Parigi, gli artificieri fanno esplodere Porsche nel posto dei taxi

Il proprietario è pronto ad andare davanti al giudice per chiarire la sua posizione: "La mia macchina non era sospetta"

Parigi, gli artificieri fanno esplodere Porsche nel posto dei taxi

Oliver, un ragazzo francese di 25 anni, è stato protagonista di una disavventura avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì scorso a Parigi con la sua macchina, una Porsche Carrera S.

Il giovane, infatti, ha raggiunto il VI Arrondisement per trascorrere una serata con gli amici e non avendo trovato parcheggio ha deciso di lasciare la sua macchina nel posto riservato ai taxi vicino all'incrocio de L'Odeon, in quel momento vuoto.

Dopo aver bevuto un po' Oliver ha preso un taxi per tornare a casa pensando di andare a riprendere la macchina la mattina seguente ma, secondo quanto riporta Le Parisien, il giorno dopo è stato contattato dalla polizia che chiedeva spiegazioni a riguardo.

Gli investigatori sono infatti risaliti alla società di leasing che aveva noleggiato l'auto al giovane. Intanto, l'auto era stata considerata sospetta ed era già stato fatto esplodere il bagagliaio dagli artificieri prima dell'arrivo di Oliver.

I danni sono adesso di 150mila euro circa e Oliver è pronto ad andare in tribunale contro la polizia: "Ho intenzione di chiedere un risarcimento, ho preso un avvocato per far valere i miei diritti. E poi qualcuno deve ancora spiegarmi perché la mia macchina era sospetta".

Commenti