di aver soccorso ieri 101 persone a bordo di un gommone che stava affondando a 43 miglia da Al-Khoms. "Le persone sono tutte in salvo a bordo della nave Eleonore che sta facendo rotta verso nord alla ricerca di un porto sicuro per lo sbarco dei naufraghi", ha scritto su Facebook la Ong Mediterranea Saving Humans."

L'imbarcazione dell'organizzazione non governativa tedesca Mission Lifeline, dopo aver recuperato i naufraghi (GUARDA LA GALLERY), ha interrotto il segnale satellitare. Lo ha reso noto la Ong su Twitter. Eleonore stava facendo rotta verso nord alla ricerca di un porto per sbarcare i naufraghi prima di spegnere il transponder. Intanto la Mare Jonio dell'organizzazione italiana Mediterranea Saving Humans, che si trova in questo momento proprio al largo di Al Khoms, ha offerto la propria assistenza.

Commenti