Padova, titolare ristorante contro Quattro ristoranti

"Mi hanno massacrato e io mi sono affidato a un legale per tutelare l'immagine del mio locale", ha spiegato il getore del locale padovano. Ma la produzione non ci sta

Olycom
Olycom

La gara tra i ristoratori nel famoso programma dello chef Alessandro Borghese, Quattro ristoranti, non ha mai creato problemi alla trasmissione di Sky Uno. Fino all'ultima puntata andata in onda lo scorso 12 luglio.

Daniele Bovolato, proprietario e gestore della Gourmetteria di Padova, si è rivolto ai suoi avvocati perché ritiene di aver ricevuto "un enorme danno d’immagine", sia a livello personale che per quanto riguarda il locale di cui è titolare.

Come riporta il Corriere, nel mirino di Bovolato è finita la puntata del programma registrata a Padova a metà giugno scorso e andata in onda pochi giorni fa. Nella sfida per eleggere il miglior ristorante con bar della città, la Gourmetteria si è posizionata all'ultimo posto con 84 punti, preceduta dalle tre concorrenti: Gineria gourmet (93 punti), Antonio Ferrari. Storie di cibo e di vino (106) e Radici. Terra e gusto (113).

La posizione del gestore

Bovolato, al di là del giudizio dei colleghi, ha attaccato la maniera in cui è stata montata la trasmissione. "Non m’interessava vincere nè fare pubblicità al mio locale. Volevo semplicemente far conoscere a tutti lo spirito che mi ha portato ad aprire un posto come la Gourmetteria. Ma l’immagine che ne è uscita dal programma non corrisponde assolutamente alla realtà", ha spiegato Bovolato. "Mi hanno massacrato e io mi sono affidato a un legale per tutelare l'immagine del mio locale", ha raccontato il titolare padovano a Il Mattino di Padova.

Bovolato non ha però "fatto causa a nessuno, mi sono solo consultato con la mia avvocata, ma prima del terzo dei quattro giorni di registrazione, quando avevo già capito come andavano le cose. Ma questo non vuol dire che ho fatto denuncia. Non è assolutamente vero e non ho intenzione di farla".

La replica della trasmissione

"A tutti i ristoratori protagonisti è lasciata la totale libertà di esprimersi e di far emergere la propria personalità. Se i giudizi degli altri partecipanti e l’esito della puntata hanno urtato la sensibilità di Daniele Bovolato ne siamo dispiaciuti, ma fa parte del gioco, e respingiamo categoricamente il fatto che il signor Bovolato ci avrebbe indotto a tagliare alcune scene considerate da lui inopportune a seguito di un incontro con il suo legale. Oltre 200 ristoratori prima del signor Bovolato si sono sottoposti al giudizio dei colleghi e anche chi è arrivato ultimo nella classifica di ciascuna puntata ne ha preso atto per trovare spunti di miglioramento e ha continuato la propria attività spesso traendo vantaggio della notevole visibilità acquisita". Questa la risposta Fabrizio Ievolella, amministratore delegato di DryMedia srl, produttrice del programma, alle accuse del titolare della Gourmetteria.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti